A Borgiallo, “In attesa del Giro d’Italia” è il titolo dell’evento in programma giovedì, 9 maggio, presso il Salone del Centro Culturale di Piazza Severino Trucano, alle ore 21.

Borgiallo in attesa del Giro d’Italia

La Serata in Rosa riunirà i protagonisti delle due ruote e gli artefici dell’organizzazione della corsa ed è pianificata in collaborazione con il Comitato della Tappa 13, Pinerolo -Ceresole Reale – Lago Serrù. Fra i promotori, oltre al Comitato Tappa, il Comune di Borgiallo, la AT Pro Loco, l’Amministrazione della Società Operaia, un buon numero di Borgiallesi amanti, oggi si direbbe followers, del ciclismo non solo nazionale. Interverranno il Presidente della Tappa13, Andrea Basolo, Sindaco di Ceresole Reale, che ha coronato uno dei suoi sogni portando il Giro anche in Valle Sacra e che illustrerà il percorso; il dottor Marco Cima, Direttore del Polo Museale Canavesano di ciclismo che omaggerà Fausto Coppi con la presentazione del libro dedicato agli appassionati “Tappa 13 del Giro d’Italia 2019 – La Frazione che sarebbe piaciuta a Fausto Coppi”.

Carlin Bergoglio

Lo scrittore presenta inoltre al pubblico presente a Borgiallo , attraverso quest’opera, parte della collezione di dipinti del giornalista sportivo, caricaturista e pittore, Carlin Bergoglio, cresciuto e vissuto a Cuorgnè. E’ proprio al Polo Museale, nell’area dedicata che si possono ammirare il complesso di opere di “Carlin”. Sarà inoltre un’occasione per parlare del ciclismo di ieri e di oggi sulle nostre strade. Fernando Perona con la mamma Gabriella ricorderanno i grandi Nando e Aldo e le Corse realizzate e da loro seguite con tutte le loro prodezze che noi potremo ammirare attraverso i poster con le fotografie esposte. Silvio Bertino ci racconterà quelle che un tempo e forse ancora oggi sono le Gare Ciclistiche sul nostro territorio.

Attualità

“L’attualità del Giro d’Italia – spiegano gli organzizatori – ce la narrerà Vladimir Chiuminatto, Presidente del Fan Club “Egan Bernal” di Buasca. Ci parlerà, attraverso i suoi giovani, del ciclismo attuale con uno sguardo al futuro.
La Valle Sacra con il Gran Premio della Montagna a Pian del Lupo, nel territorio di Borgiallo, sarà quindi proiettata e presentata in Mondovisione. Per questo Borgiallo offre il suo contributo attraverso questo primo incontro”. A questo seguirà, la sera del 23 maggio, un concerto in Piola con la Juke Box Band “the emiglios” . La giornata del 24 maggio, passaggio del Giro, aprirà le porte del paese con diverse belle iniziative. Per poter seguire la Tappa verrà posizionato un maxi schermo nella piazzetta di via Bertolero fra i due bar. Verrà predisposta lungo Vicolo della Società e via Bertolero un’esposizione di prodotti della terra, dell’artigianato e dell’ingegno e sarà presente “Paradasino” per escursioni a dorso d’asino, giri sugli asinelli per grandi e piccini. Verranno allestite e segnalate delle aree per chi vorrà sostare con i camper. Non potrà mancare una breve passeggiata di poco più di un’ora, con un dislivello di 350 metri, attraverso un percorso sentieristico, a Pian del Lupo con guide ambiental-escursioniste e un servizio di van-navetta quest’ultimo gratuito da Borgiallo, Piazza del Municipio in via Gianino Cigliana fin oltre Belice (inizio del sentiero), rivolto a tutti coloro che impossibilitati a salire coi propri mezzi in tempo utile vorranno raggiungere la meta del GPM e vedere i ciclisti transitare in salita, prima dello scollinamento e la discesa verso Frassinetto.

Leggi anche:  Inaugurato il nuovo skate park al Polisportivo di Rivarolo | FOTO

At Pro loco

Lassù la AT PRO LOCO di Borgiallo sarà presente con un punto ristoro per l’occasione, quindi chi vorrà potrà evitare di portare sulle spalle cibi e bevande ed usufruire del servizio proposto a base di panini. Il suono delle fisarmoniche accoglierà il Giro in Piazza 16 Marzo 1948 grazie alla disponibilità di Marco Giacoletto e Gianni Ceretto dell’Associazione Musicale Culturale “Guido e Pietro Deiro”. Tutto il Giro d’Italia sarà trasmesso in Tv dalla Rai declinato fra Raisport HD e Rai2. Per la prima volta nella storia non ci saranno interruzioni nella programmazione televisiva: telecamere sempre accese! Il nostro territorio verrà raccontato su Rai2 alle 14 e in replica alle 18,30, su Rai Storia a Viaggio nell’Italia del Giro. Al termine della Tappa in piazzetta si potrà ancora seguire il format Processo alla Tappa. A completare il quadro saranno il TGiro delle 20 con cronaca e interviste della Tappa della giornata. Non resta dunque che aspettare il Giro.