Elezioni Rostagno nella conferenza stampa di fine anno potrebbe annunciare il suo futuro politico

Elezioni Rostagno il verdetto

E’ convocata per domani mattina, giovedì 27, la conferenza stampa di bilancio dell’anno che sta per finire. Alle 11 a Palazzo Lomellini, Alberto Rostagno, sindaco di Rivarolo al primo mandato, elencherà quanto fatto nella stagione che stiamo per metterci alle spalle, ma l’attenzione sarà tutta focalizzata sul futuro. Al 2019. Data in cui cui, forse il 26 maggio con le europee (non è ancora certo: il decreto non c’è ancora), Rivarolo andrà alle urne per scegliere un nuovo consiglio comunale e relativa giunta.

Nulla è ancora certo

Generalmente un primo cittadino al primo mandato, si ripresenta per terminare il programma: cinque anni, in realtà, non sono tanti soprattutto, poi, in una realtà come quella rivarolese che usciva dal commissariamento e con tutte le conseguenze, burocratiche, del caso. A maggio ragione, dunque, si immaginava a un Rostagno pronto ai blocchi di partenza a chiedere il “bis” alla città. E, invece, questa certezza non c’è. L’attuale borgomastro più volte ha ripetuto di essere in fase di riflessione, di non essere sicuro di voler affrontare un secondo mandato.

Le ragioni di un “ni”

Cosa lo stia frenando, di fatto, non è chiaro. Da una parte una coalizione che non è stata coesa per tutta la legislatura – i consiglieri Rosboch e Bevacqua di fatto sono in maggioranza ma votano secondo coscienza e bocciano anche l’esecutivo – e dall’altra parte, poi, alcuni episodi durante in questi (quasi) cinque anni che hanno toccato da vicino il sindaco e che lo stanno inducendo ad una profonda riflessione. E pertanto, a oggi, la sua posizione non è né un “si” né un “no”.

Leggi anche:  M5S Ivrea contro il nuovo centro commerciale: "La Conferenza dei servizi dica no"

E’ tempo di decidere

Ma al di là delle titubanze, c’è una decisione da prendere. Da gennaio, di fatto, parte la campagna elettorale. Le altre forze sono pronte ai blocchi di partenza, compreso Fabrizio Bertot che correrà in due competizioni – Europee e Comunali -: anche in questo caso manca l’ufficialità, ma il dado … è tratto. La coalizione di centro sinistra (più Lega) che compone la lista civica in appoggio a Rostagno ha fissato una dead-line, una linea oltre alla quale non andare: le festività. E la conferenza stampa di domani, potrebbe essere l’occasione giusta per il medico rivarolese per sciogliere la prognosi sul suo futuro politico.