Il leader di CasaPound Ivrea interviene contro le scritte antifasciste apparse al centro sociale Castellazzo Assediato.

CasaPound Ivrea sulle scritte antifasciste

L’ex candidato sindaco di CasaPound Igor Bosonin si è recato ieri mattina, 25 gennaio 2019, nei pressi del centro sociale Castellazzo Assediato per un sopralluogo e per verificare con i propri occhi le scritte antifasciste comparse sui muri.

Il commento di Igor Bosonin

“Sono andato questa mattina per vedere con i miei occhi e ciò che ho trovato è vergognoso – esordisce Bosonin – scritte antifasciste inneggianti all’odio politico e auguri di morte a chi la pensa diversamente da questi individui. Cosa ancora più grave è che la giunta comunale non abbia ancora provveduto a rimuoverle; se entro qualche giorno non verranno cancellate, ci penseremo noi di CasaPound a spese nostre.

La proposta

“Questo spazio occupato – conclude Bosonin – deve essere restituito nel minor tempo possibile agli eporediesi, ad esempio se ne potrebbe fare un centro di aiuto per le tante famiglie italiane che hanno perso il lavoro e ora vivono in emergenza abitativa.”

Leggi anche:  Lega Rivarolo, ecco le dinamiche per il prossimo futuro

LEGGI ANCHE: Burger King Palazzo Nuovo ancora sotto assedio: nuove proteste degli studenti