Un gesto semplice ma di grande importanza. Anche a San Giusto Canavese si è rinnovato l’appuntamento con l’iniziativa delle “Arance della salute” promossa dall’Airc. Distribuite ben 150 reticelle.

Arance della salute Airc

L’annuale appuntamento dello scorso sabato con le «Arance della salute Airc» al Consorzio Vipt ha raggiunto come sempre il suo obiettivo, quello di dire «Siamo di più, contro il cancro» e dimostrando di essere dalla parte giusta, di chi lotta per rendere il cancro sempre più curabile. E la non notizia è che verso il rintocco delle campane del mezzodì tutte le 150 sacche di arance tarocco di Sicilia erano state distribuite, confermando il buon cuore dei sangiustesi e di coloro che annualmente arrivano appositamente dal circondario.

Per la ricerca contro il cancro

Quasi 400 chilogrammi di arance distribuite (esattamente 375) che quest’anno ha avuto un piccolo aiuto in più: le manine dei bimbi della locale scuola dell’infanzia, che hanno preso una trentina di queste sacche per le loro famiglie. Un gesto semplice, spontaneo, di un cuore piccolo che pulsa e che fin da piccolo si fa grande.

Leggi anche:  Vallo Arte domenica gli appuntamenti clou

Iniziativa nazionale

L’iniziativa Arance della salute ha colto nel segno, come spiegano da Airc: “Grazie alla generosità di migliaia di sostenitori, in tutta Italia, allo straordinario impegno di 20.000 volontari, agli ambasciatori e ai media che hanno raccolto e amplificato il nostro messaggio, abbiamo raggiunto l’obiettivo prefissato”. I fondi raccolti contribuiranno a garantire continuità ai 524 progetti di ricerca appena partiti.