Visioni urbane ed extraurbane, inaugurata sabato 14 aprile 2018 al Centro congressi Martinetti di Castellamonte la mostra d’arte contemporanea con le opere di Hudesa Kaganow, Mariangela Redolfini, Elena Piacentini, Guglielmo Marthyn, Sandra Baruzzi.

Visioni urbane ed extraurbane

E’ stata inaugurata sabato, 14 aprile 2018, al centro congressi Martinetti la mostra “Visioni urbane ed extraurbane”. Al taglio del nastro hanno quindi partecipato il sindaco, Pasquale Mazza, l’assessore, Patrizia Addis, e il consigliere comunale delegato alla cultura di Castellamonte, Claudio Bethaz. Si tratta dunque di una mostra collettiva d’arte contemporanea. E’ nata infatti da un progetto di Mariangela Redolfini e Elena Piacentini, a cura di Anna Tabbia. Mentre in esposizione ci sono le opere di Hudesa Kaganow, Mariangela Redolfini, Elena Piacentini, Guglielmo Marthyn, Sandra Baruzzi. L’evento è stato organizzato da Assessorato alla Cultura Città di Castellamonte con Cantiere delle arti Castellamonte.

Taglio del nastro

“In un 2018 in cui, come amministratori di Castellamonte, abbiamo voluto cogliere la volontà di favorire una circolazione di idee e di competenze artistiche nel mondo artistico e ceramico cittadino, promuovendo un concorso internazionale. Siamo lieti di ospitare la mostra Visioni urbane ed extraurbane, che già si spinge in questa direzione. Contiene infatti  opere di artisti del territorio e altri che arrivano da lontano. Uno scambio per crescere assieme sotto tutti i punti di vista”. E’ stato il pensiero espresso sulla kermesse dal sindaco Pasquale Mazza e dal consigliere Claudio Bethaz.

Leggi anche:  Sprar a porte aperte al Martinetti con lo spettacolo teatrale Invisibili

Suggestioni e rilancio artistico del paese

“Nell’attesa di cogliere le suggestioni delle ceramiche e dei quadri raffiguranti le “Visioni urbane ed extraurbane”, che con impegno e un pizzico di follia magari si potranno realizzare proprio nel nostro Comune, riteniamo doveroso ringraziare Baruzzi e Marthyn. Hanno quindi aggiunto da palazzo Antonelli – Per il loro consueto impegno ad elevare il livello artistico della nostra comunità. Un grazie dunque va a Kaganow, Redolfini e Piacentini. Per aver deciso di impreziosire con le loro opere questa mostra. Con l’augurio, a tutti noi, che questo sia un altro tassello per il rilancio artistico e culturale che desideriamo per Castellamonte. E per il quale vogliamo lavorare”. La mostra sarà visitabile al Martinetti fino al 5 maggio 2018, orario sabato e domenica 10.00/12,30 – 15,00/18,30.