Il MIR contro il Decreto sicurezza: appello al Parlamento perchè bocci il provvedimento e ai cittadini perchè diffondano il messaggio “La disumanità non può diventare legge #decretosicurezzabis”.

MIR contro il Decreto sicurezza

Il MIR (Movimento Internazionale della Riconciliazione), si oppone al decreto legislativo (ipocritamente titolato “Decreto sicurezza”), che inasprisce le sanzioni e le pene per i migranti e chi li soccorre in mare.
Chiediamo ai parlamentari di fare appello al senso di umanità e quindi bocciare il “Decreto Sicurezza bis” che il governo si accinge a presentare in Parlamento, poiché, impedendo l’azione delle navi di soccorso nel Mediterraneo, con sicurezza aumenterebbero le vittime delle migrazioni.
Sosteniamo la mobilitazione che inizia oggi, domenica 4 agosto, da Trappeto (PA), dalla casa di Danilo Dolci, maestro di lotte nonviolente, dove si tiene il raduno nazionale dei giovani della rete di Libera, e che continuerà fino alla votazione in Parlamento.
Chiediamo a tutti di diffondere con cartelli e sui social il messaggio “La disumanità non può diventare legge #decretosicurezzabis”.