A Varisella le fasce Isee vengono applicate anche per gli studenti delle medie?

Pagamento in base in reddito: un problema?

La questione riguarda poche famiglie. Ma l’argomento potrebbe essere interessante anche per tante altre piccole realtà. In parecchi paesini infatti non esiste una secondaria di primo grado e occorre mandare i propri figli altrove. In tal senso l’interpellanza del gruppo “Paese in Comune” assume un significato più ampio.

Pari possibilità per tutti gli studenti

Il capogruppo di minoranza Tullio Antonino Nocera ha presentato una richiesta al sindaco Mariarosa Colombatto. Sostiene Nocera: “Nei giorni scorsi c’è stata riferita un’incongruenza sugli studenti di Varisella che frequentano la media “Rosselli” di Fiano. Pare che le famiglie siano costrette a pagare per intero il costo della mensa perché non residenti a Fiano. Corrisponde a verità?”.

Una questione di privacy

La questione pare sia sorta per la richiesta presentata da una famiglia a metà dello scorso anno scolastico. Chiarisce il sindaco Colombatto: “In quel periodo era impossibile applicare l’indice di reddito familiare (Isee). Inoltre anche nuovi residenti ci sono venuti a chiedere informazioni sulle fasce di reddito. Motivo per cui sono state ufficializzate le fasce”. Spiega ancora il primo cittadino: “Non l’abbiamo ufficializzato prima per rispettare la privacy delle persone in difficoltà. Le fasce sono applicate per materne ed elementari. Ma c’è la possibilità di accedervi per chi frequenta la media”.