Nuova campana per la chiesa di Leini. Domani, mercoledì 5 dicembre 2018, verrà posizionata nella torre campanaria.

Nuova campana

Intonerà la nota Mi la nuova e sesta campana appena forgiata che commemorerà la ristrutturazione del campanile della chiesa parrocchiale Santi Pietro e Paolo di Leini. Domani, mercoledì 5 dicembre verrà posta nel castello della torre campanaria insieme alle altre cinque restaurate dalle mani sapienti degli artigiani della ditta Capanni Piemonte di Alessandria, specializzata in questo genere di attività.

I dettagli

Il nuovo manufatto pesa 105 Kg e ha un diametro di 57 cm ed è stata fusa in lega nobile 78/22. Sarà la più piccola del complesso e il suo suono sarà squillante. La superficie esterna riporta le effige dei Santi Pietro e Paolo Apostoli, patroni della Parrocchia di Leini, e della Madonna delle Grazie, a cui i leinicesi sono molto devoti. Le due immagini, in basso-rilevo, sono accompagnate dalla scritta: «Il popolo cristiano leinicese a ricordo del restauro del campanile ringrazia il Signore e invoca la protezione della Vergine delle Grazie e dei santi apostoli Pietro e Paolo sulla città di Leini. Anno Domini 2018».

Le altre campane

Le altre cinque campane che torneranno al loro posto, dopo essere state ripulite e risistemate, sono: la più grande, è la nota Sol e pesa 485 Kg. e ha un diametro di 94 cm.; quella che intona la nota La, pesa 340 Kg. ed ha un diametro di 84 cm.; il Si pesa 240 Kg. e ha un diametro di 72 cm.; il Do pesa 205 kg., ha un diametro di 69 cm.; la quinta è il Re, del peso di 140 Kg. e del diametro di 63 cm.

Leggi anche:  Questa mattina posizionate le campane nel campanile di Leini | FOTO e VIDEO

Domenica scorsa la benedizione

Le campane sono arrivate in città venerdì 30 novembre e sono rimaste esposte all’interno della chiesa parrocchiale fino a oggi, martedì 4 dicembre. Domani invece saranno riposte nel castello campanario, completamente rifatto. Domenica 2 dicembre, in occasione della Messa delle 11,15, si è celebrata la solenne benedizione delle campane da parte del parroco don Pierantonio Garbiglia.
La ristrutturazione della torre, portato avanti dal Consorzio San Luca di Torino, dovrebbe terminare per Natale. Non è, quindi, da escludere, che le campane possano suonare, senza rovinare il manufatto in fase di restauro, proprio in occasione della Natività. La progettazione dei lavori è stata eseguita dello studio associato Archingegno dei professionisti leinicesi Dario Luetto e Graziella Giatti.