Pietra, legno e ferro al via questa sera a Vistrorio. Taglio del nastro nei locali comunali.

Pietra, legno e ferro al via questa sera a Vistrorio

Inizia oggi, sabato 8 giugno, l’edizione 2019 di «Pietra, legno e ferro», una mostra dell’artigianato, o meglio dell’arte artigianale, dedicata alla tradizione alpina. L’ideale taglio del nastro si terrà questa sera nei locali comunali in piazza Cavour con l’apertura, alle 21, della personale di Vincenzo Imparato e Giampiero Ramello, entrambi scultori e intagliatori della scuola di Rivoli.

Appuntamenti clou nella giornata di domenica 9

Gli appuntamenti clou si svolgeranno invece domani, domenica, 9 giugno, a cominciare dalla mattinata con l’apertura alle 9.30 dell’esposizione e la dimostrazione live delle lavorazioni artigianali. Da mattina a sera, inoltre, per le vie e le piazze del paese risuoneranno le musiche della tradizione popolare valchiusellese, che accompagneranno gli spettacoli danzanti itineranti. Per pranzo, alle 12, la Pro loco di Vistrorio proporrà come è ormai tradizione il menu dell’artigiano. Nel pomeriggio, verso le 18.30, si terrà poi la premiazione delle nuove opere che andranno ad arricchire il museo della scultura a cielo aperto di Vistrorio.

Leggi anche:  Inaugurata a Castellamonte la targa ceramica di piazza Pertini

Il commento del sindaco Steffenina

Una settantina 70 gli artigiani  invitati e selezionati anche quest’anno dal Comune di Vistrorio per l’attesa manifestazione. «La rassegna Pietra, legno e ferro è diventata ormai un punto di riferimento per gli artisti dell’artigianato – ha dichiarato il primo cittadino Federico Steffenina, – anche perché le attività vengono accuratamente selezionate, ponendole al centro dell’evento dedicato esclusivamente a loro». Ed ha aggiunto: «Le loro opere vanno poi a comporre il nostro museo a cielo aperto ispirato alla vita alpina e contadina di paese».