La nuova supercar Tecno fa sognare. E sognare non costa nulla. La Tecno Nanni Galli V8 Ecoracing a GPL è stata presentata in anteprima mondiale al Salone di Parigi. A crearla è stato lo storico marchio bolognese, rilevato da Montecarlo Engineering e proprietario anche di Montecarlo Automobile. La vettura è un omaggio a Nanni Galli, colui che portò al debutto in F1 nel 1972 la “rossa di Bologna”, come fu denominata dalla stampa e dagli appassionati per differenziarla dall’altra rossa emiliana, certamente più celebre.

La nuova supercar Tecno e le sue caratteristiche

La nuova Tecno è una GT moderna e tecnologica realizzata in fibra di carbonio. Spinta da un motore Alfa Romeo V8 4.7 da 503 CV di derivazione Maserati con specifiche 2018, e alimentazione monofuel a GPL. Il blasone e la tradizione racing dell’azienda italiana, sposano lo sviluppo delle energie alternative in ambito automotive, per perseguire l’obiettivo di arrivare a zero emissioni anche in contesti iper-performanti. La nuova supercar Tecno è destinata a un utilizzo in gara e per attività di track-day. Sarà disponibile su ordinazione a un prezzo indicativo di massimo 300.000 Euro. Saranno invece realizzati solo 5 esemplari street legal, a un prezzo indicativo di 350.000 Euro.

Un’azienda che ha fatto la storia

Per chi non la conoscesse è bene ricordare che Tecno è un’azienda italiana fondata a Bologna negli anni ‘60 dai fratelli Luciano e Gianfranco Pederzani, specializzata nella costruzione di kart e macchine da corsa. Forte dei tanti successi internazionali ottenuti con i kart, in F3 e in F2, la scuderia decise di debuttare in F1 nel 1972. Tra i piloti che hanno corso e vinto con Tecno, troviamo Jean-Pierre Jaussaud, vincitore del GP di Monaco di F3 nel 1968. Oltre a lui, leggende come  François Cevert, Clay Regazzoni, Ronnie Peterson, Patrick Depailler, Jean-Pierre Jabouille, Jean-Pierre Jarier, François Mazet, Lionel Noghès, Tino Brambilla e altri ancora, hanno pilotato le monoposto contraddistinte dal logo del Caimano su fondo giallo.