Non ha deluso le alte aspettative il terzo Festival bandistico nazionale Michele Romana organizzato a Castellamonte dall’attivissima Filarmonica Valle Sacra. Pioggia di applausi per il riuscito evento.

Festival bandistico nazionale

La musica è «portatrice sana e infaticabile» di emozioni. Ne ha regalate tantissime a Castellamonte il riuscitissimo terzo Festival bandistico nazionale Michele Romana. La manifestazione è andata in scena all’interno della Scuola Media Cresto. E’  stata magistralmente organizzata dall’associazione Filarmonica Valle Sacra in collaborazione con Anbima e Wicky Edizioni Musicali. In un crescendo di ritmo e applaudite performance musicali, che hanno conquistato il folto pubblico presente in via Carlo Trabucco, sul palco si sono quindi esibiti con successo la banda musicale albianese di Albiano d’Ivrea, il Corpo Musicale «Santa Cecilia» di Agliè, la banda musicale di Pont Saint Martin (Aosta), la Società filarmonica «Il Risveglio» di Dogliani (Cuneo) e la banda musicale «G.Puccini» di Cairo Montenotte (Sv).

Filarmonica Valle Sacra

Nel Festival bandistico nazionale Michele Romana una menzione speciale va al concerto della filarmonica «Valle Sacra» diretta dal maestro, Francesco Fontan, e al «Laboratorio musicale» di Feletto, diretto dal maestro, Bruno Lampa. Ospite d’eccezione del terzo Festival bandistico nazionale Michele Romana è stato il maestro, Franco Cesarini, direttore d’orchestra e compositore di fama internazionale. Il punto esclamativo sulla bella manifestazione l’hanno messo la seguita Tavola Rotonda sul tema: «Rassegne e concorsi: quali occasioni di crescita per le bande musicali?» e il master di flauto traverso con il maestro Franco Cesarini.

Leggi anche:  Madonna del Rosario gran finale per la patronale

Franco Cesarini ospite d’onore

«Siamo molto soddisfatti della buona riuscita del Festival bandistico nazionale – spiegano dalla Filarmonica Valle Sacra – In primis vogliamo ringraziare la presidente onoraria dell’associazione Filarmonica, Ludovica Romana. Un ringraziamento speciale va quindi ad Anbima, agli sponsor, al ristorante Il Valentino, all’Ersa, al dirigente Federico Morgando e al maestro Cesarini. Poi alla giuria e al maestro Bruno Lampa per la fattiva collaborazione e alle bande che hanno partecipato. Un grazie al pubblico che ha seguito numeroso le due giornate di eventi e per la loro importante presenza a Marina Carlevato, al presidente Anci Piemonte, Alberto Avetta, ai parlamentari, Augusta Montaruli e Francesca Bonomo, al consigliere regionale Celestina Olivetti e al presidente Uncem Nazionale Marco Bussone. Appuntamento a Natale con molte sorprese…».