Ben 180 persone hanno partecipato agli incontri del progetto «Valle albergo», che si sono tenuti nei Comuni di Alpette, Locana, Sparone e Ribordone, offrendo un bacino potenziale di 500 posti letto.

Progetto Valle Albergo

Un successo andato al di là di ogni aspettativa, che dimostra la crescente attenzione del territorio verso nuove iniziative per sviluppare il turismo. «Valle Albergo» è, infatti, un progetto innovativo, varato dall’Unione Montana Gran Paradiso e finalizzato proprio alla creazione di un sistema integrato di ricettività diffusa, sfruttando i tanti immobili privati che oggi sono sfitti o sottoutilizzati e favorendone la riqualificazione e l’utilizzo a fini turistico-ricettivi.

Unione Montana Gran Paradiso

Un progetto di accoglienza dei turisti nelle case private che rappresenta un’opportunità da cogliere per molti e che ha suscitato forte interesse. «Nel corso degli incontri – afferma il presidente dell’Unione Montana Gran Paradiso, Silvio Varetto – i relatori, oltre a ricevere parecchie domande di carattere tecnico-logistico da parte dei cittadini interessati, hanno anche distribuito e raccolto parecchie schede compilate per sondare la disponibilità dei posti letto, che sono risultati circa 500.

Leggi anche:  Una riuscita festa della musica ricordando Silvio Audo Gianotti

Valle Orco

Se nei prossimi mesi questa attività legata al progetto Valle Albergo si concretizzerà, il patrimonio edilizio della valle Orco potrà avere una nuova vita e portare un turismo che potrà dare un reddito alle nuove generazioni, una consapevolezza che la montagna piemontese è risorta anche socialmente». Una speranza in più per il futuro di un territorio segnato dallo spopolamento e dalla crisi occupazionale, che sta cercando di guardare con ottimismo in un’altra direzione.