Fino al 6 ottobre, nell’ambito delle attività previste dalla rassegna “C’era una volta Pinocchio”, a Spineto sarà possibile ammirare un Pinocchio gigante realizzato da Paolo Bertolino.

Pinocchio gigante

Fino al 6 ottobre, nell’ambito delle attività previste dalla rassegna “C’era una volta Pinocchio”, presso il cortile interno dell’Associazione Museo “Centro Ceramico Fornace Pagliero 1814”, in frazione Spineto n°61, a Castellamonte (To), sarà possibile ammirare un Pinocchio gigante in legno tornito alto 3,80 metri opera dell’artigiano sangiorgese Paolo Bertolino. Dice il suo autore: “Lavoro il legno da più di venti anni nel campo del restauro e sovente mi capitano giocattoli antichi da riparare. Spesso si tratta di riproduzioni di Pinocchio. È un personaggio che mi è sempre piaciuto e la sua storia piace ad adulti e bambini. Nonostante lo scorrere delle generazioni le avventure di questo burattino di legno continuano ad incuriosire. Così ho pensato di omaggiarne la memoria creando un Pinocchio Gigante per strappare un sorriso ad un pubblico di tutte le età. Per lasciare tutti a bocca aperta! Ma il Pinocchio Gigante non è solo questo: è soprattutto un progetto di valorizzazione territoriale del Canavese che vedrà la collaborazione di diverse realtà artistiche, artigianali e di promozione turistica per far conoscere questo angolo di Piemonte e le sue bellezze attraverso….gli occhi di Pinocchio!”.

Paolo Bertolino

Bertolino e l’Associazione Progetto Michela, domenica 15 settembre, dalle 15 alle 17.30, proporranno un laboratorio di lavorazione del legno per ragazzi anche giovanissimi: con un antico tornio a pedale i provetti falegnami potranno realizzare con le proprie mani dei portacandela torniti a forma di pinocchio che potranno portare a casa come ricordo della mostra “C’era una volta Pinocchio ” . Bertolino spiega: “Da anni cerco di avvicinare i bambini a questa attività attraverso laboratori didattici nelle scuole. Con altri membri dell’Associazione Progetto Michela, a San Giorgio, presso il museo Nossi Rais, vogliamo far riscoprire ai ragazzi, già dalla scuola primaria, il piacere della manualità e la bellezza delle lavorazioni del legno, dei metalli o di altri materiali. In un momento in cui a volte è difficile scegliere una professione per il proprio futuro, perché non puntare ancora sulla grande tradizione artigiana che dà lustro al nostro Canavese? Dobbiamo tramandare alle future generazioni questo sapere antico e bello, che ha radici profonde nella nostra cultura. Il territorio è ricco di realtà artigianali ed artistiche. È giusto farle conoscere, sostenerle e valorizzarle”.

Leggi anche:  Fiera di San Matteo venerdì e sabato di scena a Pont

Centro Ceramico Fornace Pagliero

Il Pinocchio gigante e le sculture di Bertolino sono ormai noti anche fuori dal Canavese. Alcune sue opere sono state esposte a Torino presso il Borgo Medievale e il Museo della Scuola e del Libro per l’Infanzia. L’allestimento presso il Centro Ceramico resterà visitabile fino al 6 ottobre venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 19. Per informazioni contattare il numero 0124.582642. Il costo del biglietto d’ingresso è di 3 euro. Gratuito per gli abbonati di Torino Musei e del Touring Club.