Rocca: Lajolo corteggia Fiore, ma il leghista non ci sta.

Rocca: Lajolo corteggia Fiore, ma il leghista non ci sta

“Fiore, in lista c’è posto pure per te!” . Questo è l’accorato appello lanciato dal consigliere di minoranza Alessandro Lajolo. Gianfranco Fiore ha dichiarato che resterà fuori dalle amministrative 2019. L’annuncio non ha convinto gli amministratori pubblici e nemmeno gli elettori. Le dichiarazioni rese due settimane fa hanno suscitato, invece, molti commenti nelle comunità di Rocca e Corio. La scelta dell’ex vicesindaco leghista non ha certo sconcertato il sindaco Fabrizio Bertetto che l’ha avuto a fianco per un mandato. Il primo cittadino non ha intenzione di ripresentarsi nemmeno come consigliere. Quindi il suo atteggiamento è stato imperturbabile.

«Una persona valida che ha fatto molto per il paese»

La notizia, al contrario, sembra aver colpito il prossimo candidato a sindaco Alessandro Lajolo: “Mi dispiace apprendere della retromarcia di Fiore. Rimane una persona valida che potrebbe far tanto per il paese. Se non intende preparare una lista per conto suo, sono ben contento d’ospitarlo nella mia squadra. Per lui uno spazio si trova. Si tratta di una persona in gamba e vicino alla popolazione”. Insomma è una “dichiarazione d’amore” in piena regola. L’esternazione d’altronde ben s’inserisce nel contesto della festa degli innamorati, svoltasi pochi giorni fa, giovedì 14 febbraio.

Fiore: «Volevo formare una lista a Corio, ma…»

Controbatte Fiore: “Declino l’invito di Alessandro Lajolo. Non ritornerò in campo per questa tornata elettorale. Al momento sono impegnato a sostenere i candidati della Lega per la prossime consultazioni elettorali. Infatti ricopro il ruolo di segretario della Lega Nord di Ciriè e valli di Lanzo”. Pure a Corio non si sono fatte attendere le reazioni delle “signore della politica”.

Leggi anche:  Toninelli se ne frega del Canavese. L'attacco in Consiglio metropolitano

A Corio in molti tifano per Gianfranco Fiore

Ha sostenuto il sindaco Susanna Costa Frola: “ Ho appreso dalla stampa locale che Fiore non si candiderà. Peccato, il territorio avrebbe meritato la presenza di una persona come lui. Spero che ci ripensi”. Il capogruppo di minoranza Germana Cat Genova ha aggiunto: “Quando ho letto l’articolo sono rimasta basita. Fiore non si presenta alle amministrative? Ero a conoscenza dei contatti che aveva preso sul territorio nei mesi passati. Credevo che il progetto si concretizzasse”. Di fronte a tanta costernazione conclude Fiore: “Mi sarebbe piaciuto presentare una lista a Corio. Questa comunità rappresenta il luogo dove hanno vissuto i miei nonni e bisnonni. Nei mesi scorsi ho cercato di riunire alcuni coriesi per comprendere se fosse stato possibile mettere insieme una squadra di lavoro. Tuttavia non ci sono riuscito. Quindi ho deciso di saltare questo mandato. Nonostante ciò non farò mancare il mio appoggio politico esterno al palazzo civico”.