Festa della Repubblica, le celebrazioni del 2 giugno a Valperga si sono tenute con l’importante partecipazione degli studenti delle scuole cittadine.

Festa della Repubblica insieme agli studenti

Le celebrazioni per il 2 giugno, festa della Repubblica italiana, a Valperga, sono state anche l’occasione per ricordare il maggiore Angelo Gays, a cui è intitolata la scuola elementare dove si sono svolte le commemorazioni alla presenza della Filarmonica Valperghese e di alcuni alunni. Proprio il 2 giugno del 1973 a Pratica di Mare (Roma), Gays, componente delle Frecce Tricolori, morì in seguito a un incidente occorso durante la tradizionale parata militare con la pattuglia acrobatica.

Data importante

«Il 2 giugno è una data importante – ha sottolineato il sindaco Gabriele Francisca presente alle celebrazioni per la Festa della Repubblica – In questi giorni abbiamo potuto apprezzare come la nostra sia una democrazia solida. I nostri padri costituenti hanno saputo creare un’architettura in grado di prevedere pesi. E contrappesi in cui nessun potere può dominare o prevaricare l’altro. La formazione del nuovo governo ne è un chiaro esempio, nonostante la difficile situazione, tutto si è risolto grazie alla Costituzione».

Leggi anche:  Dalla Regione Piemonte 500mila euro per gli studenti dei Comuni montani

In memoria di Angelo Gays

Precedentemente le celebrazioni per la Festa della Repubblica erano iniziate con la messa officiata da padre Raffaele, con il corteo. E la deposizione di una corona sulla tomba della famiglia Gays. Per l’occasione avrebbero dovuto partecipare alcuni esponenti dell’Associazione Aeronautica «Magg. Capitano Angelo Gays» di Cesano Maderno. Ma a causa di impegni a livello nazionale non sono riusciti a essere presenti. Una loro delegazione è comunque attesa per domenica 10, quando parteciperanno alla messa delle 11.10. Porteranno quindi un omaggio alla tomba della famiglia Gays.