Biblioteca civica di Cuorgnè, continuano con successo gli appuntamenti con l’iniziativa letteraria Aperibook.

Biblioteca civica salotto letterario

La Biblioteca Civica di Cuorgnè, che ha alle sue spalle una storia di più di 50 anni, conferma una volta di più di aver saputo mantenere la freschezza, la qualità e lo spirito innovativo che l’hanno contraddistinta fin dal suo nascere. Sabato 10 febbraio infatti il salotto letterario cuorgnatese ha aperto le sue porte a chi ama la lettura. E a chi vuole vivere e condividere con altri la forza della parola. Non ha quindi deluso le attese il secondo appuntamento con gli “Aperibook” .

Aperibook da gustare

Dopo lo straordinario risultato dell’appuntamento di gennaio con protagonista Maria Teresa Milano, dottore di ricerca in ebraistica, traduttrice, scrittrice e formatrice, la bella iniziativa letteraria della città delle due torri ha concesso il bis. Tuttavia, questa volta a strappare applausi e a calamitare l’attenzione del folto pubblico presente in biblioteca civica sono stati Flavia Trucano e Luigi Massia. Sono gli autori rispettivamente di “La valigetta del passato” e “Cinque cognomi e un matrimonio”. Ha magistralmente dialogato con loro la scrittrice e giornalista Debora Bocchiardo.

Leggi anche:  Mostra della Ceramica: le Ciotole emozionali di Baruzzi al Cantiere delle arti

Per chi ama leggere

Al termine dell’incontro ai presenti in biblioteca civica è stato offerto un gustoso aperitivo dal Caffè dello Sport di piazza Martiri della Libertà. Prossimo appuntamento con l’aperibook il 10 marzo. Sarà spite Cesare Verlucca e il libro “Una vita di carta o  carta per la vita?”. Dialogherà con lo stimato e conosciuto autore Helena Costantia Verlucca. L’aperitivo sarà offerto da  “American Bar by Scafidi” – Via Brigate Partigiane, 2 – Cuorgnè.