Cronaca di un grande successo per la festa patronale di Cuceglio.  Numeri da record e soddisfazione alle stelle tra i membri del Direttivo Pro Loco del paese per il numero impressionante di partecipanti ai sei giorni di festa in onore di San Pietro in Vincoli e Sant’Eusebio.

Un successo la festa patronale di Cuceglio

Numeri da record e soddisfazione alle stelle tra i membri del Direttivo Pro Loco di Cuceglio. Si è registrato un numero impressionante di partecipanti ai sei giorni di festa patronale in onore di San Pietro in Vincoli e Sant’Eusebio. Che le intenzioni del Direttivo (rinnovato a Gennaio di quest’anno) fossero quelle di ampliare i numeri si era già capito a Carnevale. La manifestazione in maschera aveva infatti registrato un successo non indifferente. E questo è stato il seguito: padiglioni più ampi e anche richiesta di capienza pubblico aumentata. Nonché un’imponente schieramento di uomini della sicurezza.

Sold out

La serata che ha fatto toccare il picco massimo della festa patronale di Cuceglio con il cosiddetto “sold out” è stata quella di sabato 28 Luglio. Pioggia di applausi per lo spettacolo di Marco e Mauro con Aurelio e Stefania dal titolo “Com’è bello far l’amore da Fossano in giù”. Ma tutte le serate hanno registrato delle presenze di pubblico altissime. Venerdì 27 luglio i protagonisti assoluti sono stati gli antipasti e la performance del “Quartetto Precario” del Cucegliese Isacco Pastor Ris. Bilancio positivo dunque per la domenica con la novità Country, dal cibo all’animazione firmata “Free Country”, e per il lunedì con il grande liscio dell’Orchestra di Giuliano e i Baroni. Non ha deluso le attese il martedì con la chiusura in compagnia della musica di Radio Gran Paradiso. Molto apprezzato è stato infatti pure il teatro “Mycarm l’Autosalone” messo in scena giovedì 26 Luglio dalla Compagnia i Sud Ovest di Pertusio.

Leggi anche:  Educazione ambientale insieme alle Penne Nere e al Cai

Momenti di riflessione e svago

Il cibo ha riscosso come sempre un successo pazzesco, dagli antipasti, al fritto misto, alla paella, tutto è stato letteralmente preso d’assalto alla festa patronale di Cuceglio. Come da tradizione, sono state molto partecipati i momenti solenni e le funzioni religiose. La domenica mattina alle 10,30 con il parroco di Cuceglio Don Melino Quilico e la processione e la funzione del lunedì mattina alle Cascine Cuffia alla presenza dei Priori 2018, i Coniugi Cuffia Rosa Angiola e Ponsetto Giovanni. Quindi ad allietare questi momenti naturalmente sempre presente la Società Filarmonica Cucegliese “La Fratellanza”. Un successo davvero enorme che carica ancora di più il giovane direttivo Pro Loco guidato da Giulia Gorgone. L’associazione già infatti pensa ai prossimi impegni per la festa della Beata Vergine Addolorata nel terzo week end di settembre.