Associazione Costantino Nigra e Lions Club alto Canavese protagonisti del Convegno “L’alleanza tra Regno di Sardegna e Impero di Francia nel processo di unificazione dell’Italia” in programma il 14 aprile all’Università della Sorbona di Parigi.

Associazione Constantino Nigra sugli scudi

Con lo scopo di valorizzare la figura storica di Costantino Nigra, artefice dell’alleanza tra Regno di Sardegna e Impero di Francia che portò alla seconda guerra di Indipendenza italiana, in occasione del 160° anniversario dello storico incontro di Plombiéres tra Cavour e Napoleone III, l’Associazione Costantino Nigra ha organizzato un Convegno storico a Parigi. L’iniziativa ha coinvolto il rettorato della Sorbona, l’Ambasciata d’Italia a Parigi. Oltre all’Istituto di Cultura e la Maison d’Italie di Parigi. Nella fase organizzativa ha quindi partecipato anche i Lions Club del Distretto parigino. Vi sarà un momento importante di incontro culturale e internazionale fra il Lions Club Alto Canavese del Distretto piemontese e i Lions Club del Distretto di Parigi. Per dibattere e far conoscere dunque la figura di Costantino Nigra. Ministro Plenipotenziario dell’Italia di Cavour presso Napoleone III e della successiva Repubblica.

Lions Club Alto Canavese a Parigi

L’Associazione Costantino Nigra, Presidente Roberto Favero, e il Lions Club Alto Canavese, Presidente Michele Nastro, hanno promosso questo evento. Hanno infatti organizzato anche un coinvolgente viaggio a Parigi per l’occasione. Dopo l’apertura del Convegno con messaggio del Direttore della Maison d’Italie Roberto Giacone, vi saranno i saluti istituzionali del Rettore de La Sorbonne, professor Gilles Pecout. Quindi gli interventi dell’Ambasciatrice d’Italia, Teresa Castaldo, del Presidente dell’Associazione Costantino Nigra, del Presidente della Fondazione Camillo Cavour Nerio Nesi. E quelli di benvenuto del Presidente del Club italiano, del Past Governatore Aron Bengio, del Governatore del Distretto francese Dominique Maillard. Seguiranno gli interventi di Georges Virlogeux dell’Università di Marsiglia, del Direttore del Centro Studi Cavouriani Pierangelo Gentile, del Rettore della Sorbona Gilles Pecout, del Professor Edoardo Greppi dell’Università di Torino, del già Ambasciatore d’Italia a Parigi Luigi Guidobono Cavalchini. Moderatore: Georges Henri Soutou. Membro dell’Académie française e Presidente della Fondazione Thiers.

Leggi anche:  Quinta giornata del francoprovenzale al salone del Borgo del Castello dei Conti Francesetti

La figura del Nigra in terra di Francia

Un evento promosso dall’Associazione Costantino Nigra che fa onore agli organizzatori. E che testimonia il rilevo che la figura del Nigra ha in terra di Francia. Al Convegno faranno seguito quindi diversi momenti di incontro. Un intermeeting con i Lions parigini. La consegna di un onorificenza MJF alla famiglia del rimpianto amico canavesano Jacques Clerico, noto patron del Moulin Rouge. La domenica: visita organizzata al Musée d’Orsay. Restaurato su progettazione dell’architetto italiano Gae Aulenti. Mentre poi visita al Castello di Compiegne per scoprire il prestigioso Museo del 2° Impero francese. Quello in cui Nigra fu apprezzato per le sue grandi doti di uomo di cultura e di diplomatico insigne. Canavesani in terra di Francia quindi per ribadire l’auspicio che italiani e francesi possano stringere una forte alleanza nel contesto della Comunità europea. Come avvenne infatti nel 1859. Ed affermare l’intelligenza latina nella gestione dell’Europa di oggi e di domani.