Associazione Parkinsoniani Canavese partecipa per il terzo anno all’iniziativa social “Il mio dono”, promossa da Unicredit Banca per sostenere le organizzazioni no profit.

Associazione Parkinsoniani Canavese per Il mio dono

Fai un dono e lascia il segno. Per il terzo anno l’associazione parkinsoniani Canavese partecipa, infatti, all’iniziativa “social” Il mio dono. Attraverso un semplice click sarà quindi possibile aiutare in modo concreto i sodalizi che fanno del bene sul territorio. Il mio dono è promosso dalla rete solidale Unicredit per sostenere le organizzazioni no profit italiane, distribuendo un contributo commisurato ai voti ottenuti dalle associazioni aderenti al progetto.

Rete di solidarietà

l voto è gratuito. Sara possibile aiutare l’associazione parkinsoniani Canavese a costo zero. Per votare bisogna entrare sul sito www.ilmiodono.it. Nel riquadro in alto “ricerca organizzazione” scrivi quindi la nostra denominazione (parkinsoniani del canavese), poi scrivi “Torino” nel campo “provincia”. Clicca “cerca”. Poi bisogna cliccare su “Vai a A.P.C. ODV”. Scegli come votare. Se vuoi votare via e-mail, inserisci il tuo indirizzo e-mail, il cognome ed il nome. Inoltre avvalora il capcha “non sono un robot” cliccando sul quadrato più grande. Quindi avvalora la privacy cliccando sul quadratino. Adesso apri la tua posta e-mail, troverai il messaggio da parte de “Il mio dono”. Clicca sul link. Clicca “Vota questa Organizzazione” ed infine clicca “conferma il voto”. Arriverà, infine, il messaggio di avvenuta votazione.

Leggi anche:  Associazione Parkinsoniani del Canavese apre sportello Vivere la disabilità

La Fiaba

Se si ha più di un indirizzo e-mail, si può votare Associazione Parkinsoniani Canavese su entrambi. Si può votare anche con Facebook, Twitter o GooglePlus, seguendo le semplici istruzioni. L’anno scorso il sodalizio ha ricevuto 1.200 euro da Il mio dono. Per aiutare i Parkinsoniani del Canavese ad allestire, invece, una palestra nella sede operativa interna all’ospedale di Castellamonte si può inoltre acquistare il libro fiaba “Il piccolo orco”. La palestra servirà per ginnastica assistita ed altre attività non motorie e ricreative quali esercizi di logopedia, allenamento cerebrale, cognitività, manualità, gestualità. La fiaba solidale è stata scritta coi bambini della scuola elementare di Castellamonte e media di Rivarolo. Per averla (anche in confezione regalo con un modesto sovrapprezzo di 1 euro) si può chiamare al 347-4539988 e/o scrivere all’email assoparkinsoncanavese@virgilio.it.