Villa Pastrone, la residenza del regista di Cabiria al centro di un progetto congiunto di Lions e studenti del Fermi-Galilei di Ciriè.

Villa Pastrone nel progetto Lions

Il Lions Club Valli di Lanzo sta conducendo un censimento delle principali Ville Storiche nelle Valli di Lanzo, costruite tra la fine dell’800 e i primi 20 anni del novecento in piena Art Nouveau. Lo studio e il rilievo delle residenze, finanziato dal Lions Club Valli di Lanzo viene realizzato in collaborazione con l’Istituto Superiore Fermi-Galilei di Cirié i cui allievi sono stati portati sulle varie località.

La villa del regista Giovanni Pastrone

Quest’anno lo studio si è concentrato su Villa Massa di Mezzenile e in particolare su Villa Pastrone, splendida residenza Liberty costruita e abitata dal grande regista torinese Giovanni Pastrone che nella villa di Groscavallo realizzò e girò alcune scene del film “Cabiria”. La particolare rilevanza dello studio di questa residenza e della figura di Giovanni Pastrone, pioniere della cinematrografia italiana, assume un particolare significato per la storia del cinema. L’iniziativa infatti, ha anche l’obiettivo di rinnovare l’interesse per la villa Pastrone che versa in stato di abbandono.

Leggi anche:  Ivrea estate ecco i prossimi appuntamenti per chi resta in città

La presentazione del progetto

Venerdì 15 giugno 2018 alle ore 10,00 a Cirié il lavoro svolto dagli studenti del Fermi-Galilei verrà presentato dal Lions Club Valli di Lanzo e dall’Autorità Scolastica presso la sede del Comune a Palazzo D’Oria, alla presenza delle Autorità Locali. Il Lions Club procederà alla premiazione dei lavori svolti.