Il Chico Mendes rivive con “Il Mistero nel Bosco”. La manifestazione si è tenuta domenica 6 ottobre.

Il Chico Mendes rivive con “Il Mistero nel Bosco”

Decine di persone sono state protagoniste della narrazione. Lo scrittore Mario Barale ha condotto i presenti in una lettura a tappe. Si è utilizzato il percorso giallo ciclo-pedonale. Su un tragitto di sei chilometri sono state individuate tre stazioni di sosta. Nel frattempo si sono degustati dei prodotti locali. La giornata è stata curata dalle seguenti associazioni borgaresi: FiTime, Sinapsi, In Ricordo di Enzo e La Roa.

Ai tempi del “Chico Boom”…

Lo scopo è stato rivalutare il grande spazio verde ai confini con Torino. Negli anni ’90 e 2000 è stato teatro dei concerti estivi di cantanti italiani noti. Attirando parecchi giovani e adolescenti d’allora. Terminata la parabola del “Chico Boom Festival” lo spazio è andato perdendo importanza. I borgaresi si sono limitato a utilizzarlo come luogo per i pic-nic domenicali.

La rinascita dell’area verde

Ma il 2019 è stato l’anno della svolta. L’associazione “In Ricordo di Enzo” ha presentato all’Amministrazione un’idea per sfruttare il “polmone verde”. L’uso non è più legato agli eventi. Bensì al movimento. Infatti il presidente Raffaele De Santo ha mobilitato alcune decine di volontari per creare tre percorsi podistici. Quindi si sono organizzate due “Passeggiate al tramonto” e si continuerà in questa direzione anche in futuro.