Ancora una giornata no per la Brb Ivrea di bocce. Amara trasferta con la Pontese.

Ancora una giornata no per la Brb Ivrea di bocce

Ancora una giornata no per la Brb Ivrea, che perde la sfida in casa della Pontese. A questo si aggiunge l’infortunio al «corridore» Alex Borcnik, un risentimento muscolare alla coscia (da verificarne l’entità) che gli ha impedito di disputare la prova della navetta a tappeto completo. Questo ha portato ad un parziale sconvolgimento dei ruoli, con Lele Ferrero che lo ha sostituito. Al posto di quest’ultimo, nella tre bersagli, si è presentato Emanuele Bruzzone, che però si è dopo un po’ si è fermato.

Infortunio per Borcnik durante la staffetta

Se a questo aggiungiamo il ko di Grosso (24 -26 con Causevic), il ko di un Janzic ancora lontano dalla forma migliore (confitto da Kosirnik per 5 a 11), in parte si spiega il sabato negativo vissuto dai canavesani. Proseguendo la disamina, bene la terna Cavagnaro-Bruzzone-Grattapaglia (12 a 0 su Scapolan-Nacinovic-Marcelia), mentre impatta 9-9 la coppia Deregibus-Ballabene, opposta a Ceh-Ziraldo. La staffetta Borcnik-Ferrero l’ha spuntata per un punto (55 a 54) su Ziraldo-Krailic, ma qui si è registrato l’infortunio.

Leggi anche:  Circolo Delfino Ivrea ancora successi ai campionati di scherma

Eporediesi alla fine costretti alla resa per 15-11

Nei turni di precisione la Pontese quindi prende in mano il match, con Kosirnik che vince 21-13 su Grattapaglia, mentre Ceh batte Grosso 20-13. Ferrero è di nuovo bravo nella navetta  a tappeto completo, imponendosi 43-42 su Ziraldo, ma in quella a tre bersagli l’Ivrea naufraga. Gli uomini di Bellazzini reagiscono parzialmente, vincendo successivamente 2 prove su 4. Peccato che i successi di Marcelia-Ziraldo su Deregibus-Janzic e di Nacinovic su Grattapaglia spingano definitivamente i locali sul 15-11, che costa ancora pure il primo posto ai nostri.