Balangero: commercio ed industrie tra l’800 e il ‘900.

Balangero: commercio ed industrie tra l’800 e il ‘900

Il Circolo di promozione culturale La Pianca comunica che venerdì 21 settembre alle ore 20.45 presso il salone polifunzionale “Giorgio Marchioli” di Balangero sarà presentata l’edizione speciale 2018 dal titolo “La memoria del fare. Artigianato, commercio e industrie a Balangero dalla metà dell’Ottocento alla metà del Novecento”  di Cesarina Bo ed Enrico Bo.

Un libro di ricerche e testimonianze

Si tratta di un lavoro di ricerca, unico nel suo genere, in cui gli autori hanno percorso strade diverse per poter dare memoria delle attività presenti in paese, come ben si legge nella prefazione del libro, scritta da Bruno Maria Guglielmotto-Ravet. “Un’esplorazione non facile, dovendosi confrontare con archivi non sempre completi e con memorie sovente labili. Obbligandosi anche a immergersi in un mondo produttivo ormai superato, con mestieri scomparsi e difficili da ricostruire.

Intervistati i balangeresi

Si è trattato, appunto, di entrare nei magazzini della mente dove attingere alle superstiti riserve di memoria, e questo vale anche per le tracce su carta, non solo per quelle conservate dalla gente locale. Il pregio del loro indagare sta proprio in questo. Percorrere tutte le strade praticabili per giungere a ricostruire il più possibile la mappa attiva del paese in un arco di tempo di centottant’anni.” L’opera si presenta ricchissima di fotografie che, a volte, raccontano più di tante parole. Anche solo sfogliando le pagine del libro risulta evidente quella che è stata la trasformazione del mondo del lavoro. I tanti personaggi e le tante situazioni descritte sono la testimonianza fondamentale e preziosa di un mondo finito. Ma nello stesso tempo, sono una chiave per capire il presente. E le storie di un paese diventano significative di una Storia che riguarda tutti. A presentare la serata il professor Mauro Masera. Al termine un rinfresco allestito dall’associazione “Le Siete”.