Istituita una borsa di studio in memoria del professor Blandino per la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia di Ivrea del valore della retta dell’intero primo anno di studi.

Borsa di studio in memoria del professor Blandino

L’Istituto di Psicologia Analitica e Psicodramma (IPAP), Scuola di Specializzazione in Psicoterapia con sede presso il Polo Formativo Universitario “Officina H Olivetti” di Ivrea, mette a disposizione, tramite un concorso, una Borsa di studio in memoria del Prof. Giorgio Blandino, del valore corrispondente alla retta annuale della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia. Il vincitore della borsa di studio sarà quindi esonerato dal pagamento della retta prevista per il I anno di studi.

Chi può partecipare al bando

Possono concorrere all’assegnazione della Borsa di studio i candidati che possiedano i requisiti per essere ammessi al I anno della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia. La Borsa di studio, in particolare, intende sostenere Psicologi e Medici Chirurghi che presentino una evidente motivazione alla formazione erogata dalla Scuola di Specializzazione e manifestino documentabili difficoltà economiche.

Come concorrere

I candidati che intendano concorrere per la Borsa di studio dovranno presentare, entro il 10 dicembre dell’anno precedente l’anno accademico per il quale si richiede l’immatricolazione alla Scuola di Specializzazione: 1) la certificazione di avvenuto superamento dell’Esame di Stato e/o l’attestato di iscrizione al proprio Albo professionale; 2) la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) – ISEE, relativa all’anno solare in corso o all’anno solare precedente; 3) un elaborato teorico, sui temi della Psicologia Dinamica, della Psicologia Analitica e della Psicoterapia di gruppo, non ancora pubblicato; 4) una lettera motivazionale che segnali l’interesse per la formazione erogata dalla Scuola di Specializzazione e le ragioni per cui si concorre per la Borsa di studio. La Commissione di assegnazione, composta da almeno due membri del Consiglio Direttivo e dai rappresentanti degli Eredi, potrà avvalersi del parere di Esperti esterni. Il giudizio della Commissione è insindacabile e non appellabile.

Leggi anche:  Alla scuola primaria di Priacco bambini entusiasti al corso di traforo

Giorgio Blandino (1946-2013)

Giorgio Blandino ha insegnato Psicologia Dinamica all’Università degli Studi di Torino, dove ha lavorato per quasi quarant’anni. È stato presidente del Corso di Laurea triennale in Scienze e tecniche psicologiche e vicepresidente dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte, nell’ambito del quale ha anche fondato e diretto la rivista Psicologi a confronto (10 volumi, 2007-2012). Per l’Ordine degli Psicologi del Piemonte, ha inoltre ideato e curato la collana editoriale “Il lavoro psicologico” per Raffaello Cortina Editore. Autore di numerosi libri e articoli sul contributo della psicoanalisi ai processi educativi e formativi, sugli usi e abusi della psicologia nei mass-media, sulle radici culturali della psicologia e sulle competenze necessarie allo psicologo. Per Espress Edizioni, ha diretto la collana editoriale “Tazzine di caffè”. Ha inoltre curato Cent’anni di psicologia scientifica e professionale. Testimonianze, riflessioni e prospettive tra passato e futuro (2012), che raccoglie gli atti del Convegno del Centenario, organizzato dall’Ordine degli Psicologi per ricordare il primo simposio che ebbe luogo a Torino nel 1911, in concomitanza con il cinquantenario dell’Unità d’Italia.