A Varisella si discute sull’istituzione di uno sportello per giovani fragili.

La proposta della minoranza

La scorsa settimana l’opposizione consiliare ha protocollato una mozione. Gli scriventi sono i consiglieri Giuseppe Manfrè e Tullio Antonino Nocera. Si chiede all’Amministrazione di attivare uno sportello d’ascolto. Gli spazi potrebbero essere individuati in municipio. Il Comune si potrebbe convenzionare con degli operatori specializzati. Offrendo assistenza fissa in determinati giorni del mese.

Un gesto inspiegabile

Il documento è stato presentato lunedì 14 ottobre. Due giorni dopo il suicidio di un giovane di Varisella. Il ventiduenne è stato trovato privo di vita nella zona Poligono. Al termine della ricerche condotte dalla Protezione Civile Aib locale. Il fatto ha scosso la comunità di 800 anime. Lasciando nonni e genitori senza una risposta.

La risposta del sindaco

Il drammatico episodio ha sconvolto l’intera comunità. Controbatte il primo cittadino Mariarosa Colombatto: “Il Comune deve occuparsi dei problemi dell’intera collettività. Mi preoccupa che i ragazzi che lavorano non possano pensare di tirare su una famiglia. Gli stipendi bastano appena per pagare l’affitto…”. La mozione verrà presentata nel prossimo consiglio comunale che dev’essere ancora convocato.