Organalia sbarca a San Francesco al Campo. L’appuntamento è per oggi sabato 22 giugno alle 21. Il ritrovo è nella chiesa parrocchiale “San Francesco d’Assisi”.

Organalia sbarca a San Francesco al Campo

La rassegna Organalia esordisce oggi, sabato 22 giugno, a San Francesco al Campo. Ritrovo alle ore 21 nella chiesa parrocchiale “San Francesco d’Assisi”. Tra le finalità c’è il restauro dell’organo della chiesa. L’evento è stato voluto dall’Amministrazione Colombatto bis. Allo scopo di sensibilizzare al restauro dell’antico strumento. Attualmente l’amministratore è don Claudio Baima Rughet. Per affrontare il tema s’attende la nomina di un nuovo parroco. Così da sostituire don Domenico Caglio colpito, nei mesi scorsi, da un malore.

Organo insuonabile

Risulta impossibile mettere in funzione lo strumento a canne.  Questo è collocato in contro-facciata e si trova in fondo alla struttura. L’ha realizzato Carlo Pera nel 1906. Precedentemente vi era un organo di Giovanni Bruna del 1813. E’ dotato di due manuali da 56 tasti e una pedaliera di 27 pedali.

Leggi anche:  Volontari al lavoro per una biblioteca di Cuorgnè da sogno

Concerto d’organo e violino

Le criticità tecniche non hanno fermato lo staff. Infatti verrà trasportato un organo sul posto. Si ringrazia il figlio del maestro Maurizio Fornero per averlo messo a disposizione. Siederà alla consolle Andrea Chezzi. Verrò accompagnato da Silvia Colli con il violino Barocco. Il concerto è stato realizzato in collaborazione con l’Unione dei Comuni del Ciriacese e Basso Canavese. L’ingresso al concerto è a libera offerta.