il Canavese https://ilcanavese.it Wed, 15 Aug 2018 17:58:06 +0000 it-IT hourly 1 Escursionista scivola lungo il sentiero a Traversella https://ilcanavese.it/cronaca/escursionista-scivola-lungo-il-sentiero-a-traversella/ https://ilcanavese.it/cronaca/escursionista-scivola-lungo-il-sentiero-a-traversella/#respond Wed, 15 Aug 2018 17:58:06 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36690 Escursionista scivola lungo il sentiero a Traversella mentre va al rifugio Piazza. Escursionista scivola Un escursionista scivola lungo il sentiero a Traversella. E’ successo nella tarda mattinata di quest’oggi, mercoledì 15 agosto. Si tratta di A. A., 63 anni, residente a Torino. Stava percorrendo il sentiero che dall’abitato di Traversella conduce al Rifugio Bruno Piazza. L’incidente […]

Continua la lettura di Escursionista scivola lungo il sentiero a Traversella su il Canavese.

]]>
Escursionista scivola lungo il sentiero a Traversella mentre va al rifugio Piazza.

Escursionista scivola

Un escursionista scivola lungo il sentiero a Traversella. E’ successo nella tarda mattinata di quest’oggi, mercoledì 15 agosto. Si tratta di A. A., 63 anni, residente a Torino. Stava percorrendo il sentiero che dall’abitato di Traversella conduce al Rifugio Bruno Piazza.

L’incidente

A causa di una improvvisa scivolata, è caduto rovinosamente procurandosi la sospetta lussazione del ginocchio. I famigliari dell’infortunato hanno avvertito immediatamente il 118. La macchina dei soccorsi si metteva in moto e l’elicottero della base di Grugliasco   si  è diretto verso il luogo dell’infortunio.

I soccorsi

Purtroppo la zona è molto vegetata e la fitta boscaglia ha impedito al mezzo di avvicinarsi per poter imbarcare il ferito. E’ stato quindi necessario l’intervento dei volontari della Stazione di Ivrea della XII Delegazione Canavesana del Soccorso Alpino. Grazie al loro intervento dunque il malcapitato è stato portato alla zona di imbarco dove è stato preso in carico dagli operatori dell’elicottero. Il 63 è stato ricoverato  nel più vicino ospedale.

Continua la lettura di Escursionista scivola lungo il sentiero a Traversella su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/escursionista-scivola-lungo-il-sentiero-a-traversella/feed/ 0
Zio e nipote morti dopo un incidente con il quad https://ilcanavese.it/cronaca/morti-incidente-con-il-quad/ Wed, 15 Aug 2018 17:23:14 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36679 Zio e nipote morti dopo un incidente con il quad. Il dramma oggi, mercoledì 15 agosto a Leini. Sul posto i carabinieri per effettuare i rilievi del caso. Incidente con il quad Viaggiavano a bordo di un quad che si è schiantato contro un muro in una strada sterrata. Il drammatico incidente in cui hanno […]

Continua la lettura di Zio e nipote morti dopo un incidente con il quad su il Canavese.

]]>
Zio e nipote morti dopo un incidente con il quad. Il dramma oggi, mercoledì 15 agosto a Leini. Sul posto i carabinieri per effettuare i rilievi del caso.

Incidente con il quad

Viaggiavano a bordo di un quad che si è schiantato contro un muro in una strada sterrata. Il drammatico incidente in cui hanno perso la vita Francesca Melis, 22 anni e Davide Tonni, 53 anni, è avvenuto nel pomeriggio di oggi, mercoledì 15 agosto, lungo una strada sterrata di Leinì.

Zio e nipote viaggiavano insieme

Davide Tonni e Francesca Melis, rispettivamente zio e nipote, sono rimasti uccisi in un incidente avvenuto in una strada sterrata nei pressi di strada Settimo, a Leinì. Secondo le prime ricostruzioni i due erano a bordo di un quad che, per cause ancora in fase di accertamento, si è ribaltato sul ciglio della Bealera. I corpi di Davide Tonni e Francesca Melis sono stati sbalzati, nello schianto, contro un muretto di contenimento.

I soccorsi

Sul posto sono intervenuti, infatti, i sanitari del 118 e i carabinieri di Leinì per gli estremi tentativi, purtroppo vani, di salvare la vita alle due persone. Ai carabinieri della Compagnia di Venaria dunque è affidato il compito di accertare la dinamica del drammatico incidente che bagna di sangue questa festività agostana.

Continua la lettura di Zio e nipote morti dopo un incidente con il quad su il Canavese.

]]>
Lampadine alogene al bando da settembre https://ilcanavese.it/attualita/lampadine-alogene-al-bando-da-settembre/ https://ilcanavese.it/attualita/lampadine-alogene-al-bando-da-settembre/#respond Wed, 15 Aug 2018 13:33:09 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36635 Lampadine alogene al bando da settembre, ecco come verificare quelle adatte. Lampadine alogene al bando L’UE sta compiendo il passo successivo in termini di risparmio energetico: dal 1 ° settembre 2018, la lampada alogena sarà bandita per motivi energetici e ambientali. In particolare sono interessate le lampade alogene con un indice di efficienza energetica inferiore […]

Continua la lettura di Lampadine alogene al bando da settembre su il Canavese.

]]>
Lampadine alogene al bando da settembre, ecco come verificare quelle adatte.

Lampadine alogene al bando

L’UE sta compiendo il passo successivo in termini di risparmio energetico: dal 1 ° settembre 2018, la lampada alogena sarà bandita per motivi energetici e ambientali. In particolare sono interessate le lampade alogene con un indice di efficienza energetica inferiore a B. Tuttavia, rimangono escluse le lampade alogene con prese R7 e G9 e almeno una classe energetica di C.

Non cambiate le lampadine

A casa, tutte le lampadine a pera non devono essere cambiate contemporaneamente. Perché nella prima fase, il divieto sarà recepito solo per i produttori di lampade e rivenditori. Originariamente, le lampadine alogene dovevano essere bandite nel 2016, ma poi è stata approvata una sospensione fino a settembre 2018. La decisione di eliminare le lampade alogene dal commercio non verrà applicata alle lampade alogene direzionali, alle lampade alogene utilizzate per le lampade da tavolo e i proiettori.

Quali lampadine sostituire?

A  partire dal prossimo autunno, chi non l’avesse ancora fatto dovrà cominciare a sostituire le proprie lampadine alogene. Il divieto riguarda principalmente le classiche lampadine alogene in vetro, non direzionali, con attacco a vite E27 o E14 che funzionano senza trasformatore, oltre ad alcune lampadine alogene non direzionali con attacco speciale (G4 e GY6.35). Esistono già numerose alternative LED economiche e a basso consumo energetico simili nella forma alle lampadine tradizionali.

Come verificare quali sono a norma di legge?

Per familiarizzare con la nuova tecnologia, in questa fase di transizione, basta verificare le seguenti informazioni presenti sulla confezione dei prodotti: La presenza della dicitura LED; le informazioni sul wattaggio, che includono sia il “vecchio” wattaggio della lampadina a incandescenza sia il “nuovo” wattaggio della lampadina LED, il che fornisce un’indicazione indiretta del potenziale risparmio energetico; la forma: lampadina classica o faretto direzionale; l’attacco: a vite E27 o E14 oppure speciale (ad esempio G4 o GY6.35); la diffusione della luce: non direzionale (per la lampadina di forma classica) o direzionale (per i faretti); la durata: espressa in ore e anni, considerevolmente più lunga di quella delle alogene; la tonalità di luce: che può variare dal bianco caldo al bianco freddo.

Il commento di Confindustria

Anche Confindustria sottolinea che «Il passaggio da una lampada alogena di media potenza ad un LED ad alta efficienza energetica permetterà di risparmiare circa 115 euro, considerato il ciclo di vita del LED di circa 20 anni, e di recuperare il suo costo entro un anno. I risparmi, poi, aumenteranno ulteriormente dal 2018, con i prezzi dei LED più bassi e una migliore performance dei LED stessi. Quanto ai vantaggi per l’ambiente e la sicurezza energetica, il passaggio a lampadine a basso consumo energetico dal 2018 porterà un risparmio energetico annuale pari al consumo annuo di elettricità del Portogallo (48 TWh di energia elettrica) e consentirà di risparmiare circa 15,2 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 entro il 2025, pari alle emissioni generate da circa due milioni di persone all’anno. I rivenditori potranno tuttavia continuare a venderle fino ad esaurimento scorte,le conseguenze saranno quindi avvertite con un certo ritardo e i consumatori avranno il tempo necessario per passare gradualmente alle moderne lampadine LED».

Continua la lettura di Lampadine alogene al bando da settembre su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/lampadine-alogene-al-bando-da-settembre/feed/ 0
Salmone pericoloso, Coop lo ritira dal commercio https://ilcanavese.it/attualita/salmone-pericoloso-coop-lo-ritira-dal-commercio/ https://ilcanavese.it/attualita/salmone-pericoloso-coop-lo-ritira-dal-commercio/#respond Wed, 15 Aug 2018 12:43:38 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36638 Salmone pericoloso, Coop lo ritira dal commercio. Il nuovo richiamo comunicato anche dal Ministero della Salute. Salmone pericolo ritirato Coop richiama dai propri supermercati un lotto di salmone affumicato preaffettato. Il pesce preconfezionato è prodotto dalla KV Nordic. E’ finito sotto la lente del Ministero della Salute per rischio batteriologico dovuto alla presenza di Listeria monocytogenes. […]

Continua la lettura di Salmone pericoloso, Coop lo ritira dal commercio su il Canavese.

]]>
Salmone pericoloso, Coop lo ritira dal commercio. Il nuovo richiamo comunicato anche dal Ministero della Salute.

Salmone pericolo ritirato

Coop richiama dai propri supermercati un lotto di salmone affumicato preaffettato. Il pesce preconfezionato è prodotto dalla KV Nordic. E’ finito sotto la lente del Ministero della Salute per rischio batteriologico dovuto alla presenza di Listeria monocytogenes. A essere stato cestinato è solo il lotto 801252, identificato dalle scadenze 16.08.18 e 23.08.1. Riguarda la linea “Salmone Norvegia Affumicato” venduto in confezioni da 50 grammi, avente scadenza minima 16.09.2017, commercializzato da Eurofood S.p.A Via Privata Tacito, 12 20094 – Corsico (Mi).

Può causare un’infezione

Ci sarebbe un rischio batteriologico dovuto alla presenza di Listeria monocytogenes. Coop invita quindi i cittadini a controllare se a casa hanno il lotto interessato. Eventualmente, di non consumarlo ma di portarlo indietro. La listeriosi, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, può provocare nausea, vomito e diarrea, ma anche infezioni più gravi, come la meningite.

Di cosa si tratta

Si tratta di una infezione che si trasmette per via alimentare e può essere pericoloso soprattutto per le persone con basse difese immunitarie come bambini ed anziani. L’avviso di richiamo del lotto, è stato pubblicato sul portale dedicato ai richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori del COOP “Avviso ai consumatori”.

Continua la lettura di Salmone pericoloso, Coop lo ritira dal commercio su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/salmone-pericoloso-coop-lo-ritira-dal-commercio/feed/ 0
Messaggio truffa Whatsapp, fate attenzione https://ilcanavese.it/attualita/messaggio-truffa-whatsapp-fate-attenzione/ https://ilcanavese.it/attualita/messaggio-truffa-whatsapp-fate-attenzione/#respond Wed, 15 Aug 2018 11:45:25 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36631 Messaggio truffa whatsapp, anche la polizia postale mette in guardia in consumatori. Messaggio truffa Whatsapp “Salve Rinnova il Suo Whats-App o verra disattivato. clicca qui”. Recita più o meno così, con un italiano a dir poco stentato, uno dei messaggini che può pervenire sui nostri dispositivi e che in realtà è un tentativo di truffa […]

Continua la lettura di Messaggio truffa Whatsapp, fate attenzione su il Canavese.

]]>
Messaggio truffa whatsapp, anche la polizia postale mette in guardia in consumatori.

Messaggio truffa Whatsapp

“Salve Rinnova il Suo Whats-App o verra disattivato. clicca qui”. Recita più o meno così, con un italiano a dir poco stentato, uno dei messaggini che può pervenire sui nostri dispositivi e che in realtà è un tentativo di truffa con il quale uno sconosciuto afferma falsamente che Whatsapp ( o meglio, Whats-App) sta scadendo e che si dovrà effettuare un fantomatico rinnovo cliccando un determinato link. Niente di più falso e pericoloso!

L’avvertimento della polizia postale

Questi non sono altro che finti messaggi, tentativi per carpire la nostra buona fede ed accedere ai nostri dati. Anche la Polizia Postale sulla sua pagina Facebook “Commissariato di PS On Line – Italia” ha ricordato con un post con tanto di screenshot del tipico messaggino che “Il servizio WhatsApp non prevede abbonamento né tanto meno il pagamento”.

Whatsapp è GRATUITO

È bene ricordare ancora una volta – sottolinea Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” – che “Whatsapp”, almeno per il prossimo futuro e salvo diverse indicazioni ufficiali degli sviluppatori e titolari del marchio, è un’applicazione completamente gratuita. In tal senso, va sottolineato che i titolari di App compreso Whatsapp utilizzano specifici canali per i loro aggiornamenti ed in particolare Apple Store per i sistemi IOS dei dispositivi Apple e i Market Store (tra cui Google Play Store) per i dispositivi Android. È evidente, quindi, che questi messaggi sono falsi e vanno semplicemente cancellati per evitare conseguenze dannose per i nostri dispositivi.

Continua la lettura di Messaggio truffa Whatsapp, fate attenzione su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/messaggio-truffa-whatsapp-fate-attenzione/feed/ 0
Ponte Preti lanciata una petizione per chiederne la messa in sicurezza https://ilcanavese.it/attualita/ponte-preti-lanciata-una-petizione-per-chiederne-la-messa-in-sicurezza/ https://ilcanavese.it/attualita/ponte-preti-lanciata-una-petizione-per-chiederne-la-messa-in-sicurezza/#respond Wed, 15 Aug 2018 11:22:09 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36675 Ponte Preti dall’ex senatore Eugenio Bozzello lanciata una petizione per chiederne la messa in sicurezza alla Città Metropolitana. Ponte Preti lanciata una petizione Dopo il crollo del ponte di Genova si è tornati a discutere sulla sicurezza del Ponte Preti. L’ex senatore Eugenio Bozzello, già sindaco di Castellamonte, a Ferragosto ha così lanciato    una […]

Continua la lettura di Ponte Preti lanciata una petizione per chiederne la messa in sicurezza su il Canavese.

]]>
Ponte Preti dall’ex senatore Eugenio Bozzello lanciata una petizione per chiederne la messa in sicurezza alla Città Metropolitana.

Ponte Preti lanciata una petizione

Dopo il crollo del ponte di Genova si è tornati a discutere sulla sicurezza del Ponte Preti. L’ex senatore Eugenio Bozzello, già sindaco di Castellamonte, a Ferragosto ha così lanciato    una petizione on line  per chiederne la messa in sicurezza. (Cliccando si accede alla petizione).

Il testo della petizione

La situazione del ponte Preti di Strambinello  da troppi anni è trascurata. Occorre da parte degli enti preposti un’urgente manutenzione. E, in attesa di trovare i  fondi, ordinare la sospensione temporanea al passaggio dei mezzi pensati al fine di poter trovare delle soluzioni e dei rimedi.

L’appello ai cittadini

Insieme tutti noi cittadini e amministratori locali possiamo farci sentire dalle istituzioni e  non minimizzare un problema reale. Sin dal 1990 provoca in quel tratto di strada seri problemi di viabilità. Dobbiamo prevenire subito, invece che sempre alla fine soccorrere e piangere.

Le condivisioni

La petizione sta già facendo il giro del web ed è già stata appoggiata da diversi amministratori comunali. La vicesindaco di Banchette per esempio la sta sostenendo ricordando come quel tratto, a breve, sarà percorso non solo da pendolari. Ma anche dai pullman degli studenti con l’inizio delle scuole il prossimo mese di settembre.

Continua la lettura di Ponte Preti lanciata una petizione per chiederne la messa in sicurezza su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/ponte-preti-lanciata-una-petizione-per-chiederne-la-messa-in-sicurezza/feed/ 0
Torino città per vegani per il New York Times https://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/torino-citta-per-vegani-per-il-new-york-times/ https://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/torino-citta-per-vegani-per-il-new-york-times/#respond Wed, 15 Aug 2018 10:10:12 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36647 Torino città per vegani per il New York Times. Il giornale della Grande Mela ha dedicato una vignetta alla città della Mole e a coloro che non mangiano carne e neanche derivati. A raccontarlo i colleghi de La Nuova Periferia. Torino città per vegani Il New York Times, il celebre quotidiano della Grande mela ha […]

Continua la lettura di Torino città per vegani per il New York Times su il Canavese.

]]>
Torino città per vegani per il New York Times. Il giornale della Grande Mela ha dedicato una vignetta alla città della Mole e a coloro che non mangiano carne e neanche derivati. A raccontarlo i colleghi de La Nuova Periferia.

Torino città per vegani

Il New York Times, il celebre quotidiano della Grande mela ha incoronato Torino come la città dei vegani. Lo ha fatto dedicandogli una simpatica vignetta. Insomma, la città del Gianduitto e della Mole adesso è anche la città di coloro che non mangiano alcun tipo di carne e nemmeno i loro derivati.

Il sindaco crede in questa cultura

Era il 2016 quando colei che oggi guida il Comune di Torino, Chiara Appendino, aveva proprio promosso questa cultura culinaria. Lo aveva fatto per salvaguardare la salute e l’ambiente. L’aveva annunciato attraverso un tweet che aveva creato non poche polemiche tra coloro che invece amano la carne. Anche il The Guardian aveva sottolineato come Torino si sia trasformata in una città veggy friendly anche per via delle scelte dell’Amministrazione Pentastellata. In tanti, anche riviste specializzate del settore, vedono Torino come la città vegan, green e sostenibile. Infatti moltissimi sono i ristoranti vegetariani e vegani nel capoluogo Piemonte ma anche quelli che servono carne oramai hanno deciso di proporre menù e piatti dove sono escluse le carni e i loro derivati.

New York e Torino

Non è però la prima volta che il giornale americano ha parlato di Torino. Anzi. Per il quotidiano, infatti, Torino è una delle mete da visitare nella vita e per questo motivo gli aveva anche dedicato un ampio servizio di presentazione. Insomma, New York e Torino hanno un legame speciale.

Continua la lettura di Torino città per vegani per il New York Times su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/torino-citta-per-vegani-per-il-new-york-times/feed/ 0
Il punto sui vaccini obbligatori a scuola, Di Maio: “La legge Lorenzin rimane” https://ilcanavese.it/attualita/il-punto-sui-vaccini-obbligatori-a-scuola-di-maio-la-legge-lorenzin-rimane/ https://ilcanavese.it/attualita/il-punto-sui-vaccini-obbligatori-a-scuola-di-maio-la-legge-lorenzin-rimane/#respond Wed, 15 Aug 2018 09:40:36 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36620 Il leader del Movimento 5 Stelle ha sgomberato il campo da ambiguità sul dibattuto tema dei vaccini obbligatori a scuola dopo settimane di polemiche. Vaccini obbligatori a scuola: Di Maio Da quando sono capo politico del Movimento non siamo mai stati contro, noi vogliamo che si facciano. Il nuovo anno scolastico inizierà in regime di […]

Continua la lettura di Il punto sui vaccini obbligatori a scuola, Di Maio: “La legge Lorenzin rimane” su il Canavese.

]]>
Il leader del Movimento 5 Stelle ha sgomberato il campo da ambiguità sul dibattuto tema dei vaccini obbligatori a scuola dopo settimane di polemiche.

Vaccini obbligatori a scuola: Di Maio

Da quando sono capo politico del Movimento non siamo mai stati contro, noi vogliamo che si facciano. Il nuovo anno scolastico inizierà in regime di decreto Lorenzin.

Così il vicepremier Luigi di Maio. Il leader del Movimento 5 Stelle ha sgombrato il campo da ambiguità (o almeno alcune) sul dibattuto tema dei vaccini obbligatori a scuola dopo settimane di polemiche.

Il che significa che al primo giorno di scuola varrà la legge Lorenzin, malgrado il Governo sia intenzionato a rivedere la materia con un disegno di legge che il Parlamento non potrà affrontare prima della metà di settembre.

I ministri si incontreranno entro fine agosto

Il Ministro della Salute Giulia Grillo e il collega all’Istruzione Marco Bussetti si incontreranno entro fine mese per sciogliere il nodo della circolare d’inizio luglio con la quale la Grillo intendeva concedere un ulteriore anno di tolleranza burocratica.

Circolare (che dava ai genitori il permesso di presentare l’autocertificazione come unico attestato vaccinale se manca la documentazione Asl) contestata dai presidi (“Una circolare non può sostituirsi a una legge vigente”), in “soccorso” dei quali è giunto proprio Bussetti (“Non gravare i dirigenti scolastici di incombenze sanitarie”). Anche i medici avevano espresso il loro dissenso.

False dichiarazioni, linea dura

L’emendamento, inserito nel decreto Milleproroghe, che farebbe slittare di un anno l’obbligo, è comunque passato solo alla Camera, per cui per ora vale la Lorenzin. Semmai il problema saranno le autrocertificazioni: in caso di falsa dichiarazione (reato penale) il bimbo verrà escluso e i genitori denunciati alla Procura dai presidi.

Così ha chiarito ulteriormente il Ministro Di Maio. Ma tutto questo dipenderà in ogni caso dalla capacità delle Asl di fornire puntuali informazioni agli uffici scolastici.

A questo punto, non resta che attendere la fine di un agosto mai così caldo, almeno sul fronte vaccini…

Continua la lettura di Il punto sui vaccini obbligatori a scuola, Di Maio: “La legge Lorenzin rimane” su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/il-punto-sui-vaccini-obbligatori-a-scuola-di-maio-la-legge-lorenzin-rimane/feed/ 0
Smartphone ritirato a chi viene pizzicato alla guida al cellulare, la proposta torinese https://ilcanavese.it/attualita/smartphone-ritirato-a-chi-viene-pizzicato-alla-guida/ https://ilcanavese.it/attualita/smartphone-ritirato-a-chi-viene-pizzicato-alla-guida/#comments Wed, 15 Aug 2018 09:29:13 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36653 Smartphone ritirato a chi lo usa alla guida: la proposta del comandante della municipale di Torino. Smartphone ritirato La proposta viene direttamente dal comandante della polizia municipale di Torino, Emiliano Bezzon: ritirare il cellulare a chi viene beccato alla guida con una mano sul volante e l’altra al cellulare per scrivere un messaggio o fare […]

Continua la lettura di Smartphone ritirato a chi viene pizzicato alla guida al cellulare, la proposta torinese su il Canavese.

]]>
Smartphone ritirato a chi lo usa alla guida: la proposta del comandante della municipale di Torino.

Smartphone ritirato

La proposta viene direttamente dal comandante della polizia municipale di Torino, Emiliano Bezzon: ritirare il cellulare a chi viene beccato alla guida con una mano sul volante e l’altra al cellulare per scrivere un messaggio o fare una telefonata.

Proposta Toninelli VS Proposta Bezzon

Il ministro Toninelli ha aperto la discussione sulla sospensione immediata della patente per chi viene beccato a commettere questa infrazione ma, secondo il comandante torinese il provvedimento non sarebbe così efficacie, meglio prendere il cellulare dell’automobilista, sigillarlo in una busta e tenerlo in custodia per due o tre mesi.

L’efficacia del provvedimento

Secondo Bezzon ormai la nostra società vive attaccata agli smartphone e non può più farne a meno. Per questo motivo il provvedimento avrebbe una maggiore efficacia della multa o della sospensione della patente. Torino inoltre sta già combattendo la sua lotta contro questo comportamento: agenti in borghese infatti perlustrano le strade della città alla ricerca di guidatori indisciplinati perchè per poter prendere provvedimenti occorre che i guidatori vengano presi in flagranza ma se il poliziotto è in divisa è ovviamente più difficile.

Continua la lettura di Smartphone ritirato a chi viene pizzicato alla guida al cellulare, la proposta torinese su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/smartphone-ritirato-a-chi-viene-pizzicato-alla-guida/feed/ 1
Esame patente superato senza sapere l’italiano https://ilcanavese.it/cronaca/esame-patente-superato-senza-sapere-litaliano/ https://ilcanavese.it/cronaca/esame-patente-superato-senza-sapere-litaliano/#respond Wed, 15 Aug 2018 08:55:03 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36644 Esame patente superato conoscendo solo poche parole della lingua italiana: un caso sospetto avvenuto nei giorni scorsi a Novara ha portato alla luce un trucco ingegnoso. Esame patente superato senza sapere la lingua Si era presentato a Novara per sostenere l’esame teorico per la patente di guida, superando con successo la prova. Protagonista un uomo […]

Continua la lettura di Esame patente superato senza sapere l’italiano su il Canavese.

]]>
Esame patente superato conoscendo solo poche parole della lingua italiana: un caso sospetto avvenuto nei giorni scorsi a Novara ha portato alla luce un trucco ingegnoso.

Esame patente superato senza sapere la lingua

Si era presentato a Novara per sostenere l’esame teorico per la patente di guida, superando con successo la prova. Protagonista un uomo di origine straniera. Gli agenti della Polizia Stradale presenti si sono però resi conto che l’esaminato conosceva davvero pochissimo la lingua italiana. A raccontare il caso è La Nuova Provincia di Biella.

I controlli

Approfondendo la vicenda, i poliziotti si sono resi conto che l’uomo aveva nascosto sotto la maglietta uno smartphone. La fotocamera si trovava in corrispondenza di un piccolo buco: in questo modo l’esaminando aveva permesso a un complice di leggere le domande. Le risposte gli venivano poi suggerite attraverso un auricolare. L’uomo è stato denunciato e i poliziotti indagano ora per identificare il complice.

Continua la lettura di Esame patente superato senza sapere l’italiano su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/esame-patente-superato-senza-sapere-litaliano/feed/ 0
Sul Ponte Preti il consigliere metropolitano Antonino Iaria dice “no” agli allarmismi https://ilcanavese.it/cronaca/ponte-preti-antonino-iaria-allarmismi/ https://ilcanavese.it/cronaca/ponte-preti-antonino-iaria-allarmismi/#respond Wed, 15 Aug 2018 08:45:07 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36672 Dalla Città Metropolitana arriva un’immediata risposta all’appello lanciato dal senatore Eugenio Bozzello Verole sullo “stato dell’arte” del Ponte Preti tra Ivrea e Strambinello. Messi a bilancio 300mila euro per la sicurezza. Nessun allarmismo sul Ponte Preti Dopo quanto successo ieri a Genova, con il crollo del Ponte Morandi, è tornata prepotentemente d’attualità la situazione del […]

Continua la lettura di Sul Ponte Preti il consigliere metropolitano Antonino Iaria dice “no” agli allarmismi su il Canavese.

]]>
Dalla Città Metropolitana arriva un’immediata risposta all’appello lanciato dal senatore Eugenio Bozzello Verole sullo “stato dell’arte” del Ponte Preti tra Ivrea e Strambinello. Messi a bilancio 300mila euro per la sicurezza.

Nessun allarmismo sul Ponte Preti

Dopo quanto successo ieri a Genova, con il crollo del Ponte Morandi, è tornata prepotentemente d’attualità la situazione del Ponte Preti. Il consigliere metropolitano con delega alle infrastrutture e ai lavori pubblici Antonino Iaria interviene per evitare che «si creino falsi allarmi su strutture di proprietà della Città metropolitana». Ovviamente, quindi, l’attenzione va al viadotto noto come ponte Preti di Strambinello sulla strada provinciale 565. Si tratta di un’immediata risposta all‘appello lanciato dall’ex senatore Eugenio Bozzello, che aveva chiesto lo stop ai mezzi pesanti.

Trecento mila euro per la sicurezza

«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell’autostrada A10 crollato ieri a Genova. Perché è un ponte ad arco in cemento armato normale e non precompresso. Ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità». Sono le parole pronunciate dal onsigliere metropolitano con delega alle infrastrutture e ai lavori pubblici Antonino Iaria. «La Città metropolitana di Torino – aggiunge Iaria – ha messo in bilancio nel 2018 circa 300mila euro a questo scopo».

Maggiori risorse

«La Città metropolitana di Torino – spiega quindi Iaria – sta avviando la gara pubblica per l’affidamento dei servizi di diagnostica e monitoraggio non solo del ponte Preti, ma anche di tutte le altre strutture edilizie e viarie di sua competenza nel territorio metropolitano. Stiamo anche lavorando con la Commissione Bilancio e Lavori pubblici del Consiglio metropolitano per chiedere maggiori risorse per questi settori»

Continua la lettura di Sul Ponte Preti il consigliere metropolitano Antonino Iaria dice “no” agli allarmismi su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/ponte-preti-antonino-iaria-allarmismi/feed/ 0
Ponte Preti: il senatore Bozzello chiede lo stop al transito dei mezzi pesanti https://ilcanavese.it/cronaca/ponte-preti-bozzello-mezzi-pesanti/ https://ilcanavese.it/cronaca/ponte-preti-bozzello-mezzi-pesanti/#respond Wed, 15 Aug 2018 08:25:02 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36669 Dopo la tragedia avvenuta ieri a Genova, torna di attualità lo “stato di salute” del Ponte Preti. L’ex senatore Eugenio Bozzello Verole chiede lo stop al transito dei mezzi pesanti. Stop ai mezzi pesanti sul Ponte Preti Grande cordoglio e sgomento anche in Canavese per la tragedia di Genova. Il crollo del ponte Morandi sulla […]

Continua la lettura di Ponte Preti: il senatore Bozzello chiede lo stop al transito dei mezzi pesanti su il Canavese.

]]>
Dopo la tragedia avvenuta ieri a Genova, torna di attualità lo “stato di salute” del Ponte Preti. L’ex senatore Eugenio Bozzello Verole chiede lo stop al transito dei mezzi pesanti.

Stop ai mezzi pesanti sul Ponte Preti

Grande cordoglio e sgomento anche in Canavese per la tragedia di Genova. Il crollo del ponte Morandi sulla A10 ha riportato sotto i riflettori anche la situazione del Ponte Preti. “In questo momento di grande dolore per tutta l’Italia, voglio stringermi simbolicamente a tutti i famigliari delle vittime della tragedia di Genova. E ringraziare tutti coloro che stanno portando aiuto in quella zona. – ha detto l’ex senatore in quota Psi, Eugenio Bozzello Verole – Questa tragedia tuttavia deve sin da subito insegnarci molto. E’ infatti importante prevenire, prima di soccorrere”.

Prevenire prima di soccorrere

“Ritorno nuovamente sulla delicata situazione del nostro Ponte Preti. – aggiunge l’ex sindaco di Castellamonte – Dopo alcuni articoli e alcune interviste tutto nuovamente si e’ fermato. Bisogna intervenire, in attesa che i tecnici trovino delle soluzioni che sono nel cassetto piene di polvere. In attesa che quindi i politici attuali le avvallino, bisogna almeno intervenire sui mezzi pesanti”.

Divieto urgente

Sullo stato di salute del Ponte Preti e sulle misure da adottare a stretto giro di posta, Bozzello Verole chiosa: “Penso e credo che il divieto di transito urgente ai mezzi pensati ora sia una soluzione più che praticabile. E senza costi. L’autostrada Ivrea-San Giorgio è più che comoda. Basta solo volerlo, quindi. Non piangiamo dopo. Interveniamo prima!”.

Continua la lettura di Ponte Preti: il senatore Bozzello chiede lo stop al transito dei mezzi pesanti su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/ponte-preti-bozzello-mezzi-pesanti/feed/ 0
Sanità in Canavese: Asl To-4 assume circa cento nuovi operatori sanitari https://ilcanavese.it/attualita/asl-to-4-assume-nuovi-operatori-sanitari/ https://ilcanavese.it/attualita/asl-to-4-assume-nuovi-operatori-sanitari/#respond Wed, 15 Aug 2018 07:43:52 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36664 Novità importanti a Ferragosto per la sanità sul nostro territorio. L’Asl To-4 ha infatti comunicato l’assunzione di un centinaio di nuovi operatori sanitari. La carica dei 101 nuovi operatori sanitari Buone notizia a Ferragosto per la sanità locale e non solo. Nella giornata di ieri, martedì 14 agosto, la Direzione Generale dell’Asl To-4 ha disposto […]

Continua la lettura di Sanità in Canavese: Asl To-4 assume circa cento nuovi operatori sanitari su il Canavese.

]]>
Novità importanti a Ferragosto per la sanità sul nostro territorio. L’Asl To-4 ha infatti comunicato l’assunzione di un centinaio di nuovi operatori sanitari.

La carica dei 101 nuovi operatori sanitari

Buone notizia a Ferragosto per la sanità locale e non solo. Nella giornata di ieri, martedì 14 agosto, la Direzione Generale dell’Asl To-4 ha disposto l’assunzione di 101 nuovi operatori sanitari. Si tratta nello specifico di 85 infermieri, 6 medici urgentisti, 5 medici anestesisti e 5 medici pediatri. Gli 85 infermieri sono le prime unità assunte a tempo indeterminato attingendo dalla graduatoria del concorso pubblico appena espletato dall’Azienda.

Nuove forze in servizio

I 16 medici – urgentisti, anestesisti e pediatri – sono al momento assunti a tempo determinato in attesa dello svolgimento del concorso. Le assunzioni dei nuovi operatori sanitari arrivano dopo l’incontro che si è svolto in Prefettura a Torino ad inizio agosto tra i vertici dell’Asl To4 e i rappresentanti dell’organizzazione sindacale Nursind. Nel summit si era discusso anche della necessità di istituire una commissione per la valutazione delle criticità.

Le parole di Ardissone

“Nello scorso mese di luglio – commenta il Direttore Generale dell’Asl To-4, dottor Lorenzo Ardissone in merito alle assunzioni dei nuovi operatori sanitari – si sono diplomati i nuovi medici specializzati nelle diverse discipline. Di conseguenza, per velocizzarne l’assunzione, abbiamo scelto gli incarichi a tempo determinato. Contestualmente, però, abbiamo predisposto le procedure concorsuali, che richiedono tempi più lunghi, per assumere urgentisti, anestesisti e pediatri in modo indeterminato”.

Continua la lettura di Sanità in Canavese: Asl To-4 assume circa cento nuovi operatori sanitari su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/asl-to-4-assume-nuovi-operatori-sanitari/feed/ 0
Viaggio in treno, rischio furti. Come prevenirli https://ilcanavese.it/cronaca/viaggio-in-treno-rischio-furti-come-prevenirli/ https://ilcanavese.it/cronaca/viaggio-in-treno-rischio-furti-come-prevenirli/#respond Wed, 15 Aug 2018 07:35:23 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36650 La Polizia Ferroviaria suggerisce alcuni comportamenti da tenere per ridurre il rischio di furti o incidenti durante il viaggio in treno. Viaggio in treno, i consigli Spesso, per portare a segno i furti, i malviventi sfruttano i momenti di distrazione. «Distrazione che si fa più insidiosa proprio durante alcune fasi del viaggio, spesso caratterizzate dalla fretta: […]

Continua la lettura di Viaggio in treno, rischio furti. Come prevenirli su il Canavese.

]]>
La Polizia Ferroviaria suggerisce alcuni comportamenti da tenere per ridurre il rischio di furti o incidenti durante il viaggio in treno.

Viaggio in treno, i consigli

Spesso, per portare a segno i furti, i malviventi sfruttano i momenti di distrazione. «Distrazione che si fa più insidiosa proprio durante alcune fasi del viaggio, spesso caratterizzate dalla fretta: spostamenti dei bagagli, acquisto ai distributori automatici di biglietti ed alimenti, prelievo al bancomat di stazione, uso del cellulare e dell’Ipad – spiegano dalla Questura – La Polfer raccomanda ai viaggiatori di non lasciare mai il bagaglio incustodito, non solo per prevenirne il furto ma anche per evitare che venga scambiato per un “oggetto sospetto”, con conseguente avvio delle previste procedure di polizia,  di non farsi distrarre da sconosciuti o da circostanze ed episodi che possono essere inscenati ad arte, col solo fine di distogliere l’attenzione della vittima».

I furti

«I contesti preferiti per consumare reati sono gli assembramenti, le code alle biglietterie, specie quelle automatiche, le fasi più concitate di salita e discesa dal treno – aggiungono – E’ sempre prudente non lasciare oggetti di valore incustoditi anche se per pochi istanti, lo stesso cellulare lasciato in carica sul tavolino va tenuto d’occhio, così come è preferibile tenere separato il denaro dai documenti. Meglio comunque non lasciarli nelle tasche della giacca appesa accanto alla poltrona, accessibile da malintenzionati seduti alle nostre spalle. Allo stesso tempo, i bagagli posti nelle cappelliere vanno tenuti sotto controllo, specie durante la sosta del treno: il momento migliore per selezionare la vittima, consumare il furto e dileguarsi indisturbati è proprio il transito con breve sosta nelle stazioni, specie se ravvicinate. Un più elevato rischio si registra proprio al transito nelle stazioni dei capoluoghi, tra Torino Porta Nuova e Torino Porta Susa e viceversa».

Cosa fare in caso di furto

«L’immediata segnalazione del furto subito al personale di Polizia presente in stazione o di scorta sul treno, ovvero al Capotreno, nonché la sua denuncia alle Forze di Polizia, grazie anche all’uso dei sofisticati sistemi di videosorveglianza di terra e di bordo, hanno consentito in molti casi di perseguire gli autori e recuperare la refurtiva – raccontano dalla Questura – Anche scendere dal treno per fumare una sigaretta o acquistare velocemente una bevanda può riservare delle sorprese, vuoi per il furto del bagaglio a bordo rimasto incustodito, vuoi per la ripartenza del treno ed il rischio di trovarsi a terra separati dai propri familiari. Negli ultimi giorni sono stati frequenti gli interventi della Polfer nei confronti di minori, disabili o anziani rimasti improvvisamente soli o a terra o a bordo treno. Grazie all’immediato coordinamento con FS si è riusciti sempre a soccorrere le persone rimaste sole e rassicurare i familiari lontani».

Comportamenti da evitare

La Polizia Ferroviaria pone poi l’accento sull’incolumità dei viaggiatori. «Non c’è motivo, fretta o altro che giustifichi comportamenti pericolosi per sé e per la sicurezza dei trasporti: mai oltrepassare la linea gialla, non correre o spingere le persone lungo le banchine, servirsi esclusivamente dei sottopassaggi, una mano salda ai bambini ed un occhio agli animali domestici al seguito – raccomandano – Ovviamente se il treno è già in movimento, pazientare ed attendere il prossimo, così come se non si è scesi alla fermata giusta, non commettere imprudenze ed attrezzarsi per quella successiva. In ogni caso il Capotreno è il primo riferimento a bordo ed è in contatto con la Sala Operativa Polfer compartimentale per segnalare situazioni particolari e richiedere interventi di Polizia».

Continua la lettura di Viaggio in treno, rischio furti. Come prevenirli su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/viaggio-in-treno-rischio-furti-come-prevenirli/feed/ 0
Crollo Ponte Morandi Genova: cosa sappiamo finora | VIDEOINTERVISTA e NUOVE IMMAGINI https://ilcanavese.it/cronaca/crollo-ponte-morandi-genova-cosa-sappiamo/ https://ilcanavese.it/cronaca/crollo-ponte-morandi-genova-cosa-sappiamo/#respond Wed, 15 Aug 2018 06:40:14 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36656 Crollo Ponte Morandi Genova: il punto su quanto accaduto ieri, mercoledì 14 agosto 2018 e i servizi dei quotidiani online liguri del gruppo Netweek: laRiviera.it e ilNuovoLevante.it. Crollo Ponte Morandi Genova: ultime foto e video (da Genova foto e video di Daniele Bennati) La drammatica testimonianza di un camionista sopravvissuto: Almeno 35 i morti Ogni giorno ci camminavano […]

Continua la lettura di Crollo Ponte Morandi Genova: cosa sappiamo finora | VIDEOINTERVISTA e NUOVE IMMAGINI su il Canavese.

]]>
Crollo Ponte Morandi Genova: il punto su quanto accaduto ieri, mercoledì 14 agosto 2018 e i servizi dei quotidiani online liguri del gruppo Netweek: laRiviera.it e ilNuovoLevante.it.

Crollo Ponte Morandi Genova: ultime foto e video

(da Genova foto e video di Daniele Bennati)

La drammatica testimonianza di un camionista sopravvissuto:

Almeno 35 i morti

Ogni giorno ci camminavano sopra migliaia di veicoli. Normalmente, almeno all’apparenza. E invece era un ponte malato, che si è sbriciolato in una manciata di minuti poco prima di mezzogiorno di ieri, martedì 14 agosto 2018.

Il viadotto Polcevera, meglio noto come Ponte Morandi (e detto anche “di Brooklyn” dai locali, poeticamente o forse anche ironicamente) attorno a mezzogiorno è crollato al centro spezzando in due l’autostrada A10 a Genova.

LEGGI ANCHE: Un fulmine avrebbe colpito il ponte Morandi secondo un testimone

Per 40 metri (90 invece la sommità delle torri di sostegno) insieme a ferro e calcestruzzo collassati sono precipitate più di 30 auto e tre mezzi pesanti. Smentita per il momento la presenza di un pullman, ipotesi circolata nel pomeriggio.

Sono almeno 35 i morti accertati, cifra purtroppo destinata a salire, anche considerando i tanti feriti e dispersi: questi numeri per le segnalazioni di eventuali persone disperse, 010 5360637 e 010 5360654.

GUARDA L’IMPRESSIONANTE VIDEOGALLERY DEI VIGILI DEL FUOCO

Sotto al ponte rimasto in piedi ben 11 condomini, tutti sfollati

Una conta esiziale, quella dei defunti. Ma quel che fa altrettanto impressione sono quei palazzi, quei condomini rimasti sotto, ancora intatti, a quel viadotto mutilato e agonizzante: 440 gli sfollati e 11 i palazzi evacuati.

Il ponte dovrà essere abbattuto. Il centro di Genova per anni dovrà subire il delirio di un’autostrada che non c’è più. Ma se già è difficile immaginare di abbattere e sostituire un ponte quando è in piedi, come si fa ora a pensare di mettere in sicurezza quelle case che ora rischiano di finire a loro volta schiacciate dagli altri tronconi del viadotto pericolante?

QUI L’ALTRETTANTO IMPRESSIONANTE FOTOGALLERY AEREA DELLA GUARDIA DI FINANZA

Com’è possibile che nessuno si sia accorto che la situazione fosse tanto grave, che quel ponte rischiasse di crollare? Questa resta la domanda delle domande, tanto più che erano in corso lavori di consolidamento della soletta del viadotto.

Tante le domande che si sono fatti anche i canavesani e che hanno espresso sui social.

Continua la lettura di Crollo Ponte Morandi Genova: cosa sappiamo finora | VIDEOINTERVISTA e NUOVE IMMAGINI su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/crollo-ponte-morandi-genova-cosa-sappiamo/feed/ 0
Commenti polemici dei canavesani sul crollo del ponte a Genova https://ilcanavese.it/attualita/commenti-polemici-dei-canavesani-sul-crollo-del-ponte-a-genova/ https://ilcanavese.it/attualita/commenti-polemici-dei-canavesani-sul-crollo-del-ponte-a-genova/#respond Wed, 15 Aug 2018 06:35:45 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36641 Commenti polemici dei canavesani. Canavese sotto choc per quanto accaduto ieri, abbiamo raccolto due commenti diversi fra loro ma ugualmente forti. Commenti polemici dei canavesani Quanto successo ieri a Genova ha suscitato sdegno, tristezza e dolore. In tantissimi hanno affidato ai social i propri pensieri. Il commento del Sen. Bozzello Fra i canavesani c’è chi […]

Continua la lettura di Commenti polemici dei canavesani sul crollo del ponte a Genova su il Canavese.

]]>
Commenti polemici dei canavesani. Canavese sotto choc per quanto accaduto ieri, abbiamo raccolto due commenti diversi fra loro ma ugualmente forti.

Commenti polemici dei canavesani

Quanto successo ieri a Genova ha suscitato sdegno, tristezza e dolore. In tantissimi hanno affidato ai social i propri pensieri.

Il commento del Sen. Bozzello

Fra i canavesani c’è chi ha lanciato l’allarme con la paura che quanto accaduto a Genova possa accadere anche nel nostro territorio. Il senatore Eugenio Bozzello è tornato a chiedere a gran voce un intervento sul Ponte Preti.

In questo momento di grande dolore per tutta l’Italia, voglio stringermi simbolicamente a tutti i famigliari delle vittime della Tragedia di Genova e ringraziare tutti coloro che stanno portando aiuto in quella zona.
Questa tragedia però deve sin da subito insegnarci molto,prevenire prima di soccorrere.
Ritorno nuovamente sulla delicata situazione del nostro “Ponte Preti”.
Dopo alcuni articoli e alcune interviste tutto nuovamente si è fermato in attesa che i tecnici trovino delle soluzioni (sono nel cassetto piene di polvere) e i politici attuali le avvallino. Bisogna almeno intervenire sui mezzi pesanti.
Penso e credo che il divieto di transito urgente ai mezzi pensati ora sia una soluzione più che praticabile e senza costi l’autostrada Ivrea-San Giorgio è più che comoda, basta solo volerlo non piangiamo dopo, interveniamo prima!

Sen Eugenio Bozzello

Il commento dell’ex vicepresidente di Rivabanca Buffo

Anche l’ex vicepresidente di Rivabamca (oggi Banca d’Alba) Giancarlo Buffo ha affidato a Facebook il proprio pensiero. Il suo sfogo invita la classe dirigente del Paese a concentrarsi su problemi di massima urgenza come quello della “manutenzione” delle infrastrutture.

Il drammatico disastro di Genova è l’ennesima testimonianza di un Paese la cui classe dirigente si divide e si confronta sulle marginalità del sistema senza occuparsi dei veri problemi dell’Italia. Occorre un appello alle energie migliori del Paese per un nuovo modello di sviluppo che concentri le risorse in un grande piano di “Manutenzione Italia”, tempificando la realizzazione delle opere non con semplici quanto inutili promesse elettorali ma con un impegno solenne a realizzare quanto programmato nei tempi e con le modalità tipiche di ogni investimento. Su questo modello si apra una nuova stagione di fatti concreti e si chiuda la farsa degli sterili annunci che hanno pervaso l’ultimo decennio.

Giancarlo Buffo

Continua la lettura di Commenti polemici dei canavesani sul crollo del ponte a Genova su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/commenti-polemici-dei-canavesani-sul-crollo-del-ponte-a-genova/feed/ 0
Gatto più lungo del mondo è del Pavese | FOTO https://ilcanavese.it/attualita/gatto-piu-lungo-del-mondo-e-del-pavese-foto/ https://ilcanavese.it/attualita/gatto-piu-lungo-del-mondo-e-del-pavese-foto/#respond Tue, 14 Aug 2018 13:45:19 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36552 Gatto più lungo del mondo: il titolo va a Vigevano. A raccontare la storia di Barivel i colleghi de Il Giornale di Pavia. Gatto più lungo del mondo E’ di Vigevano il gatto più lungo del mondo, entrato nel Guiness World Record. Barivel, 123 centimentri per nove chili di Maine Coon, ha sbaragliato la concorrenza […]

Continua la lettura di Gatto più lungo del mondo è del Pavese | FOTO su il Canavese.

]]>
Gatto più lungo del mondo: il titolo va a Vigevano. A raccontare la storia di Barivel i colleghi de Il Giornale di Pavia.

Gatto più lungo del mondo

E’ di Vigevano il gatto più lungo del mondo, entrato nel Guiness World Record. Barivel, 123 centimentri per nove chili di Maine Coon, ha sbaragliato la concorrenza planetaria. Orgoglio dei proprietari: il “papà” del micione da record- Edgar Scandurra – lo mostra fiero.

Alto come un bambino di 7 anni

Il team del Guinnes World Record è arrivato fino a Vigevano per certificare la legittimità del titolo confermando l’unicità di Barivel che, in piedi, è alto quanto un bambino di 7 anni. Il felino sarà inserito nell’edizione 2020 del Guinness World Record, che uscirà nel settembre 2019.

Ph: Barivel Instagram

Continua la lettura di Gatto più lungo del mondo è del Pavese | FOTO su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/gatto-piu-lungo-del-mondo-e-del-pavese-foto/feed/ 0
Ponte crollato in autostrada a Genova, decine di morti | VIDEO https://ilcanavese.it/cronaca/ponte-crollato-in-autostrada-a-genova-decine-di-morti-video/ https://ilcanavese.it/cronaca/ponte-crollato-in-autostrada-a-genova-decine-di-morti-video/#respond Tue, 14 Aug 2018 12:02:46 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36611 Ponte crollato in autostrada, sono ancora in corso i soccorsi. I morti sarebbero decine. Leggi anche Crolla ponte autostradale a Genova, attenzione se siete in viaggio | FOTO e VIDEO Ponte crollato in autostrada Secondo informazioni Ansa sarebbe stato un cedimento strutturale a provocare il crollo di parte del viadotto Morandi a Genova. Dalle prime […]

Continua la lettura di Ponte crollato in autostrada a Genova, decine di morti | VIDEO su il Canavese.

]]>
Ponte crollato in autostrada, sono ancora in corso i soccorsi. I morti sarebbero decine.

Leggi anche Crolla ponte autostradale a Genova, attenzione se siete in viaggio | FOTO e VIDEO

Ponte crollato in autostrada

Secondo informazioni Ansa sarebbe stato un cedimento strutturale a provocare il crollo di parte del viadotto Morandi a Genova. Dalle prime informazioni di vigili del fuoco e protezione civile, il cedimento sarebbe avvenuto nel tratto che sovrasta via walter Fillak, nella zona di Sanpierdarena.

E’ crollata una lunga porzione del viadotto Morandi su cui corre l’autostrada A10. Entrambe le carreggiate sono precipitate al suolo per circa cento metri. Si teme che diversi automezzi siano rimasti coinvolti.

Decine le vittime

Il ponte è crollato oggi, martedì 14 agosto alle 11.50. Si parla di una decina di mezzi coinvolti. Numerose le vittime, per ora si parla di 22 morti accertate tra cui un bambino. Due le persone estratte vive.

Un Crescentinese ha assistito al crollo

Come raccontano i colleghi de La Nuova Periferia, tra coloro che hanno assistito alla tragedia c’è anche il sassofonista che da un paio di anni vive a Crescentino,: Luigi Dimini. E’ lui che sul suo profilo Facebook racconta di star bene ma di aver visto il crollo del ponte. Dimino scrive: “Erik ci hai salvato”. Erik Dimino è il figlio di Luigi scomparso a causa di un incidente stradale.

Il video dei vigili del fuoco

Il video dei soccorsi

La nota diffusa da Autostrade

Dopo il terribile disastro di questa mattina Autostrade per l’Italia ha diramato un comunicato stampa

Il viadotto Polcevera (dal nome del corso d’acqua che attraversa), più noto come “Morandi”, collega Cornigliano a Sampierdarena e sovrasta una zona produttiva detta “Campi” tagliata in due anche dal passaggio della ferrovia. Unisce le due parti del capoluogo ligure, da Ponente a Levante ed è snodo fondamentale anche per raggiungere il porto e i traghetti, oltre all’aeroporto.
In relazione al crollo di parte del viadotto Polcevera sull’A10, Autostrade per l’Italia comunica che sulla struttura – risalente agli anni ‘60 – erano in corso lavori di consolidamento della soletta del viadotto e che, come da progetto, era stato installato un carro-ponte per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione.
I lavori e lo stato del viadotto erano sottoposti a costante attività di osservazione e vigilanza da parte della Direzione di Tronco di Genova.
Le cause del crollo saranno oggetto di approfondita analisi non appena sarà possibile accedere in sicurezza ai luoghi.

Continua la lettura di Ponte crollato in autostrada a Genova, decine di morti | VIDEO su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/ponte-crollato-in-autostrada-a-genova-decine-di-morti-video/feed/ 0
Saluto romano dallo scalone di San Mauro, scoppia il caso https://ilcanavese.it/cronaca/saluto-romano-dallo-scalone-di-san-mauro-scoppia-il-caso/ https://ilcanavese.it/cronaca/saluto-romano-dallo-scalone-di-san-mauro-scoppia-il-caso/#respond Tue, 14 Aug 2018 11:20:27 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36571 Polemiche a San Mauro per il gesto goliardico di un ragazzo, ha fatto il saluto romano e lo ha postato su Facebook. Il caso La scalinata è inequivocabilmente quella del Municipio di San Mauro. Un uomo si fa immortalare in cima, geometricamente perfetto tra i due lampioni, calcando quello che si trasforma per alcuni istanti […]

Continua la lettura di Saluto romano dallo scalone di San Mauro, scoppia il caso su il Canavese.

]]>
Polemiche a San Mauro per il gesto goliardico di un ragazzo, ha fatto il saluto romano e lo ha postato su Facebook.

Il caso

La scalinata è inequivocabilmente quella del Municipio di San Mauro. Un uomo si fa immortalare in cima, geometricamente perfetto tra i due lampioni, calcando quello che si trasforma per alcuni istanti in un palco naturale ben visibile. Sfoggia un’espressione determinata mentre tiene il braccio destro protratto verso l’alto.

Il saluto romano dal Comune

Il fermo immagine di un saluto romano da via Martiri della Libertà viene pubblicato sui social, qualcuno lo segnala, lo scatto viene rimosso dalla pagina di Facebook «Quelli di San Mauro». Ma il gesto non rimane ignorato. L’immagine di piazza Venezia è l’associazione di idee che viene spontanea. L’apologia del fascismo è un reato, ma in questi giorni il tema è più vivo che mai e il gesto goliardico sanmaurese si ben configura nel dibattito politico nazionale. Proprio la scorsa settimana, il Parlamento si è scontrato sulle dichiarazioni fatte dal Ministro Lorenzo Fontana in merito alla possibilità di abrogare la legge Mancino. La stessa che, istituita nel 1993, sanziona e condanna gesti, azioni e slogan legati all’ideologia nazifascista. Aventi per scopo l’incitazione alla violenza e alla discriminazione per motivi razziali, etnici, religiosi o nazionali.

Leggi qui l’intera vicenda raccontata dai colleghi de La Nuova Periferia.

Continua la lettura di Saluto romano dallo scalone di San Mauro, scoppia il caso su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/saluto-romano-dallo-scalone-di-san-mauro-scoppia-il-caso/feed/ 0
Crolla ponte autostradale a Genova, attenzione se siete in viaggio | FOTO e VIDEO https://ilcanavese.it/cronaca/crolla-ponte-autostradale-a-genova-attenzione-se-siete-in-viaggio-foto-e-video/ https://ilcanavese.it/cronaca/crolla-ponte-autostradale-a-genova-attenzione-se-siete-in-viaggio-foto-e-video/#respond Tue, 14 Aug 2018 11:18:21 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36596 Se siete in viaggio verso il ponente ligure in vista del Ferragosto prestate molta attenzione. Forti disagi per un ponte autostradale a Genova crollato per le forti piogge. Leggi anche Ponte crollato in autostrada a Genova, decine di morti | VIDEO Crollato ponte autostradale a Genova E’ successo questa mattina, la bomba d’acqua che ha […]

Continua la lettura di Crolla ponte autostradale a Genova, attenzione se siete in viaggio | FOTO e VIDEO su il Canavese.

]]>
Se siete in viaggio verso il ponente ligure in vista del Ferragosto prestate molta attenzione. Forti disagi per un ponte autostradale a Genova crollato per le forti piogge.

Leggi anche Ponte crollato in autostrada a Genova, decine di morti | VIDEO

Crollato ponte autostradale a Genova

E’ successo questa mattina, la bomba d’acqua che ha colpito la città nelle ultime ore ha causato il crollo del ponte Morandi, sulla A10, che collega la città con il ponente ligure. Ancora non si sa quante siano le persone rimaste coinvolte nell’incidente. La macchina dei soccorsi si è già attivata e sul posto sono arrivati paramedici, Forze dell’Ordine e vigili del fuoco.

Per chi si trovasse in quelle zone al momento è necessario prendere percorsi alternativi

Viaggi in autostrada, cosa fare se si passa da Bologna

Pochi giorni fa l’esplosione del camion sulla Milano Bologna aveva fatto aprire una voragine nel raccordo di Casalecchio. Nonostante la riapertura del raccordo pochi giorni dopo la Polstrada suggerisce agli automobilisti di trovare percorsi alternativi (Qui il video).

Leggi anche:  Annuncio anti zingari sul treno valanga di insulti e minacce al segnalatore

Infotraffico in tempo reale

otizie sempre aggiornate sul traffico sono disponibili anche tramite i canali del C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, siti web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione iCCISS per iPHONE, canale Twitter del CCISS), le trasmissioni di Isoradio, i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai e sul Televideo R.A.I.

 

Continua la lettura di Crolla ponte autostradale a Genova, attenzione se siete in viaggio | FOTO e VIDEO su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/crolla-ponte-autostradale-a-genova-attenzione-se-siete-in-viaggio-foto-e-video/feed/ 0
Ambulante denunciato per ricettazione in auto merce rubata https://ilcanavese.it/cronaca/ambulante-denunciato-per-ricettazione-in-auto-merce-rubata/ https://ilcanavese.it/cronaca/ambulante-denunciato-per-ricettazione-in-auto-merce-rubata/#respond Tue, 14 Aug 2018 09:44:44 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36591 Ambulante denunciato per ricettazione in auto merce rubata Ambulante denunciato Un ambulante denunciato dunque per ricettazione dai carabinieri di Cuorgnè. Si tratta di un venditore ambulante di 56 anni, senegalese. L’uomo, controllato sabato sera a Valperga, è stato trovato quindi in possesso di alcuni capi di abbigliamento e tre paia di scarpe. Tutti di marca e tutti, […]

Continua la lettura di Ambulante denunciato per ricettazione in auto merce rubata su il Canavese.

]]>
Ambulante denunciato per ricettazione in auto merce rubata

Ambulante denunciato

Un ambulante denunciato dunque per ricettazione dai carabinieri di Cuorgnè. Si tratta di un venditore ambulante di 56 anni, senegalese. L’uomo, controllato sabato sera a Valperga, è stato trovato quindi in possesso di alcuni capi di abbigliamento e tre paia di scarpe. Tutti di marca e tutti, secondo gli inquirenti, verosimilmente provento di furto.

Il sequestro della merce rubata

Il materiale  era dunque custodito nel cofano dell’auto del 56enne. Ed  è stato quindi sottoposto a sequestro. L’uomo dovrà rispondere della denuncia alla Procura di Ivrea.

Continua la lettura di Ambulante denunciato per ricettazione in auto merce rubata su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/ambulante-denunciato-per-ricettazione-in-auto-merce-rubata/feed/ 0
Mini piantagione di marijuana scoperta dai carabinieri https://ilcanavese.it/cronaca/mini-piantagione-di-marijuana-scoperta-dai-carabinieri/ https://ilcanavese.it/cronaca/mini-piantagione-di-marijuana-scoperta-dai-carabinieri/#respond Tue, 14 Aug 2018 09:34:29 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36587 Mini piantagione di marijuana scoperta dai carabinieri nella casa di un 21enne di Ozegna. Mini piantagione di marijuana I carabinieri di San Giorgio hanno scoperto una mini piantagione di cannabis nell’abitazione di un 21enne di Ozegna. I militari, nel corso di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto e sequestrato 7 piante di cannabis. Erano coltivate illegalmente […]

Continua la lettura di Mini piantagione di marijuana scoperta dai carabinieri su il Canavese.

]]>
Mini piantagione di marijuana scoperta dai carabinieri nella casa di un 21enne di Ozegna.

Mini piantagione di marijuana

I carabinieri di San Giorgio hanno scoperto una mini piantagione di cannabis nell’abitazione di un 21enne di Ozegna. I militari, nel corso di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto e sequestrato 7 piante di cannabis. Erano coltivate illegalmente in altrettanti vasi custoditi nel cortile dell’abitazione.

La denuncia alla Procura di Ivrea

Nei confronti del 21enne è scattata una denuncia  alla Procura di Ivrea per coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti. Per lo stesso reato i carabinieri di San Giorgio  avevano denunciato, all’inizio del mese, un 28enne di Foglizzo. Anche lui nella propria abitazione aveva  illegalmente tre piante di cannabis.

Continua la lettura di Mini piantagione di marijuana scoperta dai carabinieri su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/mini-piantagione-di-marijuana-scoperta-dai-carabinieri/feed/ 0
Omicidio in collina, un mistero ancora da risolvere https://ilcanavese.it/cronaca/omicidio-in-collina-un-mistero-ancora-da-risolvere/ https://ilcanavese.it/cronaca/omicidio-in-collina-un-mistero-ancora-da-risolvere/#respond Tue, 14 Aug 2018 09:18:29 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36574 Ancora irrisolto il caso dell’omicidio in collina, vittima un informatico di 33 anni. La sera di luna piena L’elemento ricorrente in tutti gli articoli della cronaca nera della provincia sul delitto Pilla è uno e uno solo: la luna piena. Perché, anche se sembra un paradosso, è l’unico elemento certo di un vero e proprio […]

Continua la lettura di Omicidio in collina, un mistero ancora da risolvere su il Canavese.

]]>
Ancora irrisolto il caso dell’omicidio in collina, vittima un informatico di 33 anni.

La sera di luna piena

L’elemento ricorrente in tutti gli articoli della cronaca nera della provincia sul delitto Pilla è uno e uno solo: la luna piena. Perché, anche se sembra un paradosso, è l’unico elemento certo di un vero e proprio mistero rimasto irrisolto dopo 7 anni di indagini e attività tecniche. L’omicidio di Paolo Pilla, giovane informatico torinese, resta ancora oggi un enigma, un delitto irrisolto. Un «cold case» per dirlo come ci hanno abituati i telefilm americani. Il suo corpo senza vita venne ritrovato il 2 agosto 2011 nel cortile di quella villa di Rivalba che il giovane aveva acquistato a un’asta giudiziaria per 80mila euro.

Un’uccisione misteriosa

Ucciso con tre colpi di pistola sparati, ancora oggi, senza un motivo. E quel cadavere lasciato nel cortile della villetta, vicino a tre buche scavate nel prato. Un segnale? Quei tre colpi di pistola sparati proprio alla nuca dell’informatico di 33 anni nascondevano una ritualità? In quelle buche c’era nascosto qualcosa? Armi, denaro? Tutte domande a cui gli investigatori non sono ancora mai riusciti a trovare alcuna risposta. Perché Paolo Pilla nel pomeriggio di sabato 30 luglio 2011, l’ultimo momento in cui è stato visto in vita, era diretto alla villa di Regione Borgiona. Chi erano le persone con cui è stato visto a bordo di una Fiat Panda che, ormai a sera, si allontanava dalla strada scoscesa a gran velocità?

L’intera vicenda è raccontata qui dai colleghi de La Nuova Periferia.

Continua la lettura di Omicidio in collina, un mistero ancora da risolvere su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/omicidio-in-collina-un-mistero-ancora-da-risolvere/feed/ 0
Ferragosto in città, cosa fare in Piemonte https://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/ferragosto-in-citta-cosa-fare-in-piemonte/ https://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/ferragosto-in-citta-cosa-fare-in-piemonte/#respond Tue, 14 Aug 2018 08:10:32 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36547 Ferragosto in città, qualche idea su come passare la giornata di Ferragosto fra cultura e divertimento. Ferragosto in città Molti durante questa settimana hanno raggiunto le mete vacanziere ma, dicono i dati, quest’anno in molti sono anche rimasti in città, programmando in altri periodi le meritate ferie. Ecco cosa fare a ferragosto in Piemonte se […]

Continua la lettura di Ferragosto in città, cosa fare in Piemonte su il Canavese.

]]>
Ferragosto in città, qualche idea su come passare la giornata di Ferragosto fra cultura e divertimento.

Ferragosto in città

Molti durante questa settimana hanno raggiunto le mete vacanziere ma, dicono i dati, quest’anno in molti sono anche rimasti in città, programmando in altri periodi le meritate ferie. Ecco cosa fare a ferragosto in Piemonte se ancora non si è partiti, oppure se le ferie sono già finite.

Musei torinesi

A Torino con un solo euro sarà possibile visitare i musei del circuito Fondazione Torino Musei (Gam, Palazzo Madama, Mao e Rocca del Borgo Medievale), Sempre al costo di un euro sarà possibile visitare l’Orto Botanico e le mostre temporanee allestite nelle strutture della Fondazione (“Suggestioni d’Italia” alla Gam; “Carlo Magno va alla guerra” a Palazzo Madama e “Orienti” al Mao). Al costo di 6 euro (5 € oltre al costo dell’ingresso) invece sarà possibile effettuare un tour guidato alla Gam alla scoperta dei suoi capolavori del 900, mentre Palazzo Madama offre anche la mostra “8 scenografie per MacBeth”.

La Fondazione Merz invece espone la mostra “Mario Merz Sitin”, mentre alla Pinacoteca Albertina si potrà visitare “Cesare Ferro Milone. La magia del colore tra Torino e Bangkok”. Aperto a Ferragosto anche il Castello di Rivoli (orario 10-19), dove sono in programma le rassegne “Metamorfosi” e “Giorgio De Chirico”. Per raggiungere la meta è attivo anche il servizio navetta Rivoli Express che, al costo di 3 euro, che dà diritto all’ingresso ridotto al museo.

E poi ancora saranno aperti il Museo Egizio, i Musei Reali, la Reggia di Venaria, il Museo del Risorgimento e Palazzo Carignano, il Museo di Antropologia Criminale “Cesare Lombroso” a ingresso gratuito, il Museo di Anatomia, il Museo del Cinema, la Villa della Regina, la Palazzina di Caccia di Stupinigi, la Basilica di Superga, la Pinacoteca Agnelli, il Museo Pietro Micca.

Festa per chi resta

La Compagnia Assemblea Teatro organizza come ogni anno al Mausoleo della Bela Rosin la “La Festa per chi resta”, rassegna di appuntamenti che inizia l’11 agosto e si conclude il 30 settembre. Per le giornate del 14 e 15 agosto sono in programma due spettacoli: “Paolino” e “Viva la vida”.

Festa Bavarese a Moncalieri

Per gli amanti della birra e dell’Oktoberfest c’è la Festa Bavarese a Moncalieri. Non sarà come il famosissimo evento di Monaco di Baviera, ma l’ispirazione è appunto quella, quindi spazio ad un’ampia offerta gastronomica che include i piatti tradizionali bavaresi: dal classico wurstel e crauti allo stinco alla brace con patate al forno, ai taglieri di speck e formaggi tipici per finire con gli immancabili famosi bretzel. Ovviamente la regina sarà lei, la birra… Paulaner ovviamente, la più famosa e più buona della cultura bavarese.

Residenze reali: la Venaria e Palazzo Reale

Alla Reggia di Venaria questa sera, dalle 19 alle 23.30, nell’ambito de”Le sere d’Estate alla Reggia” ci sarà spazio per musica, performance danzanti, spettacoli di videomapping e molto altro ancora.
A Palazzo Reale invece verrà proiettato il film “grand Budapest Hotel” di Wes Anderson.

Al Parco della Mandria

Al Parco della Mandria, sarà organizzata una speciale escursione tra natura e arte, a cura di “Viaggi a Corte”. In programma una visita agli Appartamenti Reali di Vittorio Emanuele II e un viaggio sul trenino TIP che vi porterà alla scoperta del parco per apprezzare le sue bellezze storiche e naturalistiche.

Pic nic al Castello

Al Castello di Miradolo, è organizzato invece quello che ormai è una tradizione: il picnic nel parco nel giorno di Ferragosto. Non solo, qui gli organizzatori hanno pensato anche ad un’attività per famiglie nel pomeriggio.

Sagra dello gnocco a Rocca Canavese

Come perdersi poi la sagra dello gnocco a Rocca? Iniziata domenica scorsa si concluderà proprio domani la quinta edizione della sagra dello gnocco organizzata dalla Pro Loco.

Eventi anche a Chivasso

Anche a Chivasso si potrà festeggiare il Ferragosto in compagnia con gli eventi della rassegna “Chivasso Estate Andar per Piazze e Borghi”.

Questa sera alle 21 in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa è organizzata una serata musicale con musiche anni 60/70 e ballo Liscio.
Domani pomeriggio invece presso l’Ospedale Civico, nei reparti di pediatria e cardiologia andrà in scena “Effetto placebo”: musiche e parole per un ferragosto in ospedale, a cura del Faber Teater.

Reggae al castello di Novara

Per chi ha voglia di fare qualche chilometro in più da Novara un evento che si preannuncia interessante: Al Castello sforzesco alle 21 si balla con il Ferrareggae Dancehall Party.

Continua la lettura di Ferragosto in città, cosa fare in Piemonte su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/ferragosto-in-citta-cosa-fare-in-piemonte/feed/ 0
Pestano amico in stazione a Lanzo. Il video postato sui social https://ilcanavese.it/cronaca/pestano-amico-in-stazione-a-lanzo-il-video-postato-sui-social/ https://ilcanavese.it/cronaca/pestano-amico-in-stazione-a-lanzo-il-video-postato-sui-social/#respond Tue, 14 Aug 2018 07:56:04 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36584 Pestano amico in stazione a Lanzo, quattro ragazzi terrorizzano la comunità. Pestano amico in stazione a Lanzo I fatti risalgono alla notte fra sabato e domenica scorsa. Un gruppo di quattro ragazzi che ultimamente sta creando scompiglio a Lanzo ha pestato un altro ragazzo, loro conoscente, in stazione. Il video choc dell’aggressione è poi stato […]

Continua la lettura di Pestano amico in stazione a Lanzo. Il video postato sui social su il Canavese.

]]>
Pestano amico in stazione a Lanzo, quattro ragazzi terrorizzano la comunità.

Pestano amico in stazione a Lanzo

I fatti risalgono alla notte fra sabato e domenica scorsa. Un gruppo di quattro ragazzi che ultimamente sta creando scompiglio a Lanzo ha pestato un altro ragazzo, loro conoscente, in stazione. Il video choc dell’aggressione è poi stato postato su Facebook e le immagini hanno creato sdegno e paura fra la cittadinanza.

Video choc

Nei sette minuti di immagini si vede il ragazzo a terra, rannicchiato per proteggersi dai colpi, mentre i suoi aggressori gli tirano calci e pugni e lo ricoprono di insulti. La vittima ripete in piemontese: «Io con voi non ho mai sbagliato», poi viene poi fatta sedere su una panchina mentre uno degli aggressori che gli dice: «Alzati, non ti picchio più», oppure «Alzati che se volevo ti schiacciavo la testa», ma il video è disturbato e l’audio non è chiaro.

La preoccupazione del sindaco

«Ho visto il filmato e ora mi confronterò subito con i carabinieri – ha dichiarato il sindaco Tina Assalto a La Stampa – purtroppo come sindaco posso fare ben poco, la legge non ce lo permette. E il numero dei militari nella caserma cittadina dovrebbe essere più cospicuo altrimenti diventa complicato il controllo del territorio».

Indagini in corso

Le indagini, condotte dai carabinieri, sono in corso. I quattro ragazzi però risultano senza fissa dimora mentre la vittima sembra non voler presentare denuncia.

A novembre dello scorso anno un altro episodio aveva scosso la comunità lanzese, quando un ragazzo diciannovenne era stato picchiato sul treno della Torino-Ceres.

Continua la lettura di Pestano amico in stazione a Lanzo. Il video postato sui social su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/pestano-amico-in-stazione-a-lanzo-il-video-postato-sui-social/feed/ 0
Si imbuca alla prima di Ronaldo con la divisa della Protezione Civile https://ilcanavese.it/cronaca/si-imbuca-alla-prima-di-ronaldo-con-la-divisa-della-protezione-civile/ https://ilcanavese.it/cronaca/si-imbuca-alla-prima-di-ronaldo-con-la-divisa-della-protezione-civile/#respond Tue, 14 Aug 2018 07:10:34 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36581 Si imbuca alla prima di Ronaldo, volontario di Protezione Civile ora rischia di essere cacciato. Si imbuca alla prima di Ronaldo Cosa non si fa per amore del calcio e della propria squadra. Una bravata costata cara a Marco Fichera 39enne, torinese, tifosissimo della Juventus. L’uomo, finito il turno domenica scorsa a Villar Perosa in […]

Continua la lettura di Si imbuca alla prima di Ronaldo con la divisa della Protezione Civile su il Canavese.

]]>
Si imbuca alla prima di Ronaldo, volontario di Protezione Civile ora rischia di essere cacciato.

Si imbuca alla prima di Ronaldo

Cosa non si fa per amore del calcio e della propria squadra. Una bravata costata cara a Marco Fichera 39enne, torinese, tifosissimo della Juventus. L’uomo, finito il turno domenica scorsa a Villar Perosa in occasione della partita tra Juve A e Juve B, la prima uscita di Ronaldocon la maglia bianconera, ha usato la sua divisa per farsi largo fra i blocchi ed arrivare fino al campo di gioco.

Il video in diretta

Non solo. A Fichera non è bastato usare in modo indegno la divisa della Protezione Civile, ma ha pensato bene di filmarsi in una diretta social mentre passava impropriamente i controlli. “Cambio fatto, ora vado al campo. Ho la divisa e ovviamente nessuno mi ferma”, con questa spavalderia inizia il suo video domenica.

Amare conseguenze

Fichera alla fine riuscirà a passare tutti i controlli ed arrivare effettivamente al campo, ad un passo dai suoi beniamini. E’ stato allontanato solamente quando con il telefonino ha iniziato a fare riprese in una zona che era accessibile solo a pochi autorizzati. Il video e la sua spavalderia però sono arrivati anche al coordinamento della protezione civile che ha garantito che verranno presi provvedimenti nei suoi confronti. Il video intanto è stato rimosso e Fichera dalla sua pagina Facebook ha chiesto scusa a tutti coloro che si sono sentiti offesi.

Continua la lettura di Si imbuca alla prima di Ronaldo con la divisa della Protezione Civile su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/si-imbuca-alla-prima-di-ronaldo-con-la-divisa-della-protezione-civile/feed/ 0
Bocciatura sospesa dal Tar: lo studente discalculo non è stato agevolato https://ilcanavese.it/attualita/bocciatura-sospesa-dal-tar-lo-studente-discalculo-non-e-stato-agevolato/ https://ilcanavese.it/attualita/bocciatura-sospesa-dal-tar-lo-studente-discalculo-non-e-stato-agevolato/#respond Tue, 14 Aug 2018 06:53:49 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36577 Bocciatura sospesa dal Tar: il professore di matematica non ha rispettato la legge. Bocciatura sospesa dal Tar La notizia arriva direttamente dal Tar del Piemonte: il collegio docenti dovrà riunirsi nuovamente e valutare di nuovo la bocciatura del ragazzo. Stavolta però la valutazione avverrà senza la presenza del professore di matematica, colui che ha decretato […]

Continua la lettura di Bocciatura sospesa dal Tar: lo studente discalculo non è stato agevolato su il Canavese.

]]>
Bocciatura sospesa dal Tar: il professore di matematica non ha rispettato la legge.

Bocciatura sospesa dal Tar

La notizia arriva direttamente dal Tar del Piemonte: il collegio docenti dovrà riunirsi nuovamente e valutare di nuovo la bocciatura del ragazzo. Stavolta però la valutazione avverrà senza la presenza del professore di matematica, colui che ha decretato la bocciatura.

Il professore infatti durante l’anno non ha mai applicato la legge: avrebbe dovuto prevedere dei compiti facilitati per il ragazzo, con meno esercizi, e consentirgli di consultare le formule matematiche e usare la calcolatrice. Lo studente infatti ha un disturbo specifico dell’apprendimento (Dsa), che gli insegnanti di un liceo scientifico della val di Susa conoscevano bene: la discalculia (disturbo specifico dell’apprendimento che rende più difficile affrontare calcoli e sviluppi geometrici).

Altri tre debiti

Lo studente aveva a fine anno altri tre debiti, oltre a quello in matematica, in scienze naturali, inglese e latino e quello in matematica, ottenuto senza essere valutato con strumenti appropriati come prevede la legge, ha fatto propendere il professore di matematica per la bocciatura. Il ragazzo ha appena frequentato il terzo anno di liceo.

Il commento del presidente torinese dell’associazione italiana dislessia

“Purtroppo invece sono ancora molti gli insegnanti totalmente disinformati sui disturbi dell’apprendimento – spiega Giorgio Bracesco, presidente della sezione torinese dell’associazione italiana dislessia – trattano la questione come un allenatore prepara i cento metri: più ti alleni e più vai forte. Non è così, un ragazzo dislessico è come un ragazzo con gli occhi azzurri, non c’è modo di fargli cambiare colore. Bisogna accettare che la sua mente compia un percorso alternativo e più difficile rispetto a quello di tutti gli altri per raggiungere la meta. Uno studente dislessico può essere una grande ricchezza perché troverà sempre una soluzione fuori dagli schemi, ma ancora siamo molto lontani dal capirlo”.

Continua la lettura di Bocciatura sospesa dal Tar: lo studente discalculo non è stato agevolato su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/bocciatura-sospesa-dal-tar-lo-studente-discalculo-non-e-stato-agevolato/feed/ 0
Ferragosto 2018 con il sole: sarà bel tempo. Previsioni meteo https://ilcanavese.it/attualita/ferragosto-2018-con-il-sole-sara-bel-tempo-previsioni-meteo/ https://ilcanavese.it/attualita/ferragosto-2018-con-il-sole-sara-bel-tempo-previsioni-meteo/#respond Tue, 14 Aug 2018 06:05:27 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36566 Ormai Ferragosto 2018  è alle porte e da 3bmeteo assicurano: ci sarà il sole. Ferragosto 2018 con il sole La tendenza per Ferragosto ci conduce verso un tempo che sarà variabile al Nord, soleggiato al mattino ma con sviluppo di temporali sui rilievi durante le ore pomeridiane, e in sconfinamento verso le pianure. Al Centro […]

Continua la lettura di Ferragosto 2018 con il sole: sarà bel tempo. Previsioni meteo su il Canavese.

]]>
Ormai Ferragosto 2018  è alle porte e da 3bmeteo assicurano: ci sarà il sole.

Ferragosto 2018 con il sole

La tendenza per Ferragosto ci conduce verso un tempo che sarà variabile al Nord, soleggiato al mattino ma con sviluppo di temporali sui rilievi durante le ore pomeridiane, e in sconfinamento verso le pianure. Al Centro dopo un avvio di giornata soleggiato, nel corso del pomeriggio potranno svilupparsi degli acquazzoni sulle zone interne appenniniche, in locale e fugace estensione verso le coste adriatiche. Al Sud condizioni di stabilità e bel tempo con solo qualche temporale di calore diurno sui rilievi principali. Il tutto in un contesto termico caldo, ma senza eccessi.

In Piemonte…

Ferragosto di bel tempo sul Nordovest, grazie alla rimonta dell’anticiclone da ovest. Cieli nel complesso poco nuvolosi, al più qualche annuvolamento cumuliforme pomeridiano confinato ad Alpi e Appennino. Clima estivo, con temperature fresche al mattino e intorno ai 29-30°C nel pomeriggio. Venti settentrionali con locali rinforzi di tramontana in Liguria, mar ligure mosso al largo.

Continua la lettura di Ferragosto 2018 con il sole: sarà bel tempo. Previsioni meteo su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/ferragosto-2018-con-il-sole-sara-bel-tempo-previsioni-meteo/feed/ 0
Mangia un panino, si rifiuta di pagarlo e tenta pure di rapinare il commerciante https://ilcanavese.it/cronaca/mangia-un-panino-si-rifiuta-di-pagarlo-e-tenta-pure-di-rapinare-il-commerciante/ https://ilcanavese.it/cronaca/mangia-un-panino-si-rifiuta-di-pagarlo-e-tenta-pure-di-rapinare-il-commerciante/#respond Mon, 13 Aug 2018 14:09:39 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36550 Mangia un panino, si rifiuta di pagarlo e tenta pure di rapinare il commerciante ambulante a Torino. Mangia un panino e tenta una rapina Un 26enne mangia un panino, si rifiuta di pagarlo e tenta pure di rapinare il commerciante. E’ successo a Torino in una panineria ambulante all’angolo fra corso Svizzera e via Borgaro. Il ragazzo […]

Continua la lettura di Mangia un panino, si rifiuta di pagarlo e tenta pure di rapinare il commerciante su il Canavese.

]]>
Mangia un panino, si rifiuta di pagarlo e tenta pure di rapinare il commerciante ambulante a Torino.

Mangia un panino e tenta una rapina

Un 26enne mangia un panino, si rifiuta di pagarlo e tenta pure di rapinare il commerciante. E’ successo a Torino in una panineria ambulante all’angolo fra corso Svizzera e via Borgaro. Il ragazzo aveva ordinato e consumato normalmente un panino, insieme ad un amico. Ma al momento di congedarsi e pagare, si è rifiutato  categoricamente di saldare il conto. E ha litigato litigare con l’esercente.

La tentata fuga

Il 26enne è salito  sul veicolo dalla porta laterale e si è diretto verso il bancone, preso un coltello a serramanico, ha minacciato il commerciante per prendergli i soldi in cassa. Grazie all’aiuto di un dipendente, il malfattore è stato messo in fuga. Nell’allontanarsi, quest’ultimo ha lanciato contro l’esercente una bottiglia di vetro. Proprio in quel momento è arrivata una pattuglia della Squadra Volante, allertata pochi istanti prima dal titolare dell’attività.

L’arresto

I poliziotti hanno arrestato  in arresto il giovane per tentata rapina aggravata. Si tratta di un cittadino marocchino, di 26 anni, con diversi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e la persona,

Continua la lettura di Mangia un panino, si rifiuta di pagarlo e tenta pure di rapinare il commerciante su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/mangia-un-panino-si-rifiuta-di-pagarlo-e-tenta-pure-di-rapinare-il-commerciante/feed/ 0
Allarme furti in paese, alcuni consigli contro i ladri https://ilcanavese.it/cronaca/allarme-furti-in-paese-alcuni-consigli-contro-i-ladri/ https://ilcanavese.it/cronaca/allarme-furti-in-paese-alcuni-consigli-contro-i-ladri/#respond Mon, 13 Aug 2018 14:02:37 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36548 Allarme furti in paese, alcuni consigli contro i ladri, in vista della riunione in programma a fine mese a Chiaverano. Allarme furti in paese Continua l’allarme furti in paese. Lunedì mattina, 13 agosto, il sindaco Marurizio Fiorentini, e il consigliere Erino Mignone, sono stati alla Stazione dei Carabinieri. Con i militari dell’Arma si è discusso […]

Continua la lettura di Allarme furti in paese, alcuni consigli contro i ladri su il Canavese.

]]>
Allarme furti in paese, alcuni consigli contro i ladri, in vista della riunione in programma a fine mese a Chiaverano.

Allarme furti in paese

Continua l’allarme furti in paese. Lunedì mattina, 13 agosto, il sindaco Marurizio Fiorentini, e il consigliere Erino Mignone, sono stati alla Stazione dei Carabinieri. Con i militari dell’Arma si è discusso dell’ondata dei recenti colpi nelle abitazioni. In particolare nelle zone di Santa Lucia e di Santo Stefano. Tant’è che alcuni cittadini Gli angeli della notte hanno organizzato anche delle ronde.

Le dichiarazioni del sindaco

“Abbiamo potuto verificare una totale disponibilità e collaborazione da parte dei Carabinieri per un controllo del nostro territorio. Pur nei limiti delle loro capacità operative, e per le necessarie indagini per scoprire chi sono i delinquenti. A fine Agosto o inizio Settembre verrà organizzata una riunione pubblica, congiuntamente con i Carabinieri. L’obiettivo è dare informazioni e consigli utili per cercare di scoraggiare i ladri e per agevolare le operazioni dei Carabinieri.

I consigli contro i ladri

Ecco alcuni consigli utili:

  • CHIAMARE SUBITO i Carabinieri al 112 o al numero della Stazione di Banchette 0125 231700 nel caso di FURTO o TENTATO FURTO evitando di toccare qualsiasi cosa che potrebbe essere stata toccata dai ladri. Ripeto: CHIAMARE SUBITO SENZA TOCCARE NULLA. I Carabinieri potrebbero anche non intervenire in poco tempo perchè impegnati altrove, ma sicuramente verranno appena possibile per fare i rilievi necessari per le loro indagini.
  • DENUNCIARE SEMPRE, nei giorni successivi, ogni furto o tentato furto.
  • CHIAMARE SEMPRE i Carabinieri nel caso si vedano persone sospette. E’ meglio una telefonata inutile piuttosto che una mancata segnalazione utile.

Continua la lettura di Allarme furti in paese, alcuni consigli contro i ladri su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/allarme-furti-in-paese-alcuni-consigli-contro-i-ladri/feed/ 0
Scomparsa Runa Moccia, si cerca ovunque https://ilcanavese.it/cronaca/scomparsa-runa-moccia-si-cerca-ovunque/ https://ilcanavese.it/cronaca/scomparsa-runa-moccia-si-cerca-ovunque/#respond Mon, 13 Aug 2018 13:21:14 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36544 Scomparsa Runa Moccia, si cerca ovunque. E’ il papà disperato che ha lanciato l’appello per ritrovare la sua giovane figlia, come raccontano i colleghi de La Nuova Periferia. Scomparsa Runa Moccia Il papà non ha più notizie di sua figlia Runa oramai dal 29 luglio. La ragazza, che abita ad Asti, infatti, è scomparsa e […]

Continua la lettura di Scomparsa Runa Moccia, si cerca ovunque su il Canavese.

]]>
Scomparsa Runa Moccia, si cerca ovunque. E’ il papà disperato che ha lanciato l’appello per ritrovare la sua giovane figlia, come raccontano i colleghi de La Nuova Periferia.

Scomparsa Runa Moccia

Il papà non ha più notizie di sua figlia Runa oramai dal 29 luglio. La ragazza, che abita ad Asti, infatti, è scomparsa e la famiglia la sta cercando disperatamente.

L’identikit

Runa quando è scomparsa indossava un vestito bianco. Ha i capelli lunghi scuri e gli occhi castani.

I contatti

Chi ha notizie su Runa non deve far altro che chiamare i carabinieri oppure il papà al numero 328/0522938

Continua la lettura di Scomparsa Runa Moccia, si cerca ovunque su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/scomparsa-runa-moccia-si-cerca-ovunque/feed/ 0
Ciclista ubriaco provoca incidente, denunciato https://ilcanavese.it/cronaca/ciclista-ubriaco-provoca-incidente-denunciato/ https://ilcanavese.it/cronaca/ciclista-ubriaco-provoca-incidente-denunciato/#respond Mon, 13 Aug 2018 13:07:03 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36541 Gli agenti di polizia hanno fermato a Orbassano un ciclista ubriaco che aveva appena provocato un incidente. Ciclista ubriaco Neanche un mese fa vi avevamo raccontato la vicenda di un uomo ubriaco a cavallo al quale era stata ritirata la patente. Ora nei guai è finito un ciclista che probabilmente pensava che a bordo della […]

Continua la lettura di Ciclista ubriaco provoca incidente, denunciato su il Canavese.

]]>
Gli agenti di polizia hanno fermato a Orbassano un ciclista ubriaco che aveva appena provocato un incidente.

Ciclista ubriaco

Neanche un mese fa vi avevamo raccontato la vicenda di un uomo ubriaco a cavallo al quale era stata ritirata la patente. Ora nei guai è finito un ciclista che probabilmente pensava che a bordo della sua bicicletta sarebbe stato immune dal controllo alcolemico. Invece la polizia lo ha fermato mentre in sella alla sua bicicletta  percorreva sabato sera via Roma a Orbssano, chiamati  da un automobilista che aveva denunciato un incidente con la bicicletta dove aveva riportato alcuni danni (risultati poi praticamente impercettibili).

Tasso alcolico elevato

Gli agenti hanno sottoposto il ciclista ad alcoltest e l’uomo è risultato positivo con un tasso di alcol nel sangue pari a  2,5, ovvero cinque volte il limite consentito dalla legge per mettersi alla guida (di qualsiasi mezzo).

Denunciato e bicicletta sequestrata

L’uomo, un 48enne italiano residente a Orbassano,  è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e la bicicletta gli è stata sequestrata. Il ciclista è così dovuto tornare a casa a piedi. Gli agenti hanno poi acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza potendo così ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

Continua la lettura di Ciclista ubriaco provoca incidente, denunciato su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/ciclista-ubriaco-provoca-incidente-denunciato/feed/ 0
Vaporella pericolosa: rischio ustione e scosse elettriche https://ilcanavese.it/attualita/vaporella-pericolosa-rischio-ustione-e-scosse-elettriche/ https://ilcanavese.it/attualita/vaporella-pericolosa-rischio-ustione-e-scosse-elettriche/#respond Mon, 13 Aug 2018 12:43:12 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36532 Vaporella pericolosa, a rischio di ustione. Non ha passato le verifiche tecniche, c’è pure il pericolo di scosse elettriche. Vaporella pericolosa Il Ministero dello Sviluppo Economico ha inserito il ferro da stiro VAPORELLA FOREVER 615 PRO nelle sue segnalazioni al sistema europeo di allerta rapida per i prodotti di consumo pericolosi. Il prodotto è oggetto di […]

Continua la lettura di Vaporella pericolosa: rischio ustione e scosse elettriche su il Canavese.

]]>
Vaporella pericolosa, a rischio di ustione. Non ha passato le verifiche tecniche, c’è pure il pericolo di scosse elettriche.

Vaporella pericolosa

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha inserito il ferro da stiro VAPORELLA FOREVER 615 PRO nelle sue segnalazioni al sistema europeo di allerta rapida per i prodotti di consumo pericolosi. Il prodotto è oggetto di verifica ispettiva da parte dell’Ufficio Metrologia Legale – Vigilanza Prodotti della CCIAA.

Si tratta di un ferro da stiro elettrico. A seguito delle analisi di laboratorio, è risultato pericoloso non avendo superato alcune delle prove tecniche di sicurezza. In particolare quelle di resistenza al calore, esponendo il consumatore finale a potenziali gravissimi rischi.

Le parti non conformi

La parte in plastica del ferro può surriscaldarsi e il cavo di alimentazione può staccarsi dal sistema di ancoraggio, lasciando accessibili parti attive. Nella fase di utilizzo può accadere di toccare la parte in plastica o parti in tensione e ricevere ustioni o scosse elettriche.

L’allerta è stata notificata dalla Francia: il prodotto è stato giudicato non conforme ai requisiti della Direttiva sulla bassa tensione e della pertinente norma europea EN 60335 per questo sono state avviate le procedure per il richiamo dal mercato.. Gli acquirenti che hanno acquistato questo articolo, riferisce Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sono pregati di non utilizzarlo.

Continua la lettura di Vaporella pericolosa: rischio ustione e scosse elettriche su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/vaporella-pericolosa-rischio-ustione-e-scosse-elettriche/feed/ 0
Attivato il servizio Alert System a San Giusto per avvisare i cittadini delle emergenze https://ilcanavese.it/attualita/servizio-alert-system-a-san-giusto/ https://ilcanavese.it/attualita/servizio-alert-system-a-san-giusto/#respond Mon, 13 Aug 2018 12:43:00 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36445 Novità importanti per un paese più sicuro e a misura di cittadino a San Giusto Canavese, dove è stato attivato il servizio Alert System. Servizio Alert System attivato Il Comune ha attivato il servizio “Alert System”. Si tratta infatti di una novità importante in funzione per i cittadini sangiustesi, nuovi e vecchi residenti. Ma anche […]

Continua la lettura di Attivato il servizio Alert System a San Giusto per avvisare i cittadini delle emergenze su il Canavese.

]]>
Novità importanti per un paese più sicuro e a misura di cittadino a San Giusto Canavese, dove è stato attivato il servizio Alert System.

Servizio Alert System attivato

Il Comune ha attivato il servizio “Alert System”. Si tratta infatti di una novità importante in funzione per i cittadini sangiustesi, nuovi e vecchi residenti. Ma anche per chi ha una casa in paese ed è solitamente altrove, magari in città. Sul sito istituzionale ci si può registrare, cliccando nell’apposito spazio predisposto: questo per chi intende usufruire del servizio sul proprio cellulare, mentre sono già automaticamente inclusi tutti i telefoni fissi presenti nell’elenco telefonico.

Cittadinanza informata sulle emergenze

“Già da qualche tempo abbiamo attivato il servizio Alert System. – conferma l’assessore del Comune di San Giusto Simona Amore – Questo per dare la possibilità ad ogni singolo cittadino di ricevere importanti informazioni riguardanti un’eventuale allerta meteo, l’interruzione di rami della rete stradale comunale, interruzioni di erogazione dell’acqua per rottura tubature o dell’elettricità per lavori di manutenzione. O comunque notizie d’interesse pubblico, quali la chiusura delle scuole per pioggia o emergenze di varia natura. Un modo per essere vicini ai cittadini ed attenti alla loro sicurezza”.

Modalità e finalità

Bisogna compilare l’apposito modulo per i numeri telefonici non in elenco ( o comunque di altro operatore). si otterrà quindi un codice con la registrazione. Quest’ultimo darà la possibilità di ricevere con il servizio Alert System utili informazioni. Si trata quindi di un servizio naturalmente completamente gratuito che può certamente agevolare la vita quotidiana di un cittadino. soprattutto in questi tempi in cui l’incertezza meteorologica porta ad imprevedibili disagi. “Il servizio Alert system che abbiamo reso disponibile a tutti – conclude Simona Amore – grazie all’Anci Piemonte che ha stipulato un accordo con la società Comunica Italia e che prevede il messaggio di benvenuto d’attivazione del sindaco sul proprio numero telefonico a cui ognuno è pregato di rispondere. Questo perché ci preme che i sangiustesi possano dormire sonni tranquilli”.

Le parole del sindaco

“ Ci sta a cuore ogni sangiustese – aggiunge il primo cittadino Giosi Boggio – , perciò abbiamo pensato a questo modo d’informare certamente utile. Solitamente per le interruzioni di acqua e luce vengono affissi dei manifesti d’avviso dalle società, ma in questo modo lo comunicheremo direttamente agli utenti che magari non li avessero visti. Invitiamo dunque tutti coloro che sono interessati a registrarsi al più presto”.

Continua la lettura di Attivato il servizio Alert System a San Giusto per avvisare i cittadini delle emergenze su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/servizio-alert-system-a-san-giusto/feed/ 0
Cozze digitali ripuliscono il lago d’Orta https://ilcanavese.it/attualita/cozze-digitali-ripuliscono-il-lago-dorta/ https://ilcanavese.it/attualita/cozze-digitali-ripuliscono-il-lago-dorta/#respond Mon, 13 Aug 2018 10:50:01 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36535 Cozze digitali al lavoro per ripulire il lago. Migliaia di mitili dotati di microchip sono stati posizionati sul fondale del lago d’Orta. Cozze digitali al lavoro Cozze dotate di microchip per pulire il lago d’Orta, nel novarese. Le hanno immesse i ricercatori dell’Istituto per lo studio degli Ecosistemi di Verbania. Lo racconta il portale Novara Oggi. […]

Continua la lettura di Cozze digitali ripuliscono il lago d’Orta su il Canavese.

]]>
Cozze digitali al lavoro per ripulire il lago. Migliaia di mitili dotati di microchip sono stati posizionati sul fondale del lago d’Orta.

Cozze digitali al lavoro

Cozze dotate di microchip per pulire il lago d’Orta, nel novarese. Le hanno immesse i ricercatori dell’Istituto per lo studio degli Ecosistemi di Verbania. Lo racconta il portale Novara Oggi. Sono circa duemila gli esemplari immessi. Ai mitili sono stati incollati dei microchip sul guscio. Il loro compito sarà quello di pulire le acque del lago, filtrare le acque e pulire i sedimenti.

A raccontare nel dettaglio il progetto i colleghi di Novara Oggi.

Continua la lettura di Cozze digitali ripuliscono il lago d’Orta su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/cozze-digitali-ripuliscono-il-lago-dorta/feed/ 0
False mail Inps: ennesima truffa online https://ilcanavese.it/attualita/false-mail-inps-ennesima-truffa-online/ https://ilcanavese.it/attualita/false-mail-inps-ennesima-truffa-online/#respond Mon, 13 Aug 2018 09:18:01 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36528 False mail Inps: ennesima truffa online. L’istituto avverte che sono in corso nuovi tentativi di phishing ai danni di alcuni utenti. Questi hanno ricevuto, via mail, false notifiche di rimborsi fiscali. False mail Inps: ennesima truffa online Nel messaggio di posta elettronica, che contiene il logo dell’Inps, si informa di un presunto tentativo di rimborso […]

Continua la lettura di False mail Inps: ennesima truffa online su il Canavese.

]]>
False mail Inps: ennesima truffa online. L’istituto avverte che sono in corso nuovi tentativi di phishing ai danni di alcuni utenti. Questi hanno ricevuto, via mail, false notifiche di rimborsi fiscali.

False mail Inps: ennesima truffa online

Nel messaggio di posta elettronica, che contiene il logo dell’Inps, si informa di un presunto tentativo di rimborso non andato a buon fine. Nel messaggio il falso Istituto di  invita ad accedere al proprio portale per elaborare manualmente la procedura. A tale scopo, viene chiesto di aggiornare le informazioni del proprio account accedendo a un link contenuto nel testo della mail.

Messaggio falso

Il messaggio proviene apparentemente da un indirizzo di posta dell’Inps, ma è in realtà inviato da un mittente diverso, non riconducibile all’Istituto. I messaggi di posta elettronica segnalati nascondono un evidente tentativo di entrare in possesso di informazioni riservate.

Sul sito dei colleghi di Notizia Oggi Vercelli le indicazioni dell’Istituto su come agire

Continua la lettura di False mail Inps: ennesima truffa online su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/false-mail-inps-ennesima-truffa-online/feed/ 0
Liceo artistico Faccio: gli studenti del corso di grafica premiati al Concert dla Rua https://ilcanavese.it/economia/liceo-artistico-faccio-concert-dla-rua/ https://ilcanavese.it/economia/liceo-artistico-faccio-concert-dla-rua/#respond Mon, 13 Aug 2018 09:16:26 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36442 Non si esaurisce nemmeno con l’arrivo delle vacanze estive la pioggia di premi, riconoscimenti e complimenti per i bravi e preparati studenti del Liceo Artistico Faccio di Castellamonte. Liceo artistico Faccio sugli scudi al Concert dla Rua A fine luglio a Pont Canavese, si è svolto il tradizionale concerto dei balconi: Concert dla Rua! L’edizione […]

Continua la lettura di Liceo artistico Faccio: gli studenti del corso di grafica premiati al Concert dla Rua su il Canavese.

]]>
Non si esaurisce nemmeno con l’arrivo delle vacanze estive la pioggia di premi, riconoscimenti e complimenti per i bravi e preparati studenti del Liceo Artistico Faccio di Castellamonte.

Liceo artistico Faccio sugli scudi al Concert dla Rua

A fine luglio a Pont Canavese, si è svolto il tradizionale concerto dei balconi: Concert dla Rua! L’edizione 2018 è dedicata alla Pace ed è organizzata dall’Associazione Culturale “Amis dla Rua” e dalla Filarmonica “Aldo Cortese” di Pont Canavese. I preparati e talentuosi studenti del Liceo artistico Faccio di Castellamonte sono stati grandi protagonisti della riuscita manifestazione.

Un poster per la pace

Per questa iniziativa gli allievi del corso di grafica delle classi quinte del Liceo artistico Faccio di Castellamonte hanno progettato una serie di manifesti dedicati al tema della pace. I poster sono quindi stati esposti nello spazio espositivo di Via Guglielmo Marconi, a Pont Canavese. Molti sono stati i complimenti che gli allievi hanno ricevuto dal pubblico presente all’evento per i loro progetti. Ma, il complimento più importante è stato quello fatto loro dal grande artista grafico professionista Pietro Andrea Reinerio dell’agenzia Armando Testa di Torino. Reinerio ha elogiato la loro l’inventiva. E soprattutto la notevole qualità professionale degli elaborati.

Premio speciale

Gli studenti del Faccio si sono ispirati ad un avvenimento successo durante la prima guerra mondiale. Si tratta della cosiddetta tregua di Natale del 1914, quando i soldati di nazioni avversarie, lasciarono le loro trincee, per unirsi in un caloroso abbraccio disputando una partita di calcio. I liceali, con i loro lavori, hanno dunque sintetizzato in una tavola il concetto della pace. Un concetto che spazia ben al di là di un foglio da disegno. Gli elaborati hanno rubato l’occhio. Hanno infatti regalato emozioni e colpito l’attenzione dei presenti all’evento. Gli allievi del corso di grafica delle classi quinte del Liceo artistico Faccio di Castellamonte sono quindi stati premiati dagli organizzatori con un assegno da usare per l’acquisto di materiale didattico per la sezione di grafica.

Continua la lettura di Liceo artistico Faccio: gli studenti del corso di grafica premiati al Concert dla Rua su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/economia/liceo-artistico-faccio-concert-dla-rua/feed/ 0
Bonifico falso per pagare conto da 4mila euro in albergo https://ilcanavese.it/cronaca/bonifico-falso-per-pagare-conto-da-4mila-euro-in-albergo/ https://ilcanavese.it/cronaca/bonifico-falso-per-pagare-conto-da-4mila-euro-in-albergo/#respond Mon, 13 Aug 2018 08:05:44 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36538 Bonifico falso per pagare 4.000 euro d’albergo. Un 69enne originario di Verona aveva già buggerato altri esercizi a Vercelli e Milano. A raccontare la vicenda colleghi di Notizia Oggi Vercelli. Bonifico falso per pagare 4.000 euro d’albergo La scorsa settimana la Polizia di Stato di Vercelli è intervenuta in una nota struttura alberghiera della città. […]

Continua la lettura di Bonifico falso per pagare conto da 4mila euro in albergo su il Canavese.

]]>
Bonifico falso per pagare 4.000 euro d’albergo. Un 69enne originario di Verona aveva già buggerato altri esercizi a Vercelli e Milano. A raccontare la vicenda colleghi di Notizia Oggi Vercelli.

Bonifico falso per pagare 4.000 euro d’albergo

La scorsa settimana la Polizia di Stato di Vercelli è intervenuta in una nota struttura alberghiera della città. A chiamarla è stato un dipendente, il quale riferiva di avere dei problemi di natura economica con un loro ospite. La persona in questione era in albergo dal 20 giugno e non aveva pagato il conto per ben 4.000 euro. Gli agenti hanno accompagnato l’uomo in Questura e, dopo una breve attività d’indagine, è risultato che l’ospite aveva consegnato alla struttura copia di un bonifico di pagamento in realtà inesistente.

Un vero e proprio stile di vita

Ma non basta… stessa sorte era toccata ad un bar e ad un ristorante del centro cittadino nei confronti dei quali l’uomo, che aveva accumulato debiti per circa 1000 euro, aveva presentato bonifici, anch’essi, risultati falsi. Da accertamenti successivi è venuto fuori che P.G. 69enne originario di Verona, vive praticamente di queste truffe. E’ stato infatti denunciato circa due settimane fa a Milano per una vicenda del tutto uguale. Il truffatore è stato denunciato a piede libero per il reato di truffa e sarà allontanato con “foglio di via” dal comune di Vercelli.

Continua la lettura di Bonifico falso per pagare conto da 4mila euro in albergo su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/bonifico-falso-per-pagare-conto-da-4mila-euro-in-albergo/feed/ 0
Incendio in una chiesetta di Condove. La causa due ceri lasciati accesi https://ilcanavese.it/cronaca/incendio-in-una-chiesetta-di-condove-la-causa-due-ceri-lasciati-accesi/ https://ilcanavese.it/cronaca/incendio-in-una-chiesetta-di-condove-la-causa-due-ceri-lasciati-accesi/#respond Mon, 13 Aug 2018 06:29:18 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36525 Incendio in una chiesetta, cause non dolose. Incendio in una chiesetta Le cause dell’incendio divampato nella piccola chiesetta di Mocchie, una frazione sopra Condove, in val di Susa, non sarebbero dolose. I vigili del fuoco hanno infatti escluso questa ipotesi, mentre sarebbe stata una distrazione la causa del rogo. Cause e conseguenze Sarebbero infatti stati due ceri […]

Continua la lettura di Incendio in una chiesetta di Condove. La causa due ceri lasciati accesi su il Canavese.

]]>
Incendio in una chiesetta, cause non dolose.

Incendio in una chiesetta

Le cause dell’incendio divampato nella piccola chiesetta di Mocchie, una frazione sopra Condove, in val di Susa, non sarebbero dolose. I vigili del fuoco hanno infatti escluso questa ipotesi, mentre sarebbe stata una distrazione la causa del rogo.

Cause e conseguenze

Sarebbero infatti stati due ceri lasciati accesi vicino all’altare a causare l’incendio spento poi da diverse squadre dei vigili del fuoco.
Le fiamme non hanno provocato grossi danni e la chiesa alla fine è salva stono state danneggiate due panche e le fiamme hanno bruciato i cuscini.Nessuno fortunatamente è rimasto ferito.

Continua la lettura di Incendio in una chiesetta di Condove. La causa due ceri lasciati accesi su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/incendio-in-una-chiesetta-di-condove-la-causa-due-ceri-lasciati-accesi/feed/ 0
Abbattimento barriere architettoniche: importanti interventi a Cuorgnè https://ilcanavese.it/attualita/abbattimento-barriere-architettoniche-cuorgne/ https://ilcanavese.it/attualita/abbattimento-barriere-architettoniche-cuorgne/#respond Mon, 13 Aug 2018 05:57:12 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36439 Superamento e abbattimento barriere architettoniche. Importanti interventi compiuti a Cuorgnè in materia da parte dell’Amministrazione comunale guidata dal primo cittadino, Giuseppe Pezzetto. Superamento e abbattimento barriere architettoniche Interventi per superamento e abbattimento barriere architettoniche. Missione compiuta a Cuorgnè. “A seguito di una puntuale valutazione delle situazioni che maggiormente richiedono attenzione per il superamento delle barriere […]

Continua la lettura di Abbattimento barriere architettoniche: importanti interventi a Cuorgnè su il Canavese.

]]>
Superamento e abbattimento barriere architettoniche. Importanti interventi compiuti a Cuorgnè in materia da parte dell’Amministrazione comunale guidata dal primo cittadino, Giuseppe Pezzetto.

Superamento e abbattimento barriere architettoniche

Interventi per superamento e abbattimento barriere architettoniche. Missione compiuta a Cuorgnè. “A seguito di una puntuale valutazione delle situazioni che maggiormente richiedono attenzione per il superamento delle barriere architettoniche si è proceduto al reperimento delle risorse necessarie per intervenire con priorità presso la Scuola Materna Mamma Tilde. E presso gli stabili comunali destinati alla realizzazione di incontri e convegni quali la sala della ex SS. Trinità ed il Centro conferenze della ex Manifattura” spiega l’Assessore alle Politiche Sociali e alla Cultura Lino Giacoma Rosa.

Una città delle due torri più fruibile

“Abbiamo quindi dato corso ad interventi attesi da lungo tempo. In particolare quindi presso la Scuola Materna “Mamma Tilde’” è stata effettuata l’Installazione di servoscala per il facile superamento dei gradini posti sull’ingresso principale di corso Roma. Mentre ciascuna delle sale della ex SS. Trinità e della ex Manifattura è stata dotata di rampe mobili per il superamento delle barriere architettoniche. Questo infatti permetterà di facilitare l’accesso a tutti all’area relatori ed al palco interno” specifica l’Assessore Giacoma Rosa. ”Un altro piccolo passo per rendere la nostra città più fruibile durante manifestazioni e altri eventi ai portatori di handicap” concludono da palazzo di città.

Investimento importante

“Abbiamo ancora tanto lavoro da fare per avere una Città priva di barriere. Infatti, recentemente ci siamo resi disponibili ad essere Comune pilota per la sperimentazione di nuove tecnologie che possano essere utili in tal senso. Questo è sicuramente un ulteriore tassello ma per completare il mosaico dobbiamo fare ancora molta strada”. Si tratta dunque del commento del Sindaco Beppe Pezzetto. Il costo complessivo di questi 2 interventi si aggira intorno ai 10.000 €.

Continua la lettura di Abbattimento barriere architettoniche: importanti interventi a Cuorgnè su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/abbattimento-barriere-architettoniche-cuorgne/feed/ 0
Violentata a 15 anni turista torinese nel Salento https://ilcanavese.it/cronaca/violentata-a-15-anni-turista-torinese-nel-salento/ https://ilcanavese.it/cronaca/violentata-a-15-anni-turista-torinese-nel-salento/#respond Sun, 12 Aug 2018 22:28:43 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36522 Violentata a 15 anni mentre era in vacanza a casa dei nonni. Indagala Procura di Lecce. Violentata a 15 anni E’ successo la notte di San Lorenzo. La ragazza, una torinese di appena 15 anni si trovava in vacanza a casa dei nonni. In compagnia di alcuni amici era andata a vedere le stelle la […]

Continua la lettura di Violentata a 15 anni turista torinese nel Salento su il Canavese.

]]>
Violentata a 15 anni mentre era in vacanza a casa dei nonni. Indagala Procura di Lecce.

Violentata a 15 anni

E’ successo la notte di San Lorenzo. La ragazza, una torinese di appena 15 anni si trovava in vacanza a casa dei nonni. In compagnia di alcuni amici era andata a vedere le stelle la notte del 10 agosto quando è stata aggredita e violentata da due uomini.

I fatti

La ragazza si trovava sulla spiaggia di Torre dell’Orso a Melendugno con alcuni amici quando si è allontanata dal gruppo addentrandosi da sola nella pineta. Qui due uomini l’hanno aggredita e poi violentata. La giovane si è risvegliata solamente il mattino successivo in una tenda montata nella pineta. La ragazza ha raccontata ai carabinieri di aver bevuto alcolici quella sera.

La denuncia

Immediatamente è scattata la denuncia. I carabinieri sembrano aver individuato uno degli aggressori e lo hanno bloccato: si tratta di un richiedente asilo del Gambia di 22, denunciato. Il ragazzo ha negato l’accaduto e si è reso disponibile agli esami biologici. Le indagini sono in corso.

Continua la lettura di Violentata a 15 anni turista torinese nel Salento su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/violentata-a-15-anni-turista-torinese-nel-salento/feed/ 0
Pecco vittoria show al Gran Premio d’Austria https://ilcanavese.it/sport/pecco-vittoria-show-al-gran-premio-daustria/ https://ilcanavese.it/sport/pecco-vittoria-show-al-gran-premio-daustria/#respond Sun, 12 Aug 2018 18:50:16 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36519 Pecco vittoria show nel Gp d’Austria, con un sorpasso (e contro-sorpasso) al cardiopalmo all’ultima curva. Pecco vittoria show Il chivassese al Gran Premio d’Austria partiva con i favori del pronostico, non fosse altro per la pole position conquistata il giorno prima. Grazie al miglior tempo nelle qualifiche, 1’29″409 fatto registrare dal pilota del Team SkyVR46, con il quale […]

Continua la lettura di Pecco vittoria show al Gran Premio d’Austria su il Canavese.

]]>
Pecco vittoria show nel Gp d’Austria, con un sorpasso (e contro-sorpasso) al cardiopalmo all’ultima curva.

Pecco vittoria show

Il chivassese al Gran Premio d’Austria partiva con i favori del pronostico, non fosse altro per la pole position conquistata il giorno prima. Grazie al miglior tempo nelle qualifiche, 1’29″409 fatto registrare dal pilota del Team SkyVR46, con il quale precedeva il portoghese Miguel Oliveira (Ktm) e il francese Fabio Quartararo (Speed Up). Dunque, start dalla prima fila, dalla quale Pecco Bagnaia scatta sì bene, per poi dopo alcuni metri subire il ritorno del pilota Ktm che lo passava al comando della corsa. Complice, anche un contatto, che ha coinvolto il chivassese con un altro pilota, senza, però, fortunatamente, compromettere la moto.

Una grande gioia

Così, Pecco al termine di una gara tiratissima, giocata sul filo dei millesimi di secondo, combattuta curva dopo curva. Bagnaia: “Sono molto contento, prima di tutto per il primo posto nel Mondiale, e poi per la vittoria. Ho iniziato a spingere piano piano, ero al limite con la gomma, ma quando ho trovato lo spazio per superare Oliveira ci sono riuscito, sono felicissimo”.

Una gara ad inseguire

Ed è stato un vero capolavoro quello del pilota chivassese che ha piazzato il sorpasso della vittoria all’ultima curva, quella prima del rettilineo d’arrivo. Dopo aver provato la manovra su Oliveria, durante i giri precedenti. Ma la Ktm ha dato l’impressione che in uscita di curva ne avesse di più. Ma Pecco grazie alla sua tecnica di guida è riuscita a colmare il gap di motore con l’avversario e a resistere al ritorno del suo avversario. Manovre che in passato in queste categorie faceva un fenomeno di nome: Valentino Rossi, oggi suoi mentore.

Continua la lettura di Pecco vittoria show al Gran Premio d’Austria su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/sport/pecco-vittoria-show-al-gran-premio-daustria/feed/ 0
Bonus Smat in bolletta per aiutare le famiglie https://ilcanavese.it/cronaca/bonus-smat-in-bolletta-per-aiutare-le-famiglie/ https://ilcanavese.it/cronaca/bonus-smat-in-bolletta-per-aiutare-le-famiglie/#respond Sun, 12 Aug 2018 14:27:08 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36517 Bonus Smat in bolletta per gli utenti del servizio idrico residenti nell’area metropolitana torinese (ATO3). Bonus Smat in bolletta E’ previsto un bonus Smat in bolletta per gli utenti del servizio idrico residenti nell’area metropolitana torinese. Si tratta di una misura volta a ridurre il costo del servizio per le famiglie in condizione di disagio economico e […]

Continua la lettura di Bonus Smat in bolletta per aiutare le famiglie su il Canavese.

]]>
Bonus Smat in bolletta per gli utenti del servizio idrico residenti nell’area metropolitana torinese (ATO3).

Bonus Smat in bolletta

E’ previsto un bonus Smat in bolletta per gli utenti del servizio idrico residenti nell’area metropolitana torinese. Si tratta di una misura volta a ridurre il costo del servizio per le famiglie in condizione di disagio economico e sociale. Dal 2018 gli utenti  potranno richiedere l’agevolazione per pagare l’acqua.

Come funziona

Deve essere richiesto presso il Comune di residenza o presso un CAF. Hanno diritto ad ottenerlo gli utenti che sono parte di nuclei famigliari con indicatore ISEE non superiore a 8.107,50 euro. Oppure non superiore a 20.000,00 euro se con almeno 4 figli a carico. Il Bonus sociale corrisponde a 6,73 euro per ogni componente del nucleo famigliare.

L’altra agevolazione

L’aiuto per quello idrico  deve essere richiesto direttamente a Smat. Hanno diritto ad ottenerlo gli utenti che sono parte di nuclei famigliari con indicatore ISEE  da 8.107,50 euro a 12.000,00 euro per nuclei famigliari con meno di 4 figli a carico. Non superiore a 12.000,00 euro con almeno 4 figli a carico ed un nucleo famigliare composto da 5 o 6 persone. In questo caso corrisponde ad un massimo di 30 euro all’anno per nucleo famigliare fino a 3 persone ed un massimo di 45 euro per un nucleo famigliare maggiore di 3 persone.
Il Bonus Integrativo deve essere presentato agli sportelli SMAT, via posta, o in formato PDF all’indirizzo e-mail  bonusidrico@smatorino.it entro il 31.12.2018 ed ha validità
annuale.

Ulteriori informazioni

Il numero verde dell’ Assistenza Clienti 800 010 010 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 17.30) è a disposizione per eventuali approfondimenti. La modulistica è reperibile sul sito internet, alla pagina http://www.smatorino.it/assistenza_modulistica_3

Continua la lettura di Bonus Smat in bolletta per aiutare le famiglie su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/bonus-smat-in-bolletta-per-aiutare-le-famiglie/feed/ 0
Auto contro muro grave una ragazza di 25 anni https://ilcanavese.it/cronaca/auto-contro-muro-grave-una-ragazza-di-25-anni/ https://ilcanavese.it/cronaca/auto-contro-muro-grave-una-ragazza-di-25-anni/#respond Sun, 12 Aug 2018 14:09:29 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36515 Auto contro muro lungo la direttissima alla Mandria, giovane gravissima al Cto. L’incidente è avvenuto alla 2 di oggi, domenica 12 agosto all’altezza di cascina Oslera. Auto contro muro Ennesimo incidente dunque sulla strada della Mandria a Druento con un’auto contro muro all’altezza di cascina Oslera. Sulla vettura che si è quindi capottata viaggiavano due giovani. […]

Continua la lettura di Auto contro muro grave una ragazza di 25 anni su il Canavese.

]]>
Auto contro muro lungo la direttissima alla Mandria, giovane gravissima al Cto. L’incidente è avvenuto alla 2 di oggi, domenica 12 agosto all’altezza di cascina Oslera.

Auto contro muro

Ennesimo incidente dunque sulla strada della Mandria a Druento con un’auto contro muro all’altezza di cascina Oslera. Sulla vettura che si è quindi capottata viaggiavano due giovani. E’ accaduto intorno alle 2 di oggi, domenica 12 agosto.

I soccorsi

Immediato è stato quindi l’arrivo de soccorsi. Il conducente, un ragazzo di 27 anni, è stato dunque trasportato all’ospedale di Ciriè con un codice giallo. La ragazza che viaggiava al suo fianco è stata invece elitrasportata al Cto di Torino in gravissime situazioni. Sul posto i vigili del fuoco di Torino e quelli di Nole che hanno operato per liberare i giovani dalle lamiere.

La dinamica

Stando alle prime informazioni, l’auto è finita contro una delle rotonde andando poi contro il muro della Mandria. La vettura ha abbattuto parte della recinzione. La macchina si è poi ribaltata. Dunque sulla vicenda indagano i carabinieri della Compagnia di Venaria.

Continua la lettura di Auto contro muro grave una ragazza di 25 anni su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cronaca/auto-contro-muro-grave-una-ragazza-di-25-anni/feed/ 0
Ivrea estate ecco i prossimi appuntamenti per chi resta in città https://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/ivrea-estate-ecco-i-prossimi-appuntamenti-per-chi-resta-in-citta/ https://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/ivrea-estate-ecco-i-prossimi-appuntamenti-per-chi-resta-in-citta/#respond Sun, 12 Aug 2018 11:22:04 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36513 Ivrea estate ecco i prossimi appuntamenti per chi resta in città nella settimana di Ferragosto. Ivrea estate ecco i prossimi appuntamenti Continua Ivrea estate e non mancano appuntamenti anche nella settimana di Ferragosto. La prossima programmazione prevede, domani, lunedì 13 agosto alle 21.30 Ella & John, un film di Paolo Virzì.  Si prosegue giovedì sera, 16 […]

Continua la lettura di Ivrea estate ecco i prossimi appuntamenti per chi resta in città su il Canavese.

]]>
Ivrea estate ecco i prossimi appuntamenti per chi resta in città nella settimana di Ferragosto.

Ivrea estate ecco i prossimi appuntamenti

Continua Ivrea estate e non mancano appuntamenti anche nella settimana di Ferragosto. La prossima programmazione prevede, domani, lunedì 13 agosto alle 21.30 Ella & John, un film di Paolo Virzì.  Si prosegue giovedì sera, 16 agosto, sempre alle 21 con La Ruota delle meraviglie di Woody Allen. Cliccando sul titolo del film si accede alla scheda dove è possibile leggere la trama, oltre a conoscere il cast.

Informazioni utili sulla rassegna

La rassegna è organizzata dalla Cooperativa Rosse Torri che allieta le serate eporediesi da giugno a settembre. In cartellone ci sono film, spettacoli (teatro, danza, concerti) nella suggestiva cornice del Castello di Ivrea. Per ulteriori informazioni cliccare sul link.

Continua la lettura di Ivrea estate ecco i prossimi appuntamenti per chi resta in città su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/ivrea-estate-ecco-i-prossimi-appuntamenti-per-chi-resta-in-citta/feed/ 0
Anche i cantieri vanno in ferie: i lavori riprendono a fine agosto https://ilcanavese.it/attualita/anche-i-cantieri-vanno-in-ferie-i-lavori-riprendono-a-fine-agosto/ https://ilcanavese.it/attualita/anche-i-cantieri-vanno-in-ferie-i-lavori-riprendono-a-fine-agosto/#respond Sun, 12 Aug 2018 11:12:13 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36510 Anche i cantieri vanno in ferie: i lavori in piazza della Credenza e via Paione riprendono a fine agosto. Anche i cantieri vanno in ferie A Ivrea anche i cantieri vanno in ferie e i lavori in piazza della Credenza e via Paione riprenderanno a fine agosto. L’intervento infatti è stato sospeso dal 6  al 26 […]

Continua la lettura di Anche i cantieri vanno in ferie: i lavori riprendono a fine agosto su il Canavese.

]]>
Anche i cantieri vanno in ferie: i lavori in piazza della Credenza e via Paione riprendono a fine agosto.

Anche i cantieri vanno in ferie

A Ivrea anche i cantieri vanno in ferie e i lavori in piazza della Credenza e via Paione riprenderanno a fine agosto. L’intervento infatti è stato sospeso dal 6  al 26 agosto. Effettuerà dunque una pausa per le ferie, nel pieno rispetto delle modalità e delle tempistiche previste dall’appalto e dei lavoratori coinvolti.

Cosa cambia

L’area della piazza e la via, verranno rese agibili per tale periodo e si potrà così accedere   all’Ospedale. In particolare salire in macchina e parcheggiare, oppure salire a piedi, sui nuovi marciapiedi. Ad eccezione però di quello sinistro,che dovrà essere ultimato e messo in sicurezza con la posa di un corrimano.

Altre informazioni utili

Il servizio di Bus Navetta terminato il 5 agosto   riprenderà il 27  agosto.  Idem per il punto Informativo della Croce Rossa.  L’ascensore continuerà a funzionare 24 ore su 24.  La sosta in P.zza Pistoni (di fronte all’ascensore) continuerà ad essere adibita a mezzi di soccorso, istituzionali ASL ed aventi diritto con tesserino per portatori di handicap.

Continua la lettura di Anche i cantieri vanno in ferie: i lavori riprendono a fine agosto su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/anche-i-cantieri-vanno-in-ferie-i-lavori-riprendono-a-fine-agosto/feed/ 0
Palasport in vacanza ecco gli interventi in programma https://ilcanavese.it/politica/palasport-in-vacanza-ecco-gli-interventi-in-programma/ https://ilcanavese.it/politica/palasport-in-vacanza-ecco-gli-interventi-in-programma/#respond Sun, 12 Aug 2018 11:01:31 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36507 Palasport in vacanza, tempo di interventi di manutenzione in via Cappa a Cuorgnè. Palasport in vacanza Si potrebbe dunque dire che Palasport in vacanza, ma proseguono gli interventi di manutenzione in via Cappa a Cuorgnè. Impianti sportivi ancora al cento dell’attenzione nel paese delle due torri. Nei giorni scorsi c’è stato dunque un sopralluogo dell’ingegnere Claudio Schiari, […]

Continua la lettura di Palasport in vacanza ecco gli interventi in programma su il Canavese.

]]>
Palasport in vacanza, tempo di interventi di manutenzione in via Cappa a Cuorgnè.

Palasport in vacanza

Si potrebbe dunque dire che Palasport in vacanza, ma proseguono gli interventi di manutenzione in via Cappa a Cuorgnè. Impianti sportivi ancora al cento dell’attenzione nel paese delle due torri. Nei giorni scorsi c’è stato dunque un sopralluogo dell’ingegnere Claudio Schiari, dirigente della Città metropolitana. Schiari è stato accompagnato dall’assessore Pieruccini e dai consiglieri comunali Crisapulli e Russo. La struttura è utilizzata sia per l’educazione fisica in orario scolastico, sia come “casa” dell’Alto Canavese Volley.

Il commento dell’assessore

“La scorsa settimana mentre partecipavo ad una riunione negli uffici della Città metropolitana – spiega l’assessore a istruzione, sport e tempo libero di Cuorgnè, Davide Pieruccini – ho avuto anche un colloquio con il dirigente che si occupa della manutenzione impianti sportivi. Ho spiegato dunque quanti e quali interventi necessita la struttura di via Cappa. Venerdì 1 agosto, alla presenza dei consiglieri Vanni Crisapulli e Carmelo Russo il dirigente   ha quindi effettuato il sopralluogo. Concordando con noi alcuni interventi da portare a termine entro fine settembre”.

I lavori in cantiere

Gli interventi riguardano dunque la sostituzione delle porte interne, la posa di una pensilina posta all’ingresso principale. Poi la sostituzione dei due maniglioni antipanico posti nelle uscite di sicurezza. Quindi la sostituzione di alcune parti della controsoffittatura. Oltre ad un ulteriore controllo sulla struttura per evitare infiltrazioni da pioggia e un intervento per migliorare il campo di gioco andando ad agire su alcune fughe create nel tempo. Giustamente soddisfatto l’assessore Pieruccini: “Che dire, sono pienamente soddisfatto per i lavori che verranno effettuati a breve. Tuttavia, ricordo a tutti gli utilizzatori che un impianto è bello e funzionale soprattutto quando lo si tiene con cura. Perché il palasport è del Comune di Cuorgné e quindi di tutti noi cittadini”.

Continua la lettura di Palasport in vacanza ecco gli interventi in programma su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/politica/palasport-in-vacanza-ecco-gli-interventi-in-programma/feed/ 0
Variazione al piano delle opere pubbliche per oltre milioni di euro https://ilcanavese.it/politica/variazione-al-piano-delle-opere-pubbliche-per-oltre-milioni-di-euro/ https://ilcanavese.it/politica/variazione-al-piano-delle-opere-pubbliche-per-oltre-milioni-di-euro/#respond Sun, 12 Aug 2018 10:54:18 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36505 Variazione al piano delle opere pubbliche per oltre milioni di euro a Leini. Variazione al piano delle opere pubbliche La giunta di Leini si è trovata costretta ad approvare un’altra variazione al piano delle Opere Pubbliche per il triennio 2018-2020, pari ad un valore di 2 milioni e 260 mila euro. La delibera deriva dal […]

Continua la lettura di Variazione al piano delle opere pubbliche per oltre milioni di euro su il Canavese.

]]>
Variazione al piano delle opere pubbliche per oltre milioni di euro a Leini.

Variazione al piano delle opere pubbliche

La giunta di Leini si è trovata costretta ad approvare un’altra variazione al piano delle Opere Pubbliche per il triennio 2018-2020, pari ad un valore di 2 milioni e 260 mila euro. La delibera deriva dal mancato accoglimento della richiesta avanzata il 19 febbraio scorso al Ministero dell’Interno. Si tratta dell’assegnazione di contributi per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza di edifici pubblici e del territorio.

Gli importi richiesti

Gli importi richiesti erano dunque di un milione e 100 mila euro per il 2018 e un milione e 160 mila per il 2019. Cifre  già inserite nel programma del prossimo triennio   ora da scomputate. Dal Ministero è arrivata la comunicazione per cui Leini non risulta  una delle municipalità destinatarie dei contributi. Dovendo considerare le minori entrate derivanti da trasferimenti, la giunta ha sottoposto, venerdì  27 luglio, al consiglio comunale la nuova variazione del Piano Triennale.

Il commento dell’assessore

«Con questa modifica – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici, Valter Camagna – torniamo al quadro definito nel febbraio di quest’anno,   prima del bando con scadenza 31 marzo. Secondo quanto in finanziaria, ogni comune avrebbe potuto chiedere fino a 5 milioni e 250 mila euro. La dotazione complessiva era di 150 milioni. Avevamo chiesto poco più di due milioni, suddivisi su due anni».

Il dietro front del Governo

«Poi, però, il Governo ha deciso di dare priorità alle realtà che non hanno avuto modo, come noi, di generare avanzi di bilancio e quindi di poter godere dello sblocco dei fondi accantonati. Per questa ragione non potremo godere del finanziamento e siamo tornati in consiglio comunale per rimodificare il Piano pluriennale, riponendo, in buona sostanza, la lancetta a prima del 31 marzo».

I soldi sarebbero stati spesi nelle scuole

I fondi che erano stati richiesti avrebbero dovuto sostenere gli interventi di ampliamento e di efficientamento delle scuole «Collodi», «Rodari», «Anna Frank» e frazione Tedeschi. «Stanziamenti – prosegue Camagna – che ci avrebbero permesso di liberare risorse da destinare alla messa in sicurezza di tratti viari, come viale Italia e via Lombardore. Abbiamo, comunque, già presentato in Regione richiesta analoga per cui ci aspettiamo delle risposte positive. Si ipotizza (visto che il progetto è già cantierabile nel 2018) uno stanziamento di 800 mila euro per la scuola materna Carlo Collodi di via Caviglietto».

Continua la lettura di Variazione al piano delle opere pubbliche per oltre milioni di euro su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/politica/variazione-al-piano-delle-opere-pubbliche-per-oltre-milioni-di-euro/feed/ 0
Discariche a cielo aperto altri mucchi a Volpiano https://ilcanavese.it/attualita/discariche-a-cielo-aperto-altri-mucchi-a-volpiano/ https://ilcanavese.it/attualita/discariche-a-cielo-aperto-altri-mucchi-a-volpiano/#respond Sun, 12 Aug 2018 09:08:55 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36502 Discariche a cielo aperto altri mucchi a Volpiano. Discariche a cielo aperto Ancora discariche a cielo aperto segnalate a Volpiano. Ci si ritrova ancora una volta a parlarne e la denuncia arriva dai social. Il luogo incriminato, in questo caso, è la zona di via Casne, nei paraggi dei laghi. Vestiti, materassi, rifiuti di vario genere, addirittura […]

Continua la lettura di Discariche a cielo aperto altri mucchi a Volpiano su il Canavese.

]]>
Discariche a cielo aperto altri mucchi a Volpiano.

Discariche a cielo aperto

Ancora discariche a cielo aperto segnalate a Volpiano. Ci si ritrova ancora una volta a parlarne e la denuncia arriva dai social. Il luogo incriminato, in questo caso, è la zona di via Casne, nei paraggi dei laghi. Vestiti, materassi, rifiuti di vario genere, addirittura un frigorifero. E la solita domanda: perché? Perché per strada e non in discarica? Fra l’altro, in questo caso, essendo proprio «strada» diventa anche pericoloso per chi guida e deve schivare i rifiuti.

Mancanza di controlli?

Forse l’estate – meno gente in giro, meno vigili, meno controlli – «agevolano» l’inciviltà di alcuni? Negli ultimi mesi l’attenzione alla questione – già parecchio sentita da parte della giunta – è diventata ancora più dibattuta e il sindaco, intervistato parecchie volte nell’ultimo periodo, non ha molto da aggiungere rispetto alle altre volte. Parla di civiltà, rispetto, educazione, sensibilizzazione, ecologia. E aggiunge con tono più sarcastico, ma anche piuttosto dispiaciuto.

Le dichiarazioni del sindaco

«Da un lato, mi viene da dire mal comune mezzo gaudio – dice il primo cittadino volpianese Emanuele De Zuanne. E poi spiega – ovviamente non è una vera consolazione,  ma anche nei comuni vicini, è emerso parlando con altri sindaci, la situazione peggiore. Per non parlare di alcuni posti dove sono stato di recente in ferie, in cui il bordo strada è completamente ricoperto da rifiuti, come se fosse davvero una discarica a cielo aperto». Conclude il sindaco: «Al momento della segnalazione, si guarda a chi appartiene il terreno. Se è comunale, si interviene. Se è privato, si fa l’ordinanza di rimozione e tocca al proprietario occuparsene».

Continua la lettura di Discariche a cielo aperto altri mucchi a Volpiano su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/discariche-a-cielo-aperto-altri-mucchi-a-volpiano/feed/ 0
Riapertura provinciale prevista per fine agosto https://ilcanavese.it/attualita/riapertura-provinciale-prevista-per-fine-agosto/ https://ilcanavese.it/attualita/riapertura-provinciale-prevista-per-fine-agosto/#respond Sun, 12 Aug 2018 09:04:14 +0000 https://ilcanavese.it/?p=36499 Riapertura provinciale 460 all’altezza di Lombardore   prevista per la fine di agosto. Riapertura provinciale a fine agosto La riapertura  provinciale 460 all’altezza di Lombardore è dunque prevista per la fine di agosto. “Ci scusiamo con i cittadini che abitano e che transitano in quel punto della strada. Ma i lavori sono stati rallentati da un […]

Continua la lettura di Riapertura provinciale prevista per fine agosto su il Canavese.

]]>
Riapertura provinciale 460 all’altezza di Lombardore   prevista per la fine di agosto.

Riapertura provinciale a fine agosto

La riapertura  provinciale 460 all’altezza di Lombardore è dunque prevista per la fine di agosto. “Ci scusiamo con i cittadini che abitano e che transitano in quel punto della strada. Ma i lavori sono stati rallentati da un imprevisto che ha complicato tutto”. Così il consigliere metropolitano delegato alle infrastrutture e ai lavori pubblici Antonino Iaria spiega in una lettera al Sindaco di Lombardore le ragioni del ritardo dei lavori. La  fine era stata annunciata per la metà di agosto0

Dopo l’amianto un altro imprevisto

L’imprevisto è quindi consistito nel non poter utilizzare un tratto di condotta a piastre multiple lato monte, contrariamente a quanto accaduto a valle. Dove la condotta è stata recuperata e raccordata allo scatolare in cemento armato che ha sostituito il tratto centrale di condotta collassata. Per rimediare all’inconveniente, è stata dunque concertata una soluzione alternativa. Vale a dire la realizzazione di muri a sostegno della scarpata (con pendenza variabile secondo la pendenza del rilevato) in pannelli prefabbricati.

Le dichiarazioni di Iaria

“Proprio la realizzazione e la posa in opera di tali elementi ha determinato l’allungamento dei tempi di esecuzione di circa 15 giorni. A oggi l’impresa sta provvedendo dunque alla ricostruzione del rilevato stradale con il materiale precedentemente scavato. Con non poche difficoltà dunque a causa della natura del materiale e delle condizioni meteorologiche non favorevoli di questi giorni”.

Il nuovo crono-programma

Secondo il nuovo crono programma, è prevista la realizzazione degli strati in conglomerato bituminoso a partire da lunedì 27 agosto. Salvo ulteriori imprevisti, una volta completata la posa delle barriere laterali, della segnaletica orizzontale e della pulizia dell’area di cantiere, la riapertura è programmata tra il 30 e il 31 agosto. 

Continua la lettura di Riapertura provinciale prevista per fine agosto su il Canavese.

]]>
https://ilcanavese.it/attualita/riapertura-provinciale-prevista-per-fine-agosto/feed/ 0