L’evento cuorgnatese denominato “ Un libro per te” è giunto al suo quarto appuntamento e vuole essere l’inizio di un cammino di lettura.

Un libro per te

Un libro donato a tutti i neonati del 2018, come segno di benvenuto nella comunità cuorgnatese. Si è rinnovata con successo nella ex chiesa della Santissima Trinità di via Milite Ignoto l’iniziativa “Un libro per te”. L’evento è giunto alla sua quarta edizione. Negli intenti dell’Amministrazione comunale e dell’Assessorato alla cultura e della biblioteca civica, che l’hanno fortemente voluto, punta ad essere l’inizio di un cammino di lettura perché, come si sa, leggere ad alta voce ai bambini fin dalla più tenera età è un’attività molto coinvolgente e rafforza la relazione adulto-bimbo.

Quarta edizione

Pallottoliere alla mano, sono ben 64 baby cittadini che, grazie all’iniziativa organizzata dall’assessore, Lino Giacoma Rosa, dal consigliere delegato, Giovanna Cresto, e dalla bibliotecaria, Maria Teresa Cavallo, hanno ricevuto “un abbraccio di parole”. Ventotto femmine e 36 maschi “nati per leggere” a cui è stato donato il cofanetto di libri per ragazzi “Tanti topolini curiosi – colori, parole e numeri”. Durante la mattinata è intervenuta la dottoressa Gabriella Ronchetti, direttrice del Sistema Bibliotecario di Ivrea e Canavese, che ha spiegato ai genitori e nonni presenti in sala l’importanza di condividere la lettura con i piccoli, non solo per trasmettere loro una storia, un racconto, una filastrocca, ma per “sorprenderli”, stimolarli emotivamente e abituarli a immaginare mondi possibili sviluppando fin dalla più tenera età capacità relazionali e cognitive.

Leggi anche:  La grande famiglia della Casa di riposo Umberto I in festa

Piccoli lettori crescono

“Quest’evento si inserisce perfettamente nel progetto “Ascolta, ti racconterò una storia – spiega Maria Teresa Cavallo – La biblioteca di Cuorgnè crede molto in questi contenuti e iniziative, investendo tempo, energie e quei pochi fondi a disposizione nell’arricchire il più possibile la sezione dedicata alla letture dei bambini. Crescere leggendo aiuta ad arricchire i piccoli e la relazione genitore-figlio. Credo sia importante continuare ad investire nei bimbi affinché, un domani, grazie alle esperienze condotte, possano diventare cittadini consapevoli e partecipi alla vita civica della nostra società”.