Borse di studio in memoria della professoressa Gloria Rosboch sono state consegnate ieri alla scuola media Cresto di Castellamonte. All’iniziativa presenti i genitori dell’indimenticata insegnante e il sindaco Pasquale Mazza.

Borse di studio in memoria di Gloria Rosboch

Eventi di fine anno da 10 e lode in pagella alla scuola media statale Cresto di Castellamonte con l’attesa consegna delle borse di studio in memoria di Gloria Rosboch. Giovedì 7 giugno alle 18, in un atrio gremito di genitori e parenti si è svolto lo spettacolo teatrale “Il piccolo principe”. L’applaudita performance è stata realizzata dai ragazzi che hanno partecipato ai corsi Pon di Teatro e Coro. A seguire, alla presenza del primo cittadino, Pasquale Mazza, e del consigliere delegato all’istruzione, Chiara Faletto, si è tenuta l’inaugurazione dell’ spazio denominato “Aule aperte e all’aperto”. L’iniziativa ha preso il nome dal progetto realizzato con la partecipazione dei genitori all’interno del Programma Operativo Nazionale (PON) del Miur per la scuola.

Eventi di fine anno scolastico

Il momento clou della riuscita giornata è stato, tuttavia, la consegna delle borse di studio in memoria di Gloria Rosboch, la professoressa canavesana barbaramente uccisa nel 2016. Alla consegna degli importanti riconoscimenti hanno partecipato Marisa Mores ed Ettore Rosboch, i genitori dell’indimenticata insegnante. Le borse di studio sono andate a Giulia Bartoli (3A Castellamonte), Martina Bartoli (3B), Michelle Chierchia (3C), Marco Casetta (3D), Samuele Gana (3E), Gabriele Perotti (3D) e Melissa La Manna (3° di Agliè).

Leggi anche:  Il direttivo della Lega di Castellamonte all'attacco della giunta Mazza

Le parole del primo cittadino

“Complimenti agli studenti. Siete stati davvero bravi” ha commentato il sindaco, Pasquale Mazza durante la consegna delle borse di studio in memoria di Gloria Rosboch. “Un augurio speciale e un grande in bocca al lupo va a voi anche in ottica futura. Visto che continuerete il vostro percorso scolastico lasciando le medie per approdare in un’altra scuola, in base alle vostre scelte. – ha aggiunto il sidnaco – Un doveroso ringraziamento va poi ai genitori di Gloria Rosboch. Grazie perché con quest’iniziativa e borse di studio date e diamo risalto a questi ragazzi. Studenti che si impegnano con profitto tutto l’anno scolastico. E’ inoltre il miglior modo per ricordare Gloria”.