Inaugurata la sede elettorale della candidata al senato per la zona  Ivrea, Chivasso, Settimo. l’ufficio elettorale sarà, per tutta la campagna elettorale, il punto di riferimento per chiunque desideri contribuire.

Inaugurata la sede elettorale

E’ stata inaugurata ieri a Ivrea la sede elettorale di Virginia Tiraboschi, candidata al Senato per il Centro Destra nel Collegio di Ivrea, Chivasso, Settimo. Tanti i presenti all’evento negli uffici che si trovano in via Giacosa 2, angolo via Palestro.

Il discorso di Virginia Tiraboschi

«Dopo una carriera nell’Amministrazione Pubblica, iniziata nel 1999, e una nuova avventura, dal 2014, come imprenditrice nel settore turistico – ha evidenziato Tiraboschi -, ho deciso che ora fosse il momento giusto per accettare una nuova sfida: rendermi utile, a livello civile, al mio territorio: per questo ho accettato di candidarmi e, soprattutto di candidarmi in Canavese, il territorio che mi ha visto nascere».

Da Virginia un rassicurazione alle tante persone presenti: «Nel momento in cui sarò eletta questi locali, oggi sede di coordinamento per la campagna elettorale, diverranno un punto di incontro per tutti coloro che vorranno far tornare a sognare questo territorio. Per il Canavese serve una “lucida follia”. Serve una rivoluzione dal punto di vista culturale: da troppo tempo questa area è governata sempre dalle stesse persone persone che non hanno più stimoli, entusiasmo o progetti per un cambiamento vero e non più rinviabile. Persone impegnate a garantire interessi che, nemmeno più per loro, sono il vero collante politico».

Leggi anche:  Consiglio Comunale Favria, la minoranza lascia la sala

Molti i sostenitori presenti

Medesimo concetto ripreso da Gilberto Pichetto Frattin, coordinatore regionale di Forza Italia e candidato senatore nella confinante area del Biellese e del Vercellese. «Canavese e Biellese sono simili: sono aree che hanno bisogno di sfidare il futuro e di smettere di guardare al passato». Gilberto Frattin che ha quindi chiuso i suoi saluti con un auspicio: «In questa legislatura come Piemonte esprimevamo solo due rappresentanti. L’obiettivo è arrivare a 15, 16 parlamentari, in modo che si possa fare sistema e operare insieme per la nostra Regione».

A sostenere Virginia il giorno dell’inaugurazione della sede del comitato elettorale anche l’europarlamentare Alberto Cirio, la senatrice Maria Rizzotti e i candidati alla Camera Alessandro Benvenuto e Alessandro Giglio Vigna.