L’Istituto “25 Aprile–Faccio” e la città di Cuorgnè ospiteranno nei giorni 20, 21 e 22 maggio il GranParadisohack, hackathon sui temi della montagna, della sostenibilità, dello sport.

GranParadisohack

L’evento GranParadisohack, organizzato su mandato del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, rientra fra le azioni previste dal Piano Nazionale Scuola Digitale e in particolare si riferisce alla azione #19 – Un Curricolo nazionale per l’imprenditorialità. Il Parco Nazionale del Gran Paradiso ha patrocinato l’iniziativa e parteciperà alla stessa con un intervento del Presidente Italo Cerise nella giornata del 20 maggio, di un guardaparco a Ceresole Reale nella giornata del 21 e la presenza nella giuria di un funzionario dell’ufficio comunicazione.

Montagna, sostenibilità e sport

L’hackathon è una competizione di durata variabile che, a partire da un tema principale, propone delle sfide ai suoi partecipanti, i quali, organizzati in gruppi eterogenei, hanno il compito di affrontarle, ricercando e progettando nuove soluzioni, modelli, processi o servizi innovativi. Gli hackathon civici, come il GranParadisohack, sono costruiti intorno a sfide, problemi e opportunità di sviluppo a livello territoriale. Per tutti gli studenti sarà un’esperienza di grande valore perchè avranno l’opportunità di apprendere strumenti e metodologie innovative di co-progettazione, di condividere la loro visione di società e di futuro lavorando in gruppi di lavoro eterogenei, sia per provenienza che per indirizzo scolastico, di esporre al termine della tre giorni le proprie idee e soluzioni dinanzi a esperti e esponenti del mondo delle Istituzioni, dell’Università, dell’associazionismo. Una commissione di esperti proclamerà i vincitori ai quali sarà data l’opportunità di partecipare ad altre esperienze formative.

Leggi anche:  "Siate curiosi, inclusivi ed aperti al mondo" l'augurio del sindaco Pezzetto ai bambini

Il futuro del Territorio montano

Nella tre giorni del GranParadisohack gli studenti con l’aiuto di mentori, esperti e ricercatori, lavoreranno insieme con l’obiettivo di contribuire alla crescita e al futuro sostenibile del territorio montano, soffermandosi sull’importanza delle aree protette, della loro fruizione, della pratica degli sport estivi in questi ambienti e in un’ottica di sostenibilità. Gli hackathon saranno due, in parallelo oltre agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Valle d’Aosta e dell’area metropolitana di Torino si svolgerà una competizione fra team di studenti delle due sedi dell’istituto che dovranno trovare soluzioni innovative e concrete rispetto alla sensibilizzazione e attuazione di progetti all’interno dell’Istituto sui temi 11 e 15 dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Ouverture

La tre giorni avrà inizio lunedì 20 maggio alle ore 11:00 con la cerimonia pubblica di apertura presso l’Auditorium della ex manifattura di Cuorgnè. Studenti e docenti stanno lavorando a questo evento già da mesi curando gli allestimenti grafici e tutte le attività che faranno da cornice a questa esperienza importante per il “25 Aprile-Faccio” e per l’intero territorio.