Fondazione per il libro. Si è riunita ieri presso la sede della Giunta Regionale del Piemonte a Torino l’assemblea dei Soci della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura.

Fondazione per il libro in assemblea

Sotto la presidenza di Sergio Chiamparino e alla presenza del sindaco di Torino, Chiara Appendino, Michele Coppola per Intesa Sanpaolo, degli assessori alla Cultura di Regione Piemonte, Antonella Parigi, e della Città di Torino Francesca Leon, del Presidente della Fondazione per il Libro Massimo Bray in videocollegamento, del Vice-Presidente Mario Montalcini, del Consigliere d’Amministrazione Luciano Conterno, del Segretario Generale Michele Petrelli, del dottor Giuseppe Ferrari e l’avvocato Carlo Merani, si è discusso del futuro della Fondazione.

Via libera alla liquidazione

Durante l’assemblea si è preso atto dell’avvio della procedura di messa in liquidazione della Fondazione. Nella stessa seduta si è evidenziata la necessità arrivare nei tempi più brevi possibili, e comunque prima della 31a edizione del Salone, alla costituzione di un nuovo attore con differenti basi giuridiche economiche e societarie, che prenda in carico l’organizzazione del Salone del Libro.
Il 28 dicembre alle ore 13.00 presso lo studio del notaio torinese Giulio Biino verrà formalizzata la procedura di liquidazione della Fondazione. In quell’occasione verrà nominato un commissario liquidatore.

Leggi anche:  Cinematografica Perona proiettato a Casale Monferrato al 16° Monfilmfest

Tutto confermato comunque per la 31esima edizione del Salone del Libro. Non verranno variati gli impegni fin qui presi con creditori, enti, sponsor, partner e banche.

Dalla Regione fondi per la 31esima edizione

Tutto questo accadeva mentre la giunta regionale approvava due delibere lo stanziamento complessivo di 2,3 milioni di euro di contributi per il sistema culturale torinese. Nello specifico 1,3 milioni sono stati destinati al Circolo dei Lettori per l’organizzazione della XXXI edizione del Salone Internazionale del Libro.