Il Comune di Ivrea ha nominato Donato Malpede come rappresentante del Comune nel costituendo Gruppo di Lavoro del Parco dei 5 Laghi, sdegno del Partito Democratico.

Parco dei 5 Laghi

Mercoledì 26 giugno il Consiglio Comunale di Ivrea ha approvato all’unanimità il protocollo di intesa da sottoscrivere con la Città Metropolitana e i Comuni di Borgofranco, Cascinette, Chiaverano e Montalto per attivare le funzioni propedeutiche all’istituendo Parco dei 5 Laghi. Un atto importante e positivo nell’iter di costituzione del Parco.

Il Pd propone Sertoli come rappresentante

Nella stessa seduta si è proceduto alla nomina del rappresentante del Comune nel costituendo Gruppo di Lavoro e il Partito Democratico ha deciso proporre la nomina del sindaco Sertoli “per – scrivono in una nota – dare la massima autorevolezza di partecipazione del Comune di Ivrea, e avendo avuto notizia che gli altri comuni saranno rappresentati dal proprio Sindaco”.

Nominato Malpede

“Purtroppo la proposta è caduta nel vuoto” commentano dal partito democratico. Massimo Fresc (M5S) ha proposto il consigliere Comotto;
Bono (Lega) a nome dei gruppi di maggioranza ha proposto Malpede consigliere del gruppo “Insieme per Ballurio”.
Al termine delle votazioni Malpede ha ottenuto 11 voti (raccogliendo le preferenze di tutta la maggioranza, persino del sindaco Sertoli), Comotto 2 (Fresc e Comotto) e Sertoli 2 (i consiglieri presenti del PD).

Leggi anche:  Riduzione dei parlamentari: 16 deputati e 8 senatori in meno al Piemonte

Lo sdegno del Pd

“Una decisione inaccettabile – commentano dal Partito Democratico -. Non discutiamo sulla scelta del consigliere nominato. Riteniamo però che la scelta assunta dal Comune di Ivrea di non essere rappresentato formalmente dal proprio Sindaco sia segno di evidente debolezza e scarso interesse verso la prospettiva di istituire il Parco dei 5 Laghi, oltre che poco rispettosa nei confronti degli altri comuni.
Almeno adesso è chiaro su chi crede in questo progetto e chi invece fa finta”.