Si è aperta alle 14.30 la seduta di insediamento del Consiglio Regionale targato Alberto Cirio. La seduta è presieduta dal consigliere più anziano di età, Mauro Salizzoni, assistito dai due membri più giovani con funzione di segretari.

Primo Consiglio Regionale targato Cirio

Si è riunito oggi per la prima volta dopo l’elezione dello scorso 26 maggio il Consiglio Regionale del Piemonte, giunto all’undicesima legislatura. Stretta di mano fra il presidente uscente Sergio Chiamparino, che siederà fra i banchi dell’opposizione, e il neoeletto Alberto Cirio.

Iniziati i lavori

La presidenza è stata assunta in avvio dal consigliere più anziano, Mauro Salizzoni che ha augurato al presidente Cirio “un proficuo lavoro con i consiglieri nell’ interesse della popolazione del Piemonte”. Subito dopo il discorso di apertura, si sono tenute le votazioni per l’elezione dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale del Piemonte

Consiglio giovane

L’undicesima legislatura piemontese vede sedere fra i propri banchi molti consiglieri alla prima esperienza ed un’età media decisamente inferiore rispetto alla precedente legislatura. Nella Lega, che siederà fra i banchi della maggioranza, sono 23 i consiglieri e di questi 22 alla prima esperienza in Regione e tutti decisamente giovani considerando che l’età media è di poco superiore ai 40 anni (il consigliere più giovane è il 23enne Matteo Gagliasso).

Leggi anche:  Scontro in consiglio a Robassomero: DUP bocciato dall'opposizione

Consiglio poco rosa

Come detto si tratta di uno dei consigli più giovani della storia del Piemonte, se non il più giovane ma quel che è certo è la carenza di quote rose fra gli scranni: appena otto infatti le donne in tutto il consiglio.