Puliamo il mondo non ha deluso le attese a Cuorgnè. La bella iniziativa promossa da Legambiente ha avuto, all’ombra della torre di Carlevato, come protagonisti principali gli alunni delle scuole elementari del paese.

Puliamo il mondo a Cuorgnè

Piccoli cittadini con grande senso civico in azione a Cuorgnè. Puliamo il mondo, organizzato da Legambiente, si conferma una delle maggiori e più riuscite campagne di volontariato ambientale del mondo anche alle nostre latitudini. Grazie alla fattiva ed importante collaborazione con Teknoservice, Carrefour (sponsor dell’evento che ha offerto la merenda ai giovani alunni) e Comune, la bella iniziativa si è svolta con ottimi risultati pure nella città delle due torri, dove ha coinvolto le classi quinte della scuola elementare Aldo Peno.

Alunni con grande senso civico

Dieci e lode in pagella per Puliamo il mondo a Cuorgnè. Sotto l’occhio attento delle maestre, del vice comandante di polizia municipale, Linuccia Amore, dei nonni vigile, dell’assessore, Mauro Fava, della consigliera comunale, Sabrina Mannarino, e del responsabile Teknoservice di Castellamonte, Giorgio Garbarini, una 60ina di bambini hanno “liberato” dai rifiuti il parco giochi di piazza Martiri.

Leggi anche:  Strategie di sostenibilità: confronto tra Italia e Germania ospiti di “i.lab Italcementi”

Lagambiente

Gli studenti, «armati» di caratteristico cappellino e pettorina gialla, hanno inoltre imparato, insieme a Giulia, responsabile comunicazione ed eventi per la ditta di via del Ghiaro a Castellamonte, alcune semplici ma basilari regole per differenziare correttamente. «Giornate come questa – hanno spiegato Fava, Mannarino e Amore, che hanno partecipato a Puliamo il mondo 2018 – rappresentano una straordinaria occasione per rafforzare, soprattutto nei giovani, la cultura dell’ambiente come valore etico da promuovere e condividere. Educare i bimbi di oggi vuol dire avere adulti rispettosi del territorio domani».