A Ribordone ancora pari, ma è Bellardo Gioli il sindaco. Sta volta si chiude sul 21 pari.

A Ribordone ancora pari, ma è Bellardo Gioli il sindaco

Anche il ballottaggio si è chiuso con un pareggio. Ma Ribordone un sindaco lo deve avere e perciò, alla fine, a conquistare la maggioranza (e quindi riconfermandosi borgomastro) è Guido Bellardo Gioli. Infatti, la guida della lista “Riburda” è risultato il più vecchio anagraficamente dei due e così è stato lui ad essere eletto primo cittadino della piccola realtà delle valli del Canavese.

Paolo Chiolerio anche lui a quota 21 voti

Pure l’altra lista, ovvero “Montagne ed Aquila” di Paolo Giovanni Chiolerio ha conquistato lo stesso numero di voti dei rivali, ovvero 21. Ma alla fine, siederà sugli scranni dell’opposizione, con tre dei suoi rappresentanti. Sette, più il sindaco, invece, gli eletti per il gruppo di maggioranza. Resta a bocca asciutta “Ribordone che cresce” di Sabrina Cresto Ferrino, che al primo turno aveva ottenuto solo 2 preferenze.

Leggi anche:  Elezioni europee 2019: gli eletti nel Nord Ovest

Tutti i risultati in Piemonte

BIELLA: NEL CAPOLUOGO VINCE IL CENTRODESTRA, IL LUMBARD CORRADINO E’ SINDACO

NOVARA: A GALLIATE VINCE IL CENTRODESTRA

VERCELLI: VITTORIA DEL CENTRODESTRA NEL CAPOLUOGO

CUNEO: BRA RESTA AL CENTROSINISTRA, FOSSANO PASSA AL CENTRODESTRA E IL RISULTATO NELLA PICCOLA BRIGA ALTA (39 ABITANTI)

ALESSANDRIA: NOVI LIGURE AL CENTRODESTRA

TORINESE: A SETTIMO SI AFFERMA IL CENTROSINISTRA, IN CANAVESE I RISULTATI A LEINI E RIBORDONE