Si è svolta questa mattina la commemorazione Alpini caduti nella campagna in Russia. Il corteo è salito fino al monumento delle Penne Mozze Canavesane e ha reso omaggio ai caduti.

Commemorazione Alpini a Cuorgnè

Il ritrovo era per domenica mattina alle ore 8.15 nel Piazzale di Belmonte. Tanti i gagliardetti presenti delle diverse sezioni ANA canavesane. Molte le penne nere e molti gli amici degli Alpini presenti alla ricorrenza del ricordo dei caduti nella campagna di Russia.

Un lungo corteo fino al monumento

In corteo accompagnati dalla fanfara ci si è recati al monumento delle Penne Mozze Canavesane, miracolosamente salvato dalle fiamme che hanno circondato alcuni mesi fa le colline sottostanti il Santuario. Una sentita celebrazione eucaristica officiata da don Gianluca Capello, è seguita all’alza bandiera con l’inno d’Italia cantato da tutti i presenti. A fine celebrazione dopo i saluti dei vertici dell’ANA (cui ricorrono i 100 anni dalla fondazione) il corteo è rientrato accompagnato dalle note della fanfara, una bella e sentita commemorazione, come sono sempre quelle degli Alpini.
Presente anche il Sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto.