Grandi emozioni alla riuscita festa di fine anno della residenza “Anni azzurri”, che ha salutato la stimata e ben voluta direttrice della struttura Erika Dupont.

Grandi emozioni alla residenza Anni azzurri

Cibo, musica e danze sono stati i protagonisti dell’aperitivo di fine anno della residenza «Anni Azzurri». Venerdì 6 luglio, nella suggestiva location offerta dal cortile della casa di riposo a picco sulla cittadina, gli ospiti della struttura, i parenti, i dipendenti e i volontari si sono ritrovati per trascorrere insieme un momento conviviale.

Il saluto alla stimata direttrice

Nel corso della serata, ha preso la parola anche la direttrice della struttura Anni azzurri Erika Dupont che ha salutato e ringraziato tutti i presenti e ha annunciato ufficialmente che si cimenterà in una nuova esperienza, lasciando così la carica finora ricoperta. Come riconoscimento per il lavoro svolto in questi anni, l’Amministrazione Comunale ha voluto consegnarle il crest. Si trata di una riproduzione di uno stemma realizzata in metallo, del Comune di Volpiano. Al momento non è ancora noto il nome del futuro direttore.

Leggi anche:  Paese tra le nuvole nel Settembre Giacosano

Luogo di aggregazione

Lontanissimi dal concetto di casa di riposo isolata, la residenza Anni Azzurri è anche sede dell’Unitre di Volpiano. All’interno della struttura, il sodalizio organizza corsi di lingue straniere, utilizzo del computer, disegno su vetro, cucina, pittura. E poi lezioni di acquerello, restauro di mobili aperti anche al pubblico esterno. Questo porta a una grande affluenza di persone dai paesi vicini e rende la nostra casa un vero e proprio luogo di aggregazione, vivace e dinamico.