Ogni vicolo del centro storico di Alba è un fiume di persone per otto weekend fino al 24 novembre. Come riportano i colleghi del Giornale di Cuneo sono attesi 700mila turisti da tutto il mondo in quest’angolo delle Langhe tutti qui per lui, il pregiato tartufo bianco, ma questo non sarebbe possibile senza di loro i trifulau che si alzano alle 4 del mattino e insieme ai fidati cani  perlustrano i boschi alla ricerca dei Preziosi funghi.

Massima segretezza sui luoghi di ritrovamento

I ricercatori annotano tutti loro ritrovamenti nelle notti più buie e più segrete come una lunga tradizione di famiglia. Le annotazioni rimagono “gelosamente” segrete.  Si cerca soprattutto di notte per un evidente questione di privacy.  La ricerca è libera tutti possono andare dappertutto ma è molto importante non svelare i luoghi con i tartufi migliori, dove sono nati.  Infatti è proprio lì che il tubero continuerà a nasecre.