Primo concerto di Primavera, l’attesa rassegna musicale castellamontese si è aperta con la straordinaria performance del gruppo Svoboda ospiti alla Casa della musica della città.

Primo concerto di Primavera un successo

L’Associazione Concertistica Castellamonte ha presentato il primo concerto di Primavera facendo esibire nella sala dei concerti “Michele Romana” il gruppo Svoboda. La rassegna castellamontese è stata infatti organizzata in collaborazione con l’Associazione Filarmonica e con l’Armonica Mente Insieme Onlus. L’evento è quindi stato patrocinato da Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Città di Castellamonte, Arbaga Piemontese. Con il contributo della Fondazione CRT.

Ricordare e sperimentare

La rassegna annuale ha come filo conduttore il tema “Ricordare e Sperimentare”. Il primo concerto di Primavera ha utilizzato una modalità innovativa di coinvolgere il pubblico accompagnandolo in un viaggio attraverso il tempo e lo spazio, attraverso le lingue e i ritmi del pianeta. Lo stile degli Svoboda, che può essere definito “jazz etnico”, ha infatti sostenuto tutta l’esibizione intitolata “Radiomondo”. Le canzoni proposte hanno presentato lingue diversissime (tra le altre yiddish, romanè, capoverdiano, arabo). Divertendosi a giocare con ritmi, melodie e suoni del mondo. E coinvolgendo infine il pubblico invitandolo ad alzarsi in piedi e ballare insieme.

Svoboda da applausi

La cantante Stefania Cammarata è stata la trascinatrice del gruppo. E’ infatti riuscita a introdurre i vari brani creando curiosità. Ha inoltre mantenuto elevato il ritmo della serata per tutta la durata del primo concerto di Primavera. Lo spettacolo è iniziato sottovoce e con una piccola luce gialla, riprendendo una celebre frase … il mondo è come un libro e chi non viaggia ne legge solo una pagina … si è aperto il Libro d’Oro e la musica ha preso il via in una esplosione di luci, colori e ritmi coinvolgenti.

Leggi anche:  La Bb Brass Ensemble chiude la grande stagione dei Concerti di Primavera

Libro d’oro

Solo a fine serata al termine del Primo concerto di Primavera ci sono stati gli interventi istituzionali dell’assessore comunale alle politiche sociali Patrizia Addis. Addis ha apprezzato la grande partecipazione di appassionati provenienti da tutto il Piemonte. Quindi è stato consegnato un riconoscimento all’artista Livio Girivetto che ha realizzato il dipinto sul Libro d’Oro. Il prossimo appuntamento in calendario è previsto per sabato 26 maggio alle ore 21.15 nella Chiesa Parrocchiale con il concerto del Coro CAI UGET con uno spettacolo dedicato al ricordo e al centenario dalla fine della grande guerra.