Arte e commercio presenta il programma eventi 2019 e chiede più coinvolgimento e collaborazione da assessore e Comune.

Arte e commercio, presentati i prossimi eventi

L’unione fa la forza. Anche se temporaneamente senza un assessore di riferimento, l’associazione «Arte e Commercio» prosegue a spron battuto per la sua strada. Il gruppo ha infatti presentato a palazzo Antonelli con largo anticipo il programma degli eventi per il 2019. Forte di numeri da record, con ben 107 realtà commerciali associate, il sodalizio punta su un calendario ricco di appuntamenti imperdibili. Soprattutto chiede a gran voce una maggiore collaborazione e coinvolgimento al futuro assessore competente e al Comune. Il tempo dell’attesa, come lo definiscono i commercianti stessi, è terminato.

“Qualcosa non ha funzionato”

Servono fatti concreti. «Si tratta di numeri mai raggiunti – spiegano dal direttivo del gruppo – Sono la testimonianza del buon lavoro svolto e della fiducia che ci è stata accordata dagli esercenti del paese in questi 5 anni di associazione. Non puntiamo il dito contro nessuno, ma non possiamo negare l’evidenza: qualcosa in quest’ultimo anno e mezzo non ha funzionato. Ci rapportavamo ogni volta con una persona diversa e questo generava confusione. Speriamo che il nuovo assessore al commercio sia più presente e diventi un punto di riferimento per noi, coinvolgendoci da subito. Abbiamo bisogno di una figura che dialoghi con noi quasi quotidianamente. Abbiamo atteso e avuto pazienza. Ora basta».

Leggi anche:  Auto a fuoco a Castellamonte nella notte | FOTO

Le parole del presidente Tesolin

E’ una chiamata alle responsabilità per tutti, aggiunge il presidente Carlo Tesolin: «Ci auguriamo che il programma sia condiviso e portato avanti dal Comune. Siamo pronti a collaborare e rapportarci con tutte le associazioni del territorio. Fare sinergia per noi è fondamentale. Ma abbiamo bisogno di essere presi in considerazione. Specie per le attività collaterali della Mostra della ceramica. Cosa invece non successa nelle ultime edizioni. Durante le festività natalizie il Comune metterà le luci. Faremo la nostra parte, personalizzando e rendendo speciali le vetrine dei negozi. E’ giunta l’ora in cui tutti si devono prendere le loro responsabilità, specie gli Enti preposti per la sicurezza nelle manifestazioni. Abbiamo presentato il programma degli eventi 2019 anche per questo: per evitare sovrapposizioni di date, ritardi organizzativi e incertezze. Se questo calendario verrà rispettato e realizzato siamo sicuri che avrà una ricaduta positiva per tutto il paese».