Insulti alla Meloni, polemica a Ivrea dopo il tweet del comico eporediese Franco Cappelletti, candidato con la sinistra alle ultime amministrative.

Insulti alla Meloni: tweet shock

“Da Adulta la figlia della #Meloni rimpiangerà di non essere stata a #Bibbiano”. Così il comico eporediese Franco Cappelletti ha tweettato tutto il suo disprezzo per l’onorevole Meloni. Il tweet arriva dopo le polemiche che hanno visto la leader di Fratelli d’Italia accusata di parole razziste nelle primissime ore dopo il brutale assassinio del vice brigadiere Mario Cercello Rega a Roma, parole poi smentite dalla stessa Meloni.

Scandalo Bibbiano

Bambini strappati alle famiglie e manipolati per creare false prove di presunti abusi. E’ questo in estrema sintesi quello che accadeva a Bibbiano, piccolo paesino in provincia di Reggio Emilia, dove assistenti sociali e psicologi sono accusati dai carabinieri di fatti incresciosi ai danni di mamme papà e bambini. Ed è questo che il comico Cappelletti intende con “rimpiangerà di non essere stata a Bibbiano”.

Leggi anche:  Riduzione dei parlamentari: 16 deputati e 8 senatori in meno al Piemonte

La risposta della Meloni

L’onorevole Meloni, taggata nel tweet, non ha tardato a rispondere: “Ecco dove siamo arrivati. Che schifo”. In pochissimo tempo il tweet ha ottenuto migliaia di commenti, tantissime le persone sconvolte per la “cattiveria” del post che hanno accusato il comico di aver “esagerato”. Alcuni invece lo hanno difeso sostenendo si sia trattato di satira, dell’ennesima provocazione di Cappelletti.

Candidato con la sinistra

Cappelletti è stato candidato nella lista Ivrea Comune – Sinistra e Costituzione a sostegno del candidato sindaco Francesco Comotto alle ultime elezioni amministrative eporediesi. E’ un personaggio molto noto in città, nel 2012 vinse anche il titolo di più bugiardo d’Italia a Pistoia.

LEGGI ANCHE: Dal novarese al torinese, i post sul vice brigadiere ucciso di due prof scatenano la polemica