Carnevale di Pavone, dopo quattro anni torna la festa in paese.

Carnevale di Pavone

Dopo quattro anni torna il Carnevale di Pavone. Mancano ormai pochi giorni alla kermesse in programma nel fine settimana. E’ organizzato dalla Pro loco e dall’Ordine dei Castellani (in foto). Quest’ultimo gruppo, presieduto da Ottello Maurilio dopo le dimissioni di Paolo Maccioni, è formato da tutti i Castellani e le Castellane che si sono succeduti a partire dal 1971 ad oggi.

Il nuovo direttivo

Anche il direttivo dell’Ordine è stato rinnovato ed è composto da Marina Casale, Mara Stoola, Maura Anselmo, Franca Piscitelli, Franca De Paoli , Francesco Cimmino, Vanda Berard, Donatella Albiero e Marina Ribotto. L’obiettivo del sodalizio è quello di collaborare in modo costruttivo con la Pro loco di Pavone, ripartendo dall’organizzazione del Carnevale dopo il periodo di stop.

Le dichiarazioni

«Quest’anno quindi si ripartirà con una edizione tutta incentrata sui Castellani degli anni passati ed il clou sarà la sfilata di domenica pomeriggio (10 marzo) quando tutti i personaggi delle scorse edizioni sfileranno a bordo delle carrozze d’epoca, lanciando caramelle e mimose – ha spiegato Otello Maurilio – Si prevedono almeno 10 carrozze e parteciperanno la banda musicale di Pavone, i Pifferi di Baio Dora e svariati carri allegorici». Ma i festeggiamenti cominceranno già sabato, 9 marzo, con il ballo dei bambini e l’animazione dei ragazzi dell’oratorio, alle 14,30. «Questa iniziativa sta riscuotendo un grande successo – ha sottolineato il presidente dell’Ordine – Mi fa piacere vedere la voglia di tantissimi ex Castellani nel rimettersi in gioco per fare ripartire il nostro storico Carnevale».

Leggi anche:  Festival dell’Architettura, fra i progetti vincitori anche quello del Comune di Ivrea

Il programma

Sempre sabato, alle 21, si terrà la serata di gala dei Castellani, tutti in abiti d’epoca, e interverranno anche i personaggi di alcuni carnevali dei Comuni vicini. «Con lo spirito di una nuova collaborazione – ha rimarcato Ottello Maurilio – volta a proseguire la tradizione che da sempre ha reso unici i nostri paesi». Sabato sera verranno presentati i coscritti di Pavone del 2001 e tutti gli eventi si svolgeranno nel padiglione riscaldato allestito in piazza Falcone. «Con questa iniziativa siamo certi che riporteremo in paese la voglia di riaccendere una tradizione che si andava perdendo, ma soprattutto stiamo fattivamente lavorando per i personaggi del prossimo Carnevale – ha ancora aggiunto il presidente dell’Ordine – Insomma l’obiettivo è portare un po’ di entusiasmo e trasmettere ai ragazzi più giovani la tradizione del nostro Carnevale».