La suggestiva Cappella barocca di San Rocco a San Benigno Canavese torna agli antichi splendori. L’interno dell’edificio religioso è stato risistemato da alcuni volontari.

Cappello barocca di San Rocco

Torna a splendere l’antica Cappella barocca di San Rocco e lo fa senza tralasciare i dettagli. Il 16 Agosto si è infatti ripresa la tradizione della celebrazione della messa e della benedizione dei cani. L’interno dell’edificio è stato rimesso a posto da un gruppo di volontari che si sta occupando anche di ulteriori aggiustamenti, mentre il Comune di San Benigno è intervenuto facendo ripulire l’area circostante (nei pressi del cavalcavia) che si trovava immersa nel verde incolto.

In festa

Grazie al lavoro dei canavesani un luogo del cuore caro a molti sanbenignesi è tornato ai fasti passati. La chiesetta ha una storia molto antica e. come tutte le chiese dedicate a San Rocco, è stata costruita per le persone che in epoca medievale venivano isolate dalla comunità per via di malattie pericolose e trasmissibili. E’ un piccolo gioiello dal tipico sapore barocco. Venerdì scorso in occasioni dei festeggiamenti del Santi Patrono, l’abate parroco ha celebrato la Santa Messa e successivamente ha benedetto i cani portati da alcuni parrocchiani. A seguire il rinfresco offerto dagli organizzatori. Una curiosa tradizione che torna a far parte della vita dei fedeli sanbenignesi e restituisce vigore al piccolo gioiello rimasto a lungo nell’ombra.