E’ stato un successo il concorso artistico «Premio San Giusto 2019» organizzato dall’associazione Muovi San Giusto, guidato dalla giovane presidente, Francesca Bellini.

Premio San Giusto 2019

Le opere di 35 artisti del territorio e non solo sono state esposte in occasione dello Stember al Zerb, dal 19 al 22 settembre scorsi al salone Gioannini. Il nuovo sodalizio, a trazione femminile e costituito il 7 maggio scorso, ha come obiettivo la promozione dell’arte in tutte le sue forme attraverso eventi, manifestazioni e concorsi a premio rivolti specialmente ai giovani artisti. Ai vincitori delle due categorie (15-30 anni e Over 30) del Premio San Giusto 2019, giudicati da una competente giuria presieduta dal critico salassese Tiziano Rossetto, è stato consegnato un riconoscimento ed un premio in denaro.

Muovi San Giusto

«Innanzitutto vogliamo ringraziare il comune per la disponibilità – conclude il presidente Bellini – , fra concessione degli spazi espositivi e disponibilità. Poi, voglio sottolineare come nel nome della nostra associazione vi sia il fulcro dell’obiettivo da raggiungere: quello di attirare non solo la partecipazione dei giovani, ma di tutta San Giusto, in direzione della libertà d’espressione artistica, base d’ogni società civile». La giuria ha quindi emesso i verdetti, tenendo conto anche del giudizio degli oltre 500 visitatori che hanno potuto segnalare le loro preferenze. Fra gli Under 30 ha prevalso Giorgia Salerni di San Giorgio Canavese con «Il cappellaio matto», che ha colpito l’attenzione di giuria e visitatori anche con una frase: «Il segreto, cara Alice, è circondarsi di persone che ti facciano sorridere il cuore: è allora, solo allora, che troverai il paese delle meraviglie».

Leggi anche:  Dog inspiring: ad Agliè un evento dedicato ai nostri amici a quattro zampe

I vincitori

Fra gli Over 30 del Premio San Giusto premiata Maria Di Ponziano di Rosta con «Incontri e giochi di bimbi». Menzioni speciali per: Eric Pasino , Arvin Golrockh , Blu Re di Cuorgnè con «Il cielo più blu», Michela Fischetti , Margherita Macchiorlatti Vignat con «Dolci melodie e sintonie d’intenti», Mauro Capaldi di Palazzo Pignano (Cremona) con «Oltre». Il direttivo di Muovi San Giusto è composto dal presidente Francesca Bellini, la vice Laura Ballesio, la segretaria Giorgia Boggio. Per info muovisangiusto@gmail.com o contattare la segreteria al numero 347-8600335.