Visita al Comune gemellato di Castries, in Francia, per una delegazione di Volpiano che ha partecipato alla tradizionale «Fête votive», la festa patronale del luogo.

Delegazione di Volpiano a Castries

Una delegazione di Volpiano è stata ospite da venerdì 2 a domenica 4 agosto nel comune gemellato di Castries, nella regione dell’Occitania, per partecipare alla tradizionale «Fête Votive», la festa patronale del paese francese. Il gruppo è stato accolto venerdì sera e il giorno successivo ha seguito l’apertura ufficiale della festa nel parco del Castello di Castries.

Gemellaggio rinnovato

«Il gemellaggio tra i nostri comuni – ha detto il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne in merito alla visita della delegazione a Castries – si basa su una bella amicizia che si è consolidata negli anni, con la partecipazione a manifestazioni come la Fête Votive e il De Bello Canepiciano, e ad altri momenti d’incontro; proprio in questi giorni un gruppo di “Castriotes” è in Piemonte per un trekking sulle nostre montagne insieme ad alcuni volpianesi. Nel 2020 taglieremo il traguardo dei dieci anni di gemellaggio ed è nostra intenzione festeggiare questo appuntamento nel migliore dei modi».

Leggi anche:  Festival Giacosa proseguono gli appuntamenti

Alla scoperta dell’Occitania

La Fête Votive di Castries è una manifestazione taurina, con le corse dei tori nell’arena municipale e la sfida tra i «raseteurs» per strappare le coccarde legate alle corna (senza violenza nei confronti dell’animale), e gli «encierro», momenti nei quali il toro viene liberato sulla piazza principale del paese, mentre alcuni ragazzi lo inseguono per dimostrare il proprio coraggio. Le serate sono invece dedicate alla musica e ai concerti dal vivo; tra le band di quest’anno anche i Larsen Effect, vincitori della Rock Cover Parade 2018.