Si è svolta lo scorso weekend a Ciriè l’attesissima Fiera dell’Annunziata che ha portato in città tantissimi visitatori grazie alla grande partecipazione di stand e produttori da tutto il Piemonte.

Fiera dell’Annunziata

Migliaia di persone alla Fiera dell’Annunziata che si è svolta sabato 23 e domenica 24 marzo. Ad aprire il sipario sul tradizionale evento sono stati i concessionari di auto della città che hanno presentato la loro «vetrina a quattroruote» in corso Martiri della Libertà incuriosendo grandi e piccini anche, e soprattutto, nel corso della giornata di domenica 24 marzo. Giornata “clou” degli eventi.

Tante bancarelle  e grande affluenza

Piazze e vie piene di gente. Chi a curiosare tra le oltre 200 bancarelle dell’area mercatale in piazza Castello e corso Nazioni Unite. Mentre altri si sono concessi assaggi e acquisti presso gli espositori a Km0 che hanno riempito tutta via Rosmini. Prodotti dolci e salati, vini, curiosità enogastronomiche non solo locali ma provenienti da diverse zone del Piemonte. In piazza Vittime dell’Ipca, invece, ha trovato spazio l’area dedicata al mondo agricolo. Tante le aziende del settore che hanno partecipato. Numerosi i produttori di macchinari ed attrezzature, poi i bovini, ovini, e animali da cortile per la gioia dei più piccini che hanno anche potuto passeggiare in sella ai pony. Molto interesse lo ha suscitato la dimostrazione di caseificazione “in diretta” dove una azienda agricola ciriacese ha dimostrato con i vari passaggi di produzione come dal latte si arriva al formaggio. Presenti in piazza Vittime dell’Ipca l’assessore all’agricoltura e vice sindaco Aldo Buratto e il referente Coldiretti di zona Piermario Barbero. La sinergia tra i due enti ha permesso di far rifiorire un settore della fiera che si era andato un po’ affievolendo nel corso degli ultimi anni. Buratto e Barbero hanno sottolineato come la Fiera primaverile ciriacese abbia destato l’interesse di numerose aziende del settore agricolo presenti con i loro prodotti. E, soprattutto, come siano sempre di più i giovani che hanno deciso di dedicarsi all’agricoltura come lavoro. Spostandosi in piazza D’Oria si sono potute trovare piante, sementi ed efflorescenze varie. Nel viale di corso Martiri della Libertà, presente la Pro Loco Dveisin Festareul che ha deliziato il palato di moltissime persone in occasione del pranzo servito presso il loro stand gastronomico. Poco più avanti, Vigili del Fuoco protagonisti con Pompieropoli: giochi ed animazione per i più piccini.

Leggi anche:  Tutto pronto per la prima edizione del Festival di San Giorgio

Una macchina ben orchestrata

Presente anche il sindaco Loredana Devietti che ha ringraziato i pompieri per la loro presenza e tutti coloro che hanno dato una mano per il buon esito della kermesse. Un ringraziamento anche ai carabinieri e alla Polizia Locale di Ciriè per il loro servizio di controllo durante la manifestazione al fine di garantirne la sicurezza. Grazie anche ai volontari della Protezione Civile Base Sierra e ai volontari della Croce Verde Ciriè per il loro prezioso servizio.