Silvia Amore, guida naturalistica e autrice fantasy per passione, è stata ospite nei giorni scorsi di Contrada Maestra dove ha presentato il suo romanzo “Il Manjiroch”.

Silvia Amore ospite di Contrada Maestra

«Contrada Maestra» è anche letteratura. Silvia Amore, guida naturalistica e autrice fantasy per passione, è stata ospite del primo riuscito appuntamento letterario organizzato nell’ambito del progetto di rigenerazione urbana della via. Sede dell’evento la «Macelleria Sociale» di via Caviglione «0» a Pont Canavese, dove ha trovato spazio la bottega di Livio Girivetto Mensio.

«Il Manjiroch»

E’ stato proprio l’artista di «Contrada Maestra» ad introdurre la scrittrice, che ha presentato all’attento pubblico presente il suo libro «Il Manjiroch». Un romanzo fantasy, intrigante e fiabesco, che trae ispirazione dalle montagne delle valli Orco e Soana. Luoghi che non sono difficili da riconoscere e che, trasfigurati dalla fantasia, diventano scenario di una strabiliante avventura. La Valle Soana ha ispirato la Valle Stretta; la Valle di Locana o dell’Orco è la Vallata grande dove c’è la Villa. Lo splendido Vallone con la Cascata è il Roc ed esiste realmente, un luogo in cui davvero si può trovare l’incanto nell’esistenza. Qui si dipana una storia nata dal rispetto profondo per le montagne del Canavese, che vuole consegnare un messaggio di amicizia e tolleranza, alla ricerca della bellezza nella diversità di ognuno. Una vicenda che appassiona e che diventa anche un veicolo di promozione per il territorio, tanto che l’autrice organizza periodicamente, nella sue veste di guida, escursioni per scoprire i luoghi che hanno ispirato il romanzo.