Mauro Esposito è entrato a far parte del consiglio di Caselle. La “cerimonia d’investitura” è avvenuta giovedì 3 ottobre nella sala consiliare di palazzo Mosca.

Mauro Esposito

Nel consiglio comunale di Caselle ha fatto il suo ingresso Mauro Esposito. La “cerimonia d’investitura” è avvenuta giovedì 3 ottobre nella sala consiliare di palazzo Mosca. L’esordio del nuovo consigliere Mauro Esposito, architetto e testimone di giustizia, è partito con una richiesta: “Chiedo che venga convocato il consiglio in un orario non coincidente con quello lavorativo, cioè alle 18. Non sono un politico di professione…”.

Seduta con un unico punto

La seduta è stata convocata unicamente per la surroga del consigliere di opposizione Luigi Chiappero. L’avvocato della Juventus ha protocollato le dimissioni lunedì 23 settembre. Tuttavia la notizia era già stata divulgata sui mezzi d’informazione dieci giorni prima. Infatti, lo scorso 13 settembre, Chiappero ha inviato il documento tramite posta elettronica certificata. Ma questa modalità non è stata ritenuta corretta. Quindi occorre protocollare personalmente

Leggi anche:  Consiglio comunale fiume a Corio

In ricordo di Pastore Benet

Dopo i doverosi ringraziamenti, si è commemorata la figura di Pietro Pastore Benet. L’uomo è deceduto a gennaio del 2018. Ma ha rappresentato una guida per la lista “Ricominciamo da Caselle”, guidata da Antonella Martinetto, nella primavera del 2017. Ha sostenuto Esposito: “Colgo l’occasione per ricordare Pietro Pastore Benet che è venuto a mancare un anno e mezzo fa. L’avete espulso dal Pd. Così mi ha domandato se riuscivo a dargli una mano per rientrare nel partito perché riteneva di non aver fatto nulla di grave. Mi dispiace che ciò non sia potuto avvenire. Lui credeva molto nel partito”.