Le magiche atmosfere del Natale sono protagoniste assolute nella piccola ma vivace frazione di Campo Canavese, dove fa bella mostra di sé un originale presepe in paglia.

Il presepe in paglia di Campo Canavese

Immerso in un paesaggio innevato o sott’acqua, statico o vivente, pregiato o realizzato con materiale di riciclo, il presepe resta uno dei simboli delle feste natalizie più amati. A Campo Canavese, tuttavia, da due anni a questa parte religione, arte e tradizione si fondono insieme. Tutto merito di una creazione originale e unica capace di far rivivere tutto il mistero e la magica atmosfera dell’Avvento. Si tratta del presepe nato dalla fantasia e dalla creatività delle campesi, Teresa Perino e Michela Bracco, e diventato realtà con la preziosa collaborazione dei volontari dell’attivissima “Sportiva” del paese.

Albero di Natale

Dallo scorso 8 dicembre, le statue a grandezza naturale e in paglia del piccolo Gesù bambino amorevolmente addormentato tra Giuseppe e Maria, sono tornate a fare bella mostra di sé in una suggestiva stalla di via Goglio. La meravigliosa Natività non ha deluso le attese colpendo l’attenzione dei tanti visitatori accorsi a due passi dalla piazza centrale della frazione di Castellamonte. A rendere ancora più incantevole il presepe ci hanno quindi pensato alcuni importanti “nuovi ingressi”: le maxi statuine, rigorosamente in paglia, dei Re magi con cammello, collocate nell’area verde accanto alla location della Natività, e uno sfavillante albero di Natale vivacizzato dalle colorate palle create dai bambini di Campo e installato grazie alla generosità della popolazione locale.

Leggi anche:  Mani in pasta: piccoli masterchef crescono a Montalenghe

Ringraziamenti speciali

“Un ringraziamento particolare – spiegano le promotrici del presepe di paglia – va alla merceria di Armanda Truchetto di Castellamonte, alla Sportiva, alla Società di Campo, a Diego Rolando Mariola per la paglia, a Riccardo Munaro per aver messo a disposizione la stalla e ai proprietari del terreno dove sono collocate le stature dei Re Magi della Natività, che è visitabile ogni giorno fino alla fine delle Feste di Natale”.